Loria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre occorrenze del termine, vedi Loria (disambigua).
Loria
comune
Loria – Stemma
Loria – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Veneto-Stemma.png Veneto
Provincia Provincia di Treviso-Stemma.png Treviso
Amministrazione
Sindaco Silvano Marchiori (lista civica Lavorare Insieme) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate 45°44′00″N 11°52′00″E / 45.733333°N 11.866667°E45.733333; 11.866667 (Loria)Coordinate: 45°44′00″N 11°52′00″E / 45.733333°N 11.866667°E45.733333; 11.866667 (Loria)
Altitudine 75 m s.l.m.
Superficie 23,18 km²
Abitanti 9 210[1] (7-8-2012)
Densità 397,33 ab./km²
Frazioni Bessica, Castione, Ramon
Comuni confinanti Cassola (VI), Castello di Godego, Galliera Veneta (PD), Mussolente (VI), Riese Pio X, Rossano Veneto (VI), San Martino di Lupari (PD), San Zenone degli Ezzelini
Altre informazioni
Cod. postale 31037
Prefisso 0423
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 026036
Cod. catastale E692
Targa TV
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 477 GG[2]
Nome abitanti loriati o loriesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Loria
Il territorio comunale nella provincia di Treviso.
Il territorio comunale nella provincia di Treviso.
Sito istituzionale

Loria (Lòria in veneto) è un comune italiano di 9.210 abitanti[3] della provincia di Treviso in Veneto.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio del comune risulta compreso tra i 44,8 e i 90,5 metri sul livello del mare ed è situato all'estremità ovest della provincia di Treviso. Confina a sud con la provincia di Padova e a ovest con quella di Vicenza.Dista di circa 35 Km dalle città capoluogo delle tre province sopra citate e di 10 minuti d'auto da centri di notevole interesse turistico locale come Castelfranco Veneto, Asolo, Bassano del Grappa, Cittadella e Marostica. È attraversato dal torrente Musone.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome è legato alla via Aurelia, strada romana che da Padova conduceva ad Asolo. I documenti antichi riportano i toponimi Aurilia (972), Lorgna (1175), Lorlea (1221), Lorlia. Altri invece attribuiscono l'origine del toponimo a una famiglia del luogo, i da Loria, anche se più probabilmente furono loro a prendere il nome dalla località e non viceversa.

Dopo la caduta dell'impero romano fu invasa dai barbari, da Ezzelino da Romano e poi da Venezia.

Loria e tutte le sue frazioni sono tra le località coinvolte nelle vicende che, tra l'XI secolo e il XIII secolo, videro come protagonista la potente famiglia degli Ezzelini. I centri sono citati nel computo delle molte proprietà della casata, stilato dopo la sua sconfitta avvenuta nel 1260.

Nel 1754 il villaggio di Loria fu teatro di un misterioso fenomeno naturale, i cosiddetti «fuochi incendiari», che provocarono oltre 80 incendi di abitazioni, casoni, siepi nell'arco dei mesi primaverili. Il fenomeno si manifestava fin dai primi anno del Settecento nei villaggi circostanti di Ramon, Godego, Rossano, Galliera e aveva attirato l'attenzione di studiosi ed eruditi del tempo. Da ultimo vi aveva dedicata attenzione anche Scipione Maffei nel tentativo di individuare una spiegazione razionale al fenomeno.

Stemma comunale[modifica | modifica sorgente]

Loria-Stemma.png

È composto da tre fiammelle che ricordano il fenomeno dei fuochi incendiari che nel '700 resero famoso il territorio. Lo stemma è circondato da un ramo di alloro e uno di quercia e dalla corona araldica su fondo argentato.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Cartina dell'itinerario cicloturistico "Sui sentieri degli Ezzelini"

Parco naturale del Muson[modifica | modifica sorgente]

Il parco naturale sul vecchio alveo del Muson è un'area di 47.000 localizzata all'interno della pista ciclopedonale Sui sentieri degli Ezzelini[4].

Oasi ai due torrenti[modifica | modifica sorgente]

L'oasi ai due torrenti è un tratto dell'itinerario cicloturistico "Sui sentieri degli Ezzelini" situato lungo i corsi d'acqua del Muson e Musonello

Chiesa[modifica | modifica sorgente]

Facciata della Chiesa di Loria

La Chiesa di San Bartolomeo (1600-1777), conserva una tela di Volpato da Bassano, due angeli marmorei di Marchiori Da Caviola, una "Deposizione" attribuita al bellunese Giovan Battista Lazzarini (1711-91) e una pala del '600 di Giovan Battista Novello; il soffitto è stato affrescato da Noè Bordignon nel 1884.

Municipio[modifica | modifica sorgente]

Facciata del Municipio

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Variazioni[modifica | modifica sorgente]

La circoscrizione territoriale ha subito le seguenti modifiche: nel 1868 distacco della frazione Castione aggregata al comune di Castello di Godego; nel 1887 aggregazione della frazione Castione staccata dal comune di Castello di Godego; (Censimento 1881: pop. res. 377).[6]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1946 1954 Giovanni Zandonà Sindaco
1954 1956 Lino Nervo Sindaco
1956 1970 Giuseppe Alberton Sindaco
1970 1972 Achille Piva Sindaco
1972 1975 Antonio Pellizzari Sindaco
1975 1980 Lino Pellizzari Sindaco
1980 1981 Ferruccio Facchinello Sindaco
1981 1985 Camillo Caon Sindaco
1985 1995 Fausto Favaro Sindaco
1995 2004 Giuliano Faggion Sindaco
2004 26 maggio 2014 Roberto Vendrasco Sindaco
26 maggio 2014 in carica Silvano Marchiori lista civica Lavorare Insieme Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Fiere e manifestazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Alla fine di agosto si tiene la sagra di San Bartolomeo
  • A fine maggio c'è la sagra del capitello di Santa Maria Ausiliatrice
  • Ogni mercoledì mattina dietro al municipio si tiene il mercato comunale
  • A dicembre si tengono i mercatini di Natale

Persone legate a Loria[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Loria ha ospitato, il 7 luglio 2007, l'arrivo dell'ultima tappa del ventitreesimo Giro del Veneto e delle Dolomiti per dilettanti Elite e Under-23: la prima semitappa, in linea, è stata vinta da Jacopo Guarnieri, la seconda semitappa, a cronometro, da Stefano Borchi; la vittoria finale è andata al colombiano Julian Atehortua.

Società sportive[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Dato Istat al 31/12/2010.
  4. ^ Sui Sentieri degli Ezzelini - pista ciclabile
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Anca Loria gà a so storia di Albino Facchinello
  • Un paese che ritorna di Italo Facchinello
  • Strad(i)ario. Cantando e contando a memoria le mie vie di Loria di Italo Facchinello
  • Loria, Storia di uomini, terre ed acque di Giacinto Cecchetto 2003
  • Qua bisogna n'dar via... Cent'anni di emigrazione dal comune di Loria 1875-1975 di Giacinto Cecchetto 2003

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Veneto