Andalo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il comune della provincia di Sondrio, vedi Andalo Valtellino.
Andalo
comune
Andalo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Paolo Catanzaro (lista civica) dal 09/05/2005
Territorio
Coordinate 46°10′00″N 11°00′16″E / 46.166667°N 11.004444°E46.166667; 11.004444 (Andalo)Coordinate: 46°10′00″N 11°00′16″E / 46.166667°N 11.004444°E46.166667; 11.004444 (Andalo)
Altitudine 990/1090 m s.l.m.
Superficie 9,81 km²
Abitanti 1 052[1] (31-08-2013)
Densità 107,24 ab./km²
Comuni confinanti Cavedago, Fai della Paganella, Molveno, San Lorenzo in Banale, Terlago, Zambana
Altre informazioni
Cod. postale 38010
Prefisso 0461
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022005
Cod. catastale A274
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 4 016 GG[2]
Nome abitanti andalesi, loc. anche anderlesi
Patrono san Vito, San Modesto e Santa Crescenza
Giorno festivo 15 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Andalo
Sito istituzionale

Andalo (Àndel in dialetto trentino[3][4]) è un comune di 1 052 abitanti[1] della provincia di Trento.

Sorge su un'ampia sella prativa al centro dell'altopiano Brenta - Paganella, dominata ad ovest dal Piz Galin (m 2442) ed a est dalla Paganella (m 2125). Il suo territorio rientra in parte nell'area protetta del Parco naturale Adamello-Brenta.

Il centro, di origine medievale, era un tempo caratterizzato dalla suddivisione in tredici masi (Bortolon, Cadìn, Casa Nova, Clamer, Dos, Fovo, Ghezzi, Melchiori, Monech, Pegorar, Perli, Ponte e Toscana). Tale caratteristica è in parte riconoscibile ancora oggi, sebbene i masi si siano quasi interamente ricongiunti a seguito del considerevole sviluppo urbanistico del paese (ad esclusione del Maso Pegorar che rimane ad oggi ancora visibilmente distaccato dal resto del paese, in posizione panoramica).

A partire dalla metà del XX secolo, il paese di Andalo ha conosciuto un notevole sviluppo turistico, diventando in breve un luogo di villeggiatura di primaria importanza. Gli impianti di risalita della Paganella e le numerose strutture ricettive ne fanno una delle località trentine più frequentate durante la stagione invernale.

Montagne importanti[modifica | modifica sorgente]

Il lago di Andalo[modifica | modifica sorgente]

Il lago visto dal parco

Si tratta di un piccolo lago di origine carsica, periodico, senza immissari e senza emissari visibili, la cui superficie può variare notevolmente a seconda delle precipitazioni.

Posto ad un'altitudine di 989 m s.l.m. in una distesa tra Andalo e le falde del Piz Galìn, si estende in direzione nord - sud, con una lunghezza media di circa 1,5 km e una larghezza di massima di 360 metri. La profondità massima è di 13 metri.

Raggiunge la massima estensione in primavera, con il disgelo. Raggiunto il livello massimo, l'acqua superflua si riversa nel Lago di Molveno attraverso il Rio Lambin.

Intorno al lago c'è una stradina di mattoncini rosa dove si può passeggiare o andare in bici d'estate e praticare lo sci di fondo d'inverno fino alle ore 21.00 grazie al sistema di illuminazione.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Ciclismo[modifica | modifica sorgente]

Nel 1973 Andalo è stata sede di arrivo di una tappa del Giro d'Italia che vide il successo di Eddy Merckx, dominatore di quell'edizione del Giro.

Durante il passaggio del Giro d'Italia 1993 è stato considerato Gran Premio della Montagna e il primo a scollinare fu Roberto Caruso.


Tappe del Giro d'Italia con arrivo ad Andalo
Anno Tappa Partenza km Vincitore di tappa Maglia rosa
1973 18ª Verona 173 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx


Calcio[modifica | modifica sorgente]

Il paese è stato ritiro estivo del Bologna e del Vicenza.

La squadra del Real Paganella calcio a 5 rappresenta sia il comune di Fai della Paganella sia quello di Andalo ed ha anche una formazione femminile, la società milita nel campionato di Serie C2 trentina.

La squadra Altopiano Paganella (colori sociali: bianco e verde) raggruppa giovani calciatori dei paesi limitrofi e partecipa ai campionati provinciali con tutte le categorie giovanili, dai primi calci agli allievi.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT[6] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 35 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 15 1,45%

Variazioni[modifica | modifica sorgente]

Nel 1928 il comune viene soppresso e i suoi territori aggregati al comune di Molveno; nel 1947 il comune viene ricostituito (Censimento 1936: pop. res. 817).[7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2013.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Carla Marcato, Àndalo in Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 1990, p. 28.
  4. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizonario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  5. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Statistiche demografiche ISTAT
  7. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3