Noè Bordignon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matelda
Noè Bordignon (1892)

Noè Raimondo Bordignon (Salvarosa, 3 settembre 1841San Zenone degli Ezzelini, 7 dicembre 1920) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di umili origini, grazie all'interessamento di alcune personalità ebbe una prima formazione a Castelfranco, passando poi, nel 1859, all'Accademia di Venezia. L'ambiente lagunare lo mise in contatto con artisti di grande rilievo: allievo di Michelangelo Grigoletti, Carlo De Blaas e Pompeo Marino Molmenti, ebbe come compagni di studi Giacomo Favretto e Guglielmo Ciardi; strinse una forte amicizia con Tranquillo Cremona e, più tardi, prese contatto con i maggiori esponenti della pittura di genere, come il già citato Favretto, Luigi Nono e Alessandro Milesi. Nel 1865 concluse brillantemente gli studi all'Accademia, ottenendo una borsa di studio a Roma.

Nel 1869 tornò a Venezia dove, presso San Vio, aprì uno studio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Dal Bello, Noè Bordignon, Comune di San Zenone degli Ezzelini. URL consultato il 12 marzo 2011.