Howard Webb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Howard Webb
Howard Webb march11.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Howard Webb
Federazione Inghilterra Inghilterra
Professione Ex agente di polizia
Altezza 188 cm
Peso 85 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1993 - 1995
1995 - 1998
1996 - 1998
1998 - 2000
1998 - 2000
2000 - 2003
2003 - 2014
Northern Counties East
Northern Counties East
Football League
Premier League
Football Conference
Football League
Premier League
Assistente
Arbitro
Assistente
Assistente
Arbitro
Arbitro
Arbitro
Attività internazionale
2005 - 2014 UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Irlanda del Nord - Portogallo 1 - 1
15 novembre 2005
Premi
Anno Premio
2010, 2013 Miglior arbitro mondiale

Howard Melton Webb (Rotherham, 14 luglio 1971) è un ex arbitro di calcio inglese.

Ha diretto la finale di Champions League 2009/10 tra Inter e Bayern Monaco e la finale dei mondiali Sudafrica 2010 disputata tra Olanda e Spagna, mentre nel gennaio 2011 è stato nominato Arbitro dell'anno IFFHS. Ha nuovamente ottenuto questo riconoscimento nel gennaio 2014 (valido per l'annata 2013), bissando dunque il precedente successo, pur non avendo diretto in quest'ultima fattispecie finali di competizioni FIFA e UEFA.

Per tali ragioni è da molti considerato uno dei migliori arbitri di calcio al mondo. Il 6 agosto 2014 ha annunciato il suo ritiro dopo 25 anni di carriera.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Comincia la sua carriera arbitrale nel 1989. Fa il suo esordio come arbitro in Premier League il 18 ottobre 2003 arbitrando la partita tra Fulham e Wolverhampton Wanderers che finisce 0 a 0.[1]. Nel 2005 diventa arbitro internazionale, esordendo nell'amichevole tra Irlanda del Nord e Portogallo[2]. Il 26 settembre 2006 esordisce nella fase a gironi della Champions League arbitrando la partita tra Steaua Bucarest e Lione.

In patria viene considerato uno degli arbitri migliori tanto che gli vengono affidate numerose finali tra cui la Community Shield 2005, Carling Cup 2007 e la FA Cup 2009[3].

A fine 2011 ha diretto 217 gare in Premier League.

Campionato europeo Under-21 2006[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato per gli Europei Under 21 del 2006 dove dirige tra le altre anche la semifinale tra Ucraina e Serbia e Montenegro.

Campionato mondiale Under-20 2007[modifica | modifica sorgente]

È tra gli arbitri scelti per il mondiale Under 20 del 2007 che si tiene in Canada dove arbitra alcune partite dei gironi, un quarto e una semifinale.[4]

Euro 2008[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre 2007[5] viene convocato per gli Europei 2008 in coppia con Darren Cann e Mike Mullarkey (assistenti) e in questa occasione dirige le partite Austria-Polonia e Grecia-Spagna.

In seguito alla prima partita viene fatto oggetto di minacce di morte da parte di tifosi polacchi e dallo stesso primo ministro polacco Donald Tusk.[6]

Il 19 giugno la UEFA conferma che non è tra gli arbitri selezionati per le fasi ad eliminazione diretta.[7]

Confederations Cup 2009[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2009 prende parte alla Confederation Cup dove arbitra Brasile-Egitto e Iraq-Nuova Zelanda.

Campionato mondiale di calcio Under-17 2009[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato per i Mondiali Under 17 2009 in Nigeria dove arbitra 4 partite tra cui un quarto di finale.

Champions League 2009-2010[modifica | modifica sorgente]

In occasione della Champions League 2009/10 viene incaricato di dirigere la finale tra Inter e Bayern Monaco[6], vinta dai nerazzurri per 2-0.

Mondiali 2010[modifica | modifica sorgente]

È tra le terne arbitrali scelte per arbitrare i mondiali 2010[8] in Sudafrica. Qui dirige Spagna-Svizzera, valida per la prima giornata del gruppo H, Slovacchia-Italia, valida per la terza giornata del gruppo F e l'ottavo di finale Brasile-Cile.

Risulta tra gli arbitri più in forma della manifestazione e per questo a lui viene affidata la finale dell'11 luglio a Johannesburg tra Olanda e Spagna[9], il cui esito va a favore di quest'ultima. È stato criticato nel dopo gara per aver ammonito e non espulso, nel primo tempo, gli olandesi de Jong e van Bommel dopo due entrate pericolose.

Euro 2012[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre 2011 è designato per dirigere una delle partite di andata degli spareggi per l'accesso a Euro2012. Gli viene assegnato il match tra Bosnia e Portogallo. Poco dopo, nel dicembre 2011 viene selezionato ufficialmente per tale competizione.[10] Nel torneo in Polonia ed Ucraina dirige dapprima due partite della fase a gironi: Russia-Repubblica Ceca e Italia-Croazia; quindi successivamente la prima partita dei quarti di finale tra Repubblica Ceca e Portogallo.

Confederations Cup 2013[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno del 2013 è selezionato dalla FIFA per prendere parte alla Confederations Cup in Brasile[11]. Seconda partecipazione in carriera a questa manifestazione, dopo l'esperienza del 2009, per il fischietto inglese. Nell'occasione viene designato per una partita della fase a gironi, e successivamente per una delle due semifinali, quella tra Spagna ed Italia.

Champions League 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

Nei gironi riceve le seguenti designazioni: FC Porto-Atletico Madrid, il match tra Juventus e Real Madrid e successivamente dirige Milan-Ajax.

Negli ottavi di finale dirige l'andata tra FC Schalke04 e Real Madrid.

Nell'aprile 2014, viene designato per dirigere il derby spagnolo tra Atletico Madrid e Barcellona valevole per il quarto di finale di andata della UEFA Champions League 2013-2014. Nello stesso mese dirige anche la semifinale di andata tra Real Madrid e Bayern Monaco.

Europa League 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

Il 18 marzo 2014 viene designato dall'UEFA per arbitrare il ritorno del derby italiano, ottavo di finale dell'Europa League tra Fiorentina e Juventus.

Mondiali 2014[modifica | modifica sorgente]

Nell'aprile 2012 viene inserito dalla FIFA in una lista di 52 arbitri preselezionati per i Mondiali 2014.[12] Nel novembre 2013 viene designato dalla commissione arbitrale FIFA per dirigere il ritorno di Svezia-Portogallo, uno degli spareggi UEFA per l'accesso ai mondiali di Brasile 2014. Il 15 gennaio 2014 viene selezionato ufficialmente per i Mondiali 2014 in Brasile[13]. Si tratta della seconda partecipazione di fila per il fischietto inglese. Viene impiegato in due partite: Colombia-Costa d'Avorio della fase a gironi e successivamente l'ottavo di finale tra i padroni di casa del Brasile e Cile.

Nell'agosto del 2014 si apprende del suo ritiro e della sua nomina a direttore tecnico degli arbitri di Premier League.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 31 dicembre 2010[14]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

È presente nel film Goal! durante la partita Newcastle-Liverpool 3-2, decisa (nel film) dal terzo gol del protagonista del film Santiago Munez per il Newcastle.

È tra gli arbitri protagonisti di Kill the Referee girato durante gli Europei 2008. Il titolo del film nasce proprio dalle minacce di morte ricevute dopo aver arbitrato Austria-Polonia.

Nella finale del Campionato mondiale di calcio 2010 Paesi Bassi-Spagna, con la vittoria degli spagnoli, Howard Webb ha estratto ben 13 cartellini gialli: cinque ammonizioni nella Spagna e otto nell'Olanda.

Il 17 marzo 2012 è l'arbitro del match di FA Cup tra Tottenham e Bolton, partita in cui Fabrice Muamba è vittima di un arresto cardiaco. Il fischietto inglese decide di porre anticipatamente fine alla contesa, in segno di rispetto verso l'accaduto e vista anche la condizione psicologica degli altri calciatori in campo.

In occasione dell'amichevole organizzata a White Hart Lane per l'addio al calcio giocato di Ledley King, si impossessa del pallone e tenta un dribbling sui difensori. Lewis Holtby interviene con una scivolata e il fischetto di Rotherham si alza e reagisce: spinge Holtby che cade a terra. Il tutto si svolge in maniera amichevole, ma l'assistente interviene per separare i due credendo che stessero facendo sul serio. L'episodio suscita le risate del pubblico di White Hart Lane e fa il giro del web nei giorni seguenti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Tabellino della partita, Soccerbase.com. URL consultato il 10-06-2010.
  2. ^ (EN) N Ireland 1-1 Portugal, BBC, 15-11-2005. URL consultato il 10-06-2010.
  3. ^ (EN) Chelsea 2-1 Everton, BBC, 30-05-2009. URL consultato il 10-06-2010.
  4. ^ (EN) Referto, FIFA.com, 18-07-2007. URL consultato il 10-06-2010.
  5. ^ (EN) Referee Webb chosen for Euro 2008, BBC Sports, 19-12-2007. URL consultato il 10-06-2010.
  6. ^ a b Arbitra Webb, poliziotto inglese in aspettativa, Il Messaggero, 20-5-2010. URL consultato il 10-06-2010.
  7. ^ (EN) Euro 2008 over for referee Webb, BBC Sports, 19-06-2008. URL consultato il 10-06-2010.
  8. ^ Gli arbitri dei mondiali, Repubblica.it. URL consultato il 10-06-2010.
  9. ^ (EN) Howard Webb given honour of refereeing World Cup final, Guardian.co.uk. URL consultato il 13-07-2010.
  10. ^ UEFA EURO 2012: scelti gli arbitri, UEFA.com. URL consultato il 20-12-2011.
  11. ^ FIFA Confederations Cup Brazil 2013 - Appointments of Match Officials, FIFA.com, 13 maggio 2013.
  12. ^ Prospective referees for the 2014 FIFA World Cup Brazil, scribd.com, 20 aprile 2012.
  13. ^ Referees & Assistant referees for the 2014 FIFA World Cup TM, FIFA.com, 15 gennaio 2014.
  14. ^ London Gazette: (Supplement) no. 59647. p. 23. 31 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Howard Webb, FIFA.com. URL consultato il 12-7-2010.
  • Howard Webb, UEFA.com, 1 agosto 2009. URL consultato il 12-7-2010.

Controllo di autorità VIAF: 255316186