Livo (Trentino-Alto Adige)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Livo
comune
Livo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Franco Carotta (lista civica) dal 09/05/2005
Territorio
Coordinate 46°24′00″N 11°01′00″E / 46.4°N 11.016667°E46.4; 11.016667 (Livo)Coordinate: 46°24′00″N 11°01′00″E / 46.4°N 11.016667°E46.4; 11.016667 (Livo)
Altitudine 741 m s.l.m.
Superficie 15 km²
Abitanti 905[1] (31-12-2010)
Densità 60,33 ab./km²
Frazioni Preghena (Preghéna), Varollo (Varòl), Scanna (Scàna)
Comuni confinanti Bresimo, Cagnò, Cis, Cles, Rumo
Altre informazioni
Cod. postale 38020
Prefisso 0463
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022106
Cod. catastale E624
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti mezzaloni; lìveri
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Livo
Sito istituzionale

Livo (Lìo o anche Lìu in nones[2], Lif in dialetto trentino[3]) è un comune di 883 abitanti della provincia di Trento. Degna di menzione la Chiesa di San Martino, di età tardo-medievale (XIV secolo).

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Ripartizione linguistica[modifica | modifica sorgente]

Nel censimento del 2001, 172 abitanti del comune si sono dichiarati "ladini".[5]

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Preghena[modifica | modifica sorgente]

Preghena è un piccolo paese molto antico che conta circa 270 abitanti per lo più contadini che si occupano prevalentemente di frutticoltura e di zootecnia.

Ha molte case vecchie come La casa dei Dottori che possiede un arco a volta.

Il paese è situato alle pendici del monte “Avert” ad un'altitudine di 808 m. dove si incontra con la Val di Rumo e con la Val di Bresimo e si ha una vista magnifica del lago di S. Giustina e delle valli attorno. Il comune è Livo, infatti Preghena è solo una frazione anche se una volta lo era stato. Ha anche una chiesa di cui patroni sono S. Antonio Abate che viene festeggiato il 17 gennaio e S. Anna che viene festeggiata il 26 luglio. La chiesa è piena di bellissimi affreschi ed ha alcuni quadri che rappresentano molte scene ad esempio la nascita di Gesù e l’ultima cena.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Quaresima, Enrico (1964; rist. 1991). Vocabolario anaunico e solandro. Firenze: Leo S. Olschki. ISBN 8822207548
  3. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Nel 2001 erano il 17,54% dei residenti | Trentino