Mezzolombardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mezzolombardo
comune
Mezzolombardo – Stemma
Mezzolombardo – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Anna Maria Helfer (Lista civica (Uniti per la comunità)) dal 18/05/2009
Territorio
Coordinate 46°12′35″N 11°05′52″E / 46.209722°N 11.097778°E46.209722; 11.097778 (Mezzolombardo)Coordinate: 46°12′35″N 11°05′52″E / 46.209722°N 11.097778°E46.209722; 11.097778 (Mezzolombardo)
Altitudine 227 m s.l.m.
Superficie 13,82 km²
Abitanti 6 927[1] (30-11-2012)
Densità 501,23 ab./km²
Comuni confinanti Fai della Paganella, Mezzocorona, Nave San Rocco, San Michele all'Adige, Spormaggiore, Ton, Zambana
Altre informazioni
Cod. postale 38017
Prefisso 0461
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022117
Cod. catastale F187
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 835 GG[2]
Nome abitanti Forcoloti o Mezzolombardesi o Rotaliani (mezlombardini)
Patrono san Pietro
Giorno festivo 29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Mezzolombardo
Sito istituzionale

Mezzolombardo (Mezombart in dialetto locale[3][4]) è un comune di 6 927 abitanti della provincia di Trento. È situato nella Piana Rotaliana, dove viene prodotto il Teroldego Rotaliano e la grappa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Appartenente direttamente al Vescovado di Trento, nel 1194 fu diviso da Mezzocorona, del territorio tirolese. Da questo momento prese il nome di Mezzolombardo (Welschmetz in tedesco, da welsch "latino, italiano"), mentre la vicina veniva detta Mezzotedesco.

In passato fu in uso anche il toponimo Mezzo di San Pietro (Meçi de Sancto Petro), dal nome del castello[5].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

A nord-ovest dell'abitato di Mezzolombardo, si trova la località Rocchetta dove si trovano i resti dell'omonimo Forte Rocchetta, una fortificazione austro-ungarica, di cui, per far spazio ai lavori di ristrutturazione della strada, non rimangono che poche tracce. La località Rocchetta è anche il punto in cui termina la Piana Rotaliana ed inizia la Val di Non.

A sud di Mezzolombardo invece si trova la località Rupe. Essa è la parte industriale del paese, dove risiedono varie fabbriche e imprese.

Nella stessa località è presente il biotopo La Rupe che si estende, sempre in direzione sud, verso l'abitato di Zambana Vecchia.

Dalla Rocchetta parte una delle gallerie più lunghe del Trentino, in due canne: quella sud è lunga 3 640 m, mentre quella nord è lunga 3 660 m.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[6]

Persone legate a Mezzolombardo[modifica | modifica sorgente]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale è attraversato dalla linea ferroviaria Trento-Marilleva, a scartamento ridotto da 1000 mm e gestita da Trentino Trasporti. La stazione a servizio del paese si trova nei pressi del centro abitato.

Tra il 1909 e il 1960, la linea percorreva un tracciato diverso, di tipo tranviario. La stazione era ubicata nei pressi di via Fiorini ed era collegata a quella ferroviaria di Mezzocorona, posta sulla linea del Brennero da un raccordo ferroviario.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2005 2009 Rodolfo Borga lista civica Sindaco
2009 in carica Anna Maria Helfer Lista Civica Sindaco

Sport[modifica | modifica sorgente]

Sono presenti due squadre di calcio:

A Mezzolombardo è nata l'Itas Diatec.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  4. ^ Provincia autonoma di Trento, Soprintendenza per i beni librari, archivistici e archeologici - Norme per la schedatura dei toponimi storici del Trentino
  5. ^ Carla Marcato, Mezzolombardo in Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 1990, p. 393.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]