Quattroruote

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quattroruote
Stato Italia Italia
Lingua Italiano
Periodicità mensile
Genere automobilismo
Fondazione febbraio 1956
Inserti e allegati Quattroruote Vendo e Compro e LED (mensili)
Sede Via G. Mazzocchi, 1/3 - 20089 Rozzano (MI)
Tiratura 466.029 (marzo 2010)
Diffusione cartacea 365.532 (marzo 2010)
Direttore Carlo Cavicchi
ISSN 1594-9680
Sito web http://www.quattroruote.it/
 
Francobollo che raffigura la prima copertina della rivista con il disegno dell'Alfa Romeo Giulietta.
« Pè guidà è importante la posizione delle mani sur volante. Quattroruote consija le 3 meno venti, io preferisco le mezzogiorno e un quarto. »
(Vittorio Gassman ne Il sorpasso)

Quattroruote è una rivista mensile italiana di automobilismo, fondata dall'imprenditore marchigiano Gianni Mazzocchi nel febbraio 1956, con l'obiettivo di creare una rivista per il "guidatore medio".

A partire dal 1957 Quattroruote poté disporre dell'enorme archivio de L'Auto Italiana da parte della Domus, ben presto divenendo la più venduta in Italia nel suo genere.

Negli anni ha esteso la sua diffusione, stringendo accordi con diverse testate internazionali, in nazioni quali Russia, Cina, Romania e nel 2007 nel Regno Unito, inaugurando una partnership con Top Gear.

La sede[modifica | modifica sorgente]

Dal 1978[1] la sede di Quattroruote è a Rozzano, dove si trova anche il museo storico di proprietà della rivista.

L'Automotive Safety Centre (ASC)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Autodromo di Vairano.

A Vairano, in provincia di Pavia, si trova invece l'Autodromo di Vairano, la pista di proprietà della testata, in cui vengono effettuate le prove dei veicoli.

L'autodromo, chiamato Automotive Safety Centre (ASC), fu inaugurato nel 1995, e presenta 4500 metri di piste, 1800 dei quali fanno parte del rettilineo principale, dove si effettuano le prove di accelerazione.

Durante queste prove, nelle quali nessuna auto è autorizzata ad usufruire del tracciato per ulteriori test, si possono toccare i 300 km/h e avere ancora tutto lo spazio necessario ad un arresto della vettura in piena sicurezza. Il percorso è omologato dalla FIA per i test di Formula 1.

Il circuito handling[modifica | modifica sorgente]

Collegato all'area test di velocità, il circuito handling, utilizzato per le prove di agilità delle autovetture, ha curve e chicane di vario raggio dove si possono evidenziare le caratteristiche sovrasterzanti o sottosterzanti delle auto in prova.

Area test SUV[modifica | modifica sorgente]

Area test dedicata ai SUV è adiacente al rettilineo dell'ASC, e qui vengono messe alla prova le attitudini dei fuoristrada al ribaltamento e alla guida fuoristrada.

Guida sicura[modifica | modifica sorgente]

Quattroruote organizza anche dei corsi di guida sicura su un'area di circa 17.000 m² dove gli allievi guidati da esperti istruttori, vengono istruiti sulle migliori tecniche di guida sia sul bagnato che sull'asciutto e a prove di agilità e spazio di arresto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nuova sede e nuova rivista, Quattroruote giugno 1978, p. 62

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria