Piauí

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piauí
stato federato
Piauí – Stemma Piauí – Bandiera
Localizzazione
Stato Brasile Brasile
Amministrazione
Capoluogo Teresina
Governatore Wilson Nunes Martins (PSB) dal 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
3°43′01″S 38°32′34″W / 3.716944°S 38.542778°W-3.716944; -38.542778 (Piauí)Coordinate: 3°43′01″S 38°32′34″W / 3.716944°S 38.542778°W-3.716944; -38.542778 (Piauí)
Superficie 251 529,186 km²
Abitanti 3 119 015 (2010)
Densità 12,4 ab./km²
Mesoregioni 4
Microregioni 15
Comuni 224
Altre informazioni
Fuso orario UTC-3
ISO 3166-2 BR-PI
Nome abitanti piauiense
PIL (nominale) 19.033.000 R$
PIL procapite (nominale) 6.051 R$
Rappresentanza parlamentare Camera: 10
Senato: 3
Regione Nord-Est
Inno Hino do Piauí
Motto Impavidum Ferient Ruinae
Cartografia

Piauí – Localizzazione

Sito istituzionale

Piauí è uno stato del Brasile, situato nella parte nord-orientale del paese, nell'arida regione del sertão.

Piauí è il più povero tra gli Stati del Brasile, caratteristica questa che emerse sin dagli inizi della colonizzazione portoghese nel XVI secolo. Del tutto privo di un settore industriale, lo stato basa la sua economia sull'agricoltura e, soprattutto, sull'allevamento del bestiame (tanto da meritarsi l'appellativo di "civiltà del cuoio"). Nonostante l'economia basata sul settore primario, non esistono forti squilibri nella distribuzione della ricchezza tra gli abitanti delle campagne e quelli delle città, cosa piuttosto insolita in Brasile.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Gran parte dello Stato possiede un clima semi-arido con piogge tra dicembre e aprile e secche per il resto dell'anno. Tipica del Piauí è la caatinga (un tipo di boscaglia).

Il Piauí possiede la più breve fascia costiera (solo 66 km) di tutti gli stati brasiliani che si affacciano sul mare, tant'è che Teresina è l'unica capitale del nord-est ad essere situata nell'entroterra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato è ricco di siti archeologici, fra i cui il Parco Nazionale di Capivara, dove sono conservati i resti di civiltà amerinde preistoriche.

I primi insediamenti nella zona si ebbero ad opera di banditi in fuga dallo Stato di San Paolo, fra i quali Domingos Afonso Mafrense e Domingos Jorge Velho. Mafrense fondò quella che oggi è la città di Oeiras, mentre i primi capi di bestiame furono introdotti da Velho.

Nel Seicento, giunsero molti nobili impoveriti, gesuiti e schiavi africani. Ad essi si aggiunsero grandi proprietari terrieri provenienti da Bahia e Maranhão alla ricerca di nuovi pascoli.

Teresina fu la prima città brasiliana la cui edificazione fu pianificata a tavolino. Venne infatti progettata nel 1852 da un architetto che optò per una pianta a scacchiera. Situata nella zona di incontro tra i fiumi Parnaíba e il Poti, Teresina è conosciuta come la "città verde" per via dei numerosi alberi di mango che si trovano lungo le sue strade.

Bandiera[modifica | modifica sorgente]

Bandeira do Piauí.svg La bandiera del Piauí venne creata il 24 luglio 1922. La stella su campo blu rappresenta lo Stato di Piauí, mentre le strisce verdi e gialle simboleggiano la sua unione con il Brasile.

Città[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Comuni del Piauí.

Oltre alla capitale, altri centri importanti sono:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile