Paraíba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paraíba
stato federato
Paraíba – Stemma Paraíba – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Brasile Brasile
Capoluogo João Pessoa
Governatore Ricardo Coutinho (PSB) dal 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
7°05′S 34°50′W / 7.083333°S 34.833333°W-7.083333; -34.833333 (Paraíba)Coordinate: 7°05′S 34°50′W / 7.083333°S 34.833333°W-7.083333; -34.833333 (Paraíba)
Superficie 56 439,838 km²
Abitanti 3 766 834 (2010)
Densità 66,74 ab./km²
Mesoregioni 4
Microregioni 23
Comuni 223
Altre informazioni
Fuso orario UTC-3
ISO 3166-2 BR-PB
Nome abitanti paraibano
PIL (nominale) 28.719.000 R$
PIL procapite (nominale) 7.617 R$
Rappresentanza parlamentare Camera: 12
Senato: 3
Regione Nord-Est
Inno Hino da Paraíba
Localizzazione

Paraíba – Localizzazione

Sito istituzionale

Paraíba è uno stato del Brasile, situato nella parte nordorientale del paese, sulla costa atlantica. Vi si trova la punta più orientale di entrambe le Americhe.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

A metà del XVI secolo, alcuni coloni portoghesi provenienti dal Pernambuco fondarono Filipéia de Nossa Senhora das Neves (oggi João Pessoa), presso la foce del Rio Paraíba.

La zona si rivelò ben presto ideale per la coltivazione di zucchero, divenendo così oggetto di contesa tra Portogallo, Francia e Olanda. A questo periodo risale il forte di Santa Catarina, nei pressi di João Pessoa, costruito per proteggere il Brasile dalla minaccia olandese.

Verso la fine del 1989 una squadra guidata da Heitor Dimas Barbosa scoprì presso una piccola montagna quello che alcuni considerano il più pregiato cristallo di tormalina mai ritrovato. Tracce di rame davano infatti alla tormalina un vivido colore turchese come mai si era visto in precedenza. Dopo tale scoperta, si ebbero numerose ricerche nelle montagne dell'area, che si conclusero però senza altri ritrovamenti.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia della Paraíba si fonda su tre attività principali: la fabbricazione di scarpe e altre suppellettili in cuoio, l'allevamento di bestiame per le carni e la coltivazione ormai storica della canna da zucchero (alla quale si è poi aggiunta quella dell'ananas).

Le città economicamente più importanti sono João Pessoa, Campina Grande e Patos.

Bandiera[modifica | modifica sorgente]

La bandiera della Paraíba

Sulla bandiera campeggia la parola négo, attribuita a João Pessoa, presidente dello Stato la cui politica negli anni venti provocò una rivolta nel Brasile meridionale. In quel periodo, João Pessoa si unì all'alleanza Minas Gerais-Rio Grande do Sul-Paraíba al fine di sostenere la candidatura di Getúlio Vargas alla presidenza.

Il rosso simboleggerebbe il colore del sangue (in particolare, l'assassinio di João Pessoa), il nero il lutto che seguì quell'episodio. Alcuni associano invece i due colori al comunismo e all'anarchia ma ciò non ha alcun riscontro nella storia della Paraíba, stato nel quale il potere fu sempre nelle mani dei grandi proprietari terrieri, abituati ad una politica di favori.

Altre città[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Comuni della Paraíba.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile