Stéphane Lannoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stéphane Laurént Lannoy
Stéphane Lannoy.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Stéphane Laurént Lannoy
Federazione Francia Francia
Professione Distributore di videogames
Altezza 185 cm
Peso 79 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2003 -
Ligue 1 Arbitro
Attività internazionale
2006 - UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Spagna - Croazia 2 - 1
7 giugno 2006
Premi
Anno Premio
2008 Trofeo UNFP - Miglior Arbitro

Stéphane Laurént Lannoy (Boulogne-sur-Mer, 18 settembre 1969) è un arbitro di calcio francese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Diventato arbitro internazionale nel 2006, già nel 2007 viene convocato in occasione degli Europei Under-21 in Olanda (dove dirige lo spareggio per la qualificazione alle Olimpiadi tra Italia e Portogallo) e nello stesso anno fa il debutto nella UEFA Champions League, arbitrando Barcellona-Stoccarda.

È stato selezionato come 4° ufficiale per Euro 2008 in Austria e Svizzera, e come direttore di gara per le Olimpiadi del 2008 di Pechino accompagnato dagli assistenti Frédéric Dansault ed Eric Cano.

Nel 2008 ha ricevuto il trofeo UNFP di calcio come miglior arbitro del campionato 2007/08.

Dal 1º luglio 2009 entra a far parte della gruppo élite degli arbitri UEFA (i top d'Europa).

Nell'ottobre 2009 giunge la convocazione per dirigere al Mondiale Under 17 in Nigeria.

Ufficialmente convocato, prende parte ai Mondiali di calcio 2010 in Sudafrica (era l'unico francese candidato, avendo prevalso nel ballottaggio finale sul più anziano connazionale Bertrand Layec): in tale torneo dirige due partite, ovvero Olanda-Danimarca e Brasile-Costa d'Avorio.

Il 29 giugno 2010 la FIFA esclude la terna dal prosieguo dei mondiali assieme a quelle capitanate da Busacca, Larrionda, Coulibaly e Rosetti.

Nel dicembre 2011 viene selezionato ufficialmente per gli Europei di calcio del 2012 in Polonia ed Ucraina.[1]

Nell'aprile 2012 viene inserito dalla FIFA in una lista di 52 arbitri preselezionati per i Mondiali 2014.[2]

Nel maggio 2012 è designato come quarto ufficiale nella finale di Europa League, diretta dal tedesco Wolfgang Stark, disputatasi a Bucarest tra Atletico Madrid e Athletic Bilbao.[3]

Agli Europei in Polonia ed Ucraina, il fischietto francese dirige dapprima due partite della fase a gironi: Germania-Portogallo e Grecia-Repubblica Ceca, e successivamente una delle due semifinali, tra Germania e Italia finita 2-1 per gli italiani.

Nel giugno del 2013 è selezionato dalla FIFA per prendere parte ai Mondiali Under 20 in Turchia[4]. Qui dirige due partite della fase a gironi.

Nel gennaio 2014 non rientra nel novero degli arbitri selezionati per Brasile 2014, venendo così eliminato al taglio finale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UEFA EURO 2012: scelti gli arbitri – UEFA.com
  2. ^ Prospective referees for the 2014 FIFA World Cup Brazil, scribd.com, 20 aprile 2012.
  3. ^ Europa League, finale a Stark, uefa.com, 7 maggio 2012.
  4. ^ FIFA U-20 World Cup Turkey 2013 - Appointments of Match Officials, FIFA.com, 13 maggio 2013.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]