Tinetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola del Tinetto
Tinetto.JPG
Geografia fisica
Localizzazione Mar Tirreno
Coordinate 44°01′24.63″N 9°05′04.55″E / 44.023508°N 9.084597°E44.023508; 9.084597Coordinate: 44°01′24.63″N 9°05′04.55″E / 44.023508°N 9.084597°E44.023508; 9.084597
Arcipelago Arcipelago Spezzino
Superficie 0,006 km²
Dimensioni 0,006 km
Altitudine massima 17 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Provincia La Spezia La Spezia
Comune Porto Venere-Stemma.png Porto Venere
Cartografia
Arcipelago spezzino.jpg
Mappa di localizzazione: Italia
Isola del Tinetto

[senza fonte]

voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Porto Venere, Cinque Terre, e le Isole (Palmaria, Tino e Tinetto)
(EN) Porto Venere, Cinque Terre, and the Islands (Palmaria, Tino and Tinetto)
Tinetto.JPG
Tipo naturalistico
Criterio C (ii)(iv)(v)
Pericolo No
Riconosciuto dal 1997
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

L’isola del Tinetto si trova nel Mar Ligure, all’estremità occidentale del Golfo della Spezia; il suo territorio fa parte del comune di Porto Venere.

Dal 1997 l'isola del Tinetto, insieme alle altre isole Palmaria e Tino, Porto Venere e le Cinque Terre è stata inserita tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il Tinetto, rispetto alle tre isole del Golfo, è quella che ha dimensioni più ridotte e che si trova più a Sud, a poca distanza dal Tino. In realtà il Tinetto con i suoi circa 6000 m² di superficie è poco più di uno scoglio, privo di vegetazione arborea (sono presenti alcuni arbusti tipici della macchia mediterranea); tuttavia esso conserva tracce della presenza di comunità religiose sul suo angusto territorio. Nella parte più occidentale vi è infatti il rudere di un piccolo oratorio, risalente al VI secolo; spostandosi verso Est invece si trovano i resti di un edificio più complesso, una chiesa a due navate con celle per i monaci, costruita in varie fasi sino al XI secolo e distrutta definitivamente dai saraceni. Pochi metri a sud dell'isolotto, sulla sommità di uno scoglio semisommerso, un tempo incubo dei diportisti, è stata installata una statua di Stella Maris alta circa due metri.

Accesso[modifica | modifica sorgente]

A differenza del Tino, il Tinetto è accessibile ai privati cittadini, che possono ormeggiare i mezzi natanti e sostarvi nel rispetto del regolamento per la tutela marina del parco naturale regionale di Porto Venere.

Fauna[modifica | modifica sorgente]

Sul Tinetto è presente un rettile endemico assai raro, la lucertola Podarcis muralis tinettoi, (Lucertola muraiola del Tinetto).

Da diversi anni sul Tinetto è presente anche una colonia di gabbiani che diventano molto aggressivi durante il periodo delle nascite.

Arcipelago Spezzino Arcipelago Spezzino - Golfo della Spezia
Isola Palmaria Isola del Tino Isola del Tinetto Torre Scola