Spormaggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spormaggiore
comune
Spormaggiore – Stemma Spormaggiore – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Amministrazione
Sindaco Mirco Pomarolli (lista civica) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°13′00″N 11°03′00″E / 46.216667°N 11.05°E46.216667; 11.05 (Spormaggiore)Coordinate: 46°13′00″N 11°03′00″E / 46.216667°N 11.05°E46.216667; 11.05 (Spormaggiore)
Altitudine 565 m s.l.m.
Superficie 30,2 km²
Abitanti 1 272[2] (30-06-2014)
Densità 42,12 ab./km²
Frazioni Bèlfort, Fabbrica, Maurina, Meano, Sedriago, Seghe
Comuni confinanti Campodenno, Cavedago, Fai della Paganella, Mezzolombardo, Molveno, Sporminore, Ton, Tuenno
Altre informazioni
Cod. postale 38010
Prefisso 0461
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 022180
Cod. catastale I924
Targa TN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti sporeggiani (i spóri[1])
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Spormaggiore
Sito istituzionale

Spormaggiore (Spor[3] o Sporgrant[4] in nones) è un comune italiano di 1.272 abitanti della provincia di Trento.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Le due chiese di Spormaggiore

A Spormaggiore si trovano due chiese attaccate l'una all'altra. La più antica contiene un dipinto dell'ultima cena e ai lati si trovano le statue dei santi Pietro e Paolo.

La nuova parrocchiale invece contiene dal 1875 una piccola cappella all'interno dedicata alla Madonna delle Grazie.

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Il Castel Belfort nel 2012

All'interno del territorio comunale di Spormaggiore si trovano le rovine (in fase di restauro nel 2012) del castel Belfort, [5]e nel centro storico si trova Cortefranca, un antico maniero risalente al Trecento, recentemente restaurato.

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

A Spormaggiore si trova il Cento Visitatori denominato "Orso"[6] ed un Parco faunistico, dove sono custoditi attualmente (2012) tre esemplari di orso bruno e tre di lupo.[7] Il parco è aperto dal 1994, e da allora sono in corso i lavori per ospitare sempre più animali tipici della zona. Dapprima gli orsi bruni, poi i lupi, ma sono state predisposte delle zone per ospitare nel futuro la lince, il gatto selvatico, la volpe e la lontra.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Ripartizione linguistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel censimento del 2001 il 35,15% della popolazione si è dichiarato "ladino".[9]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Presso Spormaggiore si trova il Centro Visitatori denominato "Orso", presso l'antico maniero di Cortefranca. Questo rientra a far parte, assieme al parco faunistico, delle iniziative che il Parco naturale provinciale dell'Adamello-Brenta sta cercando di effettuare per salvaguardare la presenza dell'orso bruno sulle Alpi, mediante il progetto europeo life ursus.[10]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La denominazione del comune dal 1929 al 1947 è stata Spor. La circoscrizione territoriale ha subito le seguenti modifiche: nel 1928 aggregazione di territori dei soppressi comuni di Cavedago e Sporminore. Nel 1947 distacco di territori per la ricostituzione dei comuni di Cavedago (Censimento 1936: pop. res. 687) e Sporminore (Censimento 1936: pop. res. 783).[11]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
16 maggio 2010 in carica Mirco Pomarolli lista civica Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l' U.S. Spormaggiore che milita nel girone B trentino di 1ª Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, ed. Pàtron, 1981.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2014.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, Garzanti, 1996, p. 636.
  4. ^ Quaresima, Enrico (1964; rist. 1991). Vocabolario anaunico e solandro. Firenze: Leo S. Olschki. ISBN 8822207548
  5. ^ SPOR in busta comune intestata, 11 ottobre 1944.
  6. ^ Il museo dell'Orso nel Parco Adamello Brenta
  7. ^ Parco Faunistico di Spormaggiore, il parco dell'orso bruno in Trentino
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ articolo su trentinocorrierealpi
  10. ^ http://www.prolocospormaggiore.tn.it/sito/areacentro.php.
  11. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]