Olegário Benquerença

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olegário Manuel Bártolo Faustino Benquerença
Olegário Benquerença.png
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Olegário Manuel Bártolo Faustino Benquerença
Federazione Portogallo Portogallo
Professione Assicuratore
Altezza 182 cm
Peso 82 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1997 -
Primeira Liga Arbitro
Attività internazionale
2001 - UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Bielorussia - Scozia 0 - 0
8 giugno 2005

Olegário Benquerença (Leiria, 18 ottobre 1969) è un arbitro di calcio portoghese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Arbitro nella massima divisione portoghese dal 1997, è nominato in seguito internazionale con decorrenza dal 1º gennaio 2001.

Il 25 gennaio 2004 è stato l'arbitro di Vitoria S.C.-Benfica dove ammonì Miklos Feher che poco dopo cadde a terra e morì per un tromboembolismo polmonare.

Nel 2006 viene promosso nella categoria élite degli arbitri UEFA (quella più prestigiosa).

Nel 2007 ha partecipato al Mondiale U-17 in Corea del Sud in cui arbitrò quattro partite, compresa la finale per il terzo posto tra Ghana e Germania vinta dai tedeschi per 2-1.

Nel settembre 2009 viene convocato, per la prima volta, in vista del Campionato mondiale di calcio Under-20 in programma in Egitto, e poche settimane dopo è designato in vista del ritorno dello spareggio per l'accesso ai Mondiali 2010 tra Ucraina-Grecia.

Ha diretto la semifinale di Coppa UEFA nel 2009 Shakhtar Donetsk-Dynamo Kiev e semifinale di andata della UEFA Champions League 2009-2010 tra Inter e Barcellona.

Nel giugno 2010 partecipa al Campionato mondiale di calcio 2010 in Sudafrica[1], dove dirige tre partite: Giappone-Camerun, Nigeria-Corea del Sud e il quarto di finale Uruguay-Ghana.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ FIFA.COM, http://www.fifa.com/mm/document/tournament/competition/01/16/67/00/trios2010fwcfeb20106p.pdf.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]