Alfa Romeo Matta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfa Romeo Matta
Alfa romeo geländewagen.jpg
Un'Alfa Romeo Matta nuova versione
Descrizione generale
Costruttore Italia  Alfa Romeo
Tipo principale Fuoristrada
Produzione dal 1951 al 1956
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3.520 mm
Larghezza 1.575 mm
Altezza 1.820 mm
Passo 2.200 mm
Massa circa 1.250 kg
Altro
Assemblaggio motore: Portello, Milano;
telaio, carrozzeria e assemblaggio finale: Pomigliano d'Arco (NA)
MHV Alfa-Romeo Matta 02.jpg

L'Alfa Romeo Matta è un'automobile fuoristrada prodotta negli stabilimenti della casa milanese tra il 1951 e il 1955.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1949/50, il Ministero della Difesa aveva indetto un bando di concorso per la realizzazione di un fuoristrada leggero per sostituire le infaticabili Jeep Willys e Ford recuperate dagli americani; parteciparono la Fiat col modello "Alpina" e l'Alfa Romeo con la "A.R. 51" (Autovettura da Ricognizione), denominato Matta.

Il bando fu vinto dalla FIAT (il cui modello in seguito fu ribattezzato Fiat Campagnola per non essere troppo legato al reparto Alpini) per motivi prettamente economici; l'Alfa Matta, infatti costava di più a livello di produzione industriale, mentre alla FIAT avevano attinto a piene mani dalla "Fiat 1100", dalla Fiat 1400 e da altre derivate dalla grande serie per assemblare l'Alpina.

Molti pezzi del progetto "Matta" furono realizzati appositamente per il fuoristrada di Arese con conseguente aggravio dei costi di progettazione e realizzazione. Il telaio era quello del Jeep Willys (a cui si ispirava anche la concorrente FIAT) veniva mosso dal motore bialbero 4 cilindri 1884 cm³ derivato dalla berlina 1900, denominato serie 1307; la principale differenza era il carter secco con serbatoio olio separato, per garantire la lubrificazione anche con il veicolo fortemente inclinato.

Il motore era più potente del "1900" Fiat, ma più "assetato" di carburante e il costo era quasi il triplo per la "Matta" (sfiorava i 2 milioni di lire) rispetto alla Campagnola.

Il ponte posteriore è intercambiabile con quello delle Land Rover coeve, ma, a differenza del modello inglese, è dotato di sistema per il bloccaggio del differenziale.

Un'altra foto della Matta

Ne furono prodotti 6 prototipi (tra cui una Matta giardinetta, una cisterna, una diesel e perfino una versione spazzaneve con motore a turbina), e 2059 esemplari costruiti dal 1951 fino al 1955.

A differenza degli altri veicoli prodotti dall'Alfa Romeo, risulta che i numeri di telaio punzonati sul longherone destro non riportino le classiche "stelline" che precedono e seguono il numero progressivo.

Il soprannome "Matta" fu derivato da un'abile campagna pubblicitaria, orchestrata grazie ad alcune dimostrazioni ad effetto: La Matta sale e scende la scalinata della Basilica di Assisi, il "Monte Stella" a Milano.

Giuseppe Busso, Guido Moroni, il colonnello Ferruccio Garbari furono tra i progettisti e collaudatori dei primi prototipi e della campagna pubblicitaria. La "Matta" ebbe anche una carriera sportiva: nel 1952 vinse la sua categoria (Veicoli Militari) alla Mille Miglia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili