Giustino (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giustino
comune
Giustino – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Luigi Tisi (lista civica) dal 09/05/2005
Territorio
Coordinate 46°09′00″N 10°46′00″E / 46.15°N 10.766667°E46.15; 10.766667 (Giustino)Coordinate: 46°09′00″N 10°46′00″E / 46.15°N 10.766667°E46.15; 10.766667 (Giustino)
Altitudine 770 m s.l.m.
Superficie 40 km²
Abitanti 750[1] (31-12-2010)
Densità 18,75 ab./km²
Comuni confinanti Comano Terme, Caderzone, Carisolo, Massimeno, Pinzolo, Spiazzo, Stenico, Strembo, Vermiglio
Altre informazioni
Cod. postale 38086
Prefisso 0465
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022093
Cod. catastale E065
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti giustini; i giustini
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Giustino
Sito istituzionale

Giustino (Giustin in dialetto rendenese[2]) è un comune di 742 abitanti della provincia di Trento, situato in Val Rendena, situato a 776 m. di altitudine.

Il paese[modifica | modifica sorgente]

Teleferica della miniera di Giustino

A caratterizzare la vita di Giustino è stata per molti anni, la miniera di feldspato sodico, impiegato nell'industria delle ceramiche.

Il territorio ricade in gran parte nel Parco naturale provinciale dell'Adamello-Brenta, e fa parte del territorio detto delle Valli Giudicarie (Judikarien in tedesco).

La chiesa parrocchiale di Santa Lucia[quale?] va menzionata per gli affreschi di Simone Baschenis e per il prezioso altare ligneo.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Persone legate a Giustino[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) I "Maestranzi": dalle ricerche genealogiche di un oriundo, immagini di famiglie e i soprannomi dei vari ceppi dei Maestranzi