Mato Grosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Mato Grosso (disambigua).
Mato Grosso
stato federato
Mato Grosso – Stemma Mato Grosso – Bandiera
Localizzazione
Stato Brasile Brasile
Amministrazione
Capoluogo Cuiabá
Governatore Silval da Cunha Barbosa (PMDB) dal 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
15°35′45″S 56°05′49″W / 15.595833°S 56.096944°W-15.595833; -56.096944 (Mato Grosso)Coordinate: 15°35′45″S 56°05′49″W / 15.595833°S 56.096944°W-15.595833; -56.096944 (Mato Grosso)
Superficie 903 357,908 km²
Abitanti 3 033 991 (2010)
Densità 3,36 ab./km²
Mesoregioni 5
Microregioni 22
Comuni 141
Altre informazioni
Fuso orario UTC-4
ISO 3166-2 BR-MT
Nome abitanti mato-grossense
PIL (nominale) 53,023 miliardi di R$
PIL procapite (nominale) 17.927 R$
Rappresentanza parlamentare Camera: 8
Senato: 3
Regione Centro-Ovest
Inno Hino do Mato Grosso
Motto Terra da Luz
Cartografia

Mato Grosso – Localizzazione

Sito istituzionale

Il Mato Grosso è uno stato del Brasile, situato nella parte occidentale del Paese. Procedendo da ovest in senso orario, confina con gli stati brasiliani di Rondônia, Amazonas, Pará, Tocantins, Goiás e Mato Grosso do Sul. A sud-ovest confina anche con la Bolivia.

Il nome dello Stato significa "giungla fitta". Oltre alla capitale Cuiabá, vi sono poche altre città di una certa importanza:

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stato ospita il complesso del Pantanal, la più grande pianura allagabile interno del mondo, nonché secondo ecosistema più grande al mondo, dopo la vicina Amazzonia; vanta una biodiversità unica, con la presenza di 650 specie di uccelli, 80 specie di mammiferi, 50 specie di rettili, 260 specie di pesci e 1700 specie di piante differenti. La Transpantaneira è una strada sterrata costruita negli anni settanta per attraversare il Pantanal; rimasta incompiuta, attualmente è utilizzata per tour turistici.

Nello Stato si trova inoltre il parco nazionale Chapada dos Guimarães.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del Mato Grosso un tempo comprendeva anche l'attuale Mato Grosso do Sul, finché quest'ultimo non divenne uno Stato a sé stante nel 1977.

Nella regione si trovano insediamenti di indios Bororo ed esiste una piccola comunità di Yudja (o anche Jurunas, Yuruna, Iuruna), un gruppo etnico.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia del Mato Grosso si basa principalmente sull'allevamento e l'agricoltura. Lo sfruttamento eccessivo del patrimonio forestale rende il Mato Grosso una delle zone più colpite dalla deforestazione nel mondo.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il più importante centro culturale dello Stato è l'Università Federale del Mato Grosso (UFMT), che vanta 4 campus, 5 centri educativi a distanza, una fattoria sperimentale, un centro ricerche presso il Pantanal e un policlinico.

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Mato Grosso

La bandiera del Mato Grosso presenta gli stessi colori della bandiera brasiliana. Il blu simboleggia il cielo, il verde la vegetazione e il bianco la pace. La stella al centro è di colore giallo, come l'oro che attrasse i primi coloni.[senza fonte] La bandiera fu creata il 31 gennaio 1890, pochi giorni dopo l'adozione di quella nazionale. Venne ufficialmente adottata con la legge 1046 dell'8 ottobre 1929 e ripristinata con l'articolo 140 dell'11 luglio 1947.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile