Portale:Automobili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolls Royce Phantom III 1936 transparent.png

Il portale dell'automobile

" L’Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la velocità di una seduttrice; ha inoltre una virtù ignota alle donne: la perfetta obbedienza. Ma, per contro, della donna ha la disinvolta levità nel superare ogni scabrezza"

Collabora a Wikiquote   Gabriele D'Annunzio, riferendosi ad una Fiat 509 in una lettera a Giovanni Agnelli, riguardo al genere del termine "automobile"

PortaleProgettoLa catena di montaggioCategorieImmagini

 
 
Lamborghini Murcielago modificaL'automobile
Il Carro di Cugnot nella versione del 1771
L'autovettura o automobile, comunemente chiamata con la forma contratta auto o popolarmente macchina, è un autoveicolo progettato e costruito per il trasporto privato di persone. Una parte rilevante della sua struttura o carrozzeria, di conseguenza, è occupata dall’abitacolo, all’interno del quale sono installati dei sedili.

Dopo i progetti rinascimentali e il prototipo settecentesco di Cugnot basato sul vapore, l'automobile, come mezzo di trasporto valido e alternativo alla trazione animale, si affermò nell'Ottocento. Per la sua propulsione furono utilizzati numerosi e diversi motori con vari sistemi di alimentazione finché, dopo la prima guerra mondiale, il motore endotermico e la benzina si imposero dovunque su tutti gli altri. Anche esteticamente l'automobile si sviluppò dai primi carri e carrozze direttamente derivati dai veicoli trainati dai cavalli, verso forme sempre più autonome, tendenti da un lato a sfruttare le caratteristiche aerodinamiche del mezzo e dall'altro a fornire sempre maggior comfort ai passeggeri. Nel corso del Novecento, i continui miglioramenti tecnici della componente motoristica e le altre innovazioni (gli pneumatici in particolare) non hanno comunque impedito l'elaborazione di progetti innovativi per i motori e per i sistemi d'alimentazione.

…continua a leggere
 
 
Lamborghini Murcielago modificaIl portale

Il Portale Automobili ha lo scopo di fornire uno strumento per la navigazione delle voci riguardanti questo argomento che sono presenti su Wikipedia in italiano.

Wikipedia, grazie ai collegamenti ipertestuali ed alla classificazione delle voci presenti tramite categorie specifiche, consente un'esplorazione efficace dell’argomento scelto, partendo sia da una voce specifica, che da una categoria di interesse.

Il settore automobilistico può essere esplorato, per quanto riguarda gli aspetti produttivi, conoscendo le case automobilistiche, sia attive che del passato, oppure utilizzando il metodo per nazionalità. I vari modelli di automobile sono facilmente disponibili grazie alla ricerca attraverso il raggruppamento per marca, oppure tramite quello per nazionalità.

Il portale è organizzato in finestre che sono collegate ad un dato argomento, il quale è associato ad una o più categorie. All'interno dei box sono presenti dei riassunti di voci presenti su Wikipedia che si alternano.

Invece per discussioni generali, richieste o proposte sulle voci di Wikipedia riguardanti le automobili, vieni a parlarne al bar del progetto automobili.

 
 
Chequered flag.png Cerchi le gare ?
Se sei interessato alle competizioni automobilistiche, vai al portale specifico
 
 
Portale ferrari.png Cerchi le Ferrari ?
Se sei interessato alla casa automobilistica di Maranello, vai al portale dedicato
 
 
Lamborghini Murcielago modificaL'immagine in evidenza
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLa voce in evidenza
Ford Mustang 1967 blue vl.jpg
La Ford Mustang è un'autovettura sportiva statunitense prodotta dalla Ford Motor Company dal 1964.

Si tratta di uno dei prodotti più di successo dell'industria automobilistica mondiale, imitata da molti costruttori. La sua struttura originaria derivava dalla Ford Falcon e la sua presentazione ufficiale è datata 17 aprile 1964 a New York. Fortemente voluta dal manager della società dell'epoca Lee Iacocca, poteva essere considerata una piccola muscle car equipaggiata di un motore da 2,8 L di cilindrata, erogante una potenza di 105 CV (78 kW). La presentazione della Mustang coincise perfettamente con la prima ondata della generazione dei cosiddetti Baby Boomers, cioè di quei giovani nati subito dopo la fine della seconda guerra mondiale. A questa generazione nessun costruttore di automobili aveva pensato e pertanto non esistevano modelli di auto indirizzati specificatamente a loro.

Leggi la voce
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI modelli d'automobile contemporanei
1965TriumphSpitfire.jpg
La Spitfire è una spyder prodotta dalla Triumph Motor Company tra il 1962 ed il 1980. All'inizio degli anni sessanta alla Triumph avevano in mente di produrre un nuovo modello in grado di arginare il crescente successo delle Austin-Healey Sprite e della MG Midget. Non ci furono dubbi sulla motorizzazione e il telaio (rigorosamente separato dalla carrozzeria), entrambi derivati da quelli della piccola Herald, ma la linea stava creando parecchi grattacapi. Il centro stile della Casa Inglese non riusciva a definire un'autovettura stilisticamente accettabile. Dopo il successo della Herald disegnata quasi per caso e in un batter d'occhio da Giovanni Michelotti, alla Triumph decisero di rivolgersi ancora allo stilista torinese per definire la nuova spider.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui modelli di automobile, raggruppate per marca
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe case automobilistiche attive
Bentley symbol.jpg
La Bentley è una storica azienda automobilistica britannica di autovetture di lusso fondata nel 1919 da Walter Owen Bentley a Cricklewood, nei dintorni di Londra ed è uno dei principali fornitori della Casa Reale inglese. Dopo un iniziale periodo di indipendenza e di successo, la Bentley fu acquistata dall'acerrima concorrente Rolls-Royce, che la rese per quasi ottant'anni una sorta di semplice marchio dei propri modelli. Dal 2003 fa parte del Gruppo Volkswagen.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle case automobilistiche
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI designer automobilistici

Philippe Charbonneaux (Reims, 18 febbraio 1917Parigi, 4 giugno 1998) è stato un designer francese. Nato nei pressi di Reims, Philippe Charbonneaux è stato uno dei pochi designer francesi di rilievo che hanno calcato la scena automobilistica mondiale del dopoguerra. In ogni caso, l'opera di Charbonneaux ha interessato anche altri settori del design, tra cui alcuni elettrodomestici, come per esempio televisori. Charbonneaux ha cominciato la sua carriera vendendo alcuni suoi disegni ad alcune riviste del settore. Dopo pochi mesi emigrò negli Stati Uniti, dove entrò a collaborare con il gruppo General Motors. Qui trascorse gli anni quaranta, dopodiché tornò in Francia, dove cominciò a collaborare con la Citroën (sua la realizzazione di una fuoriserie su base 2CV). Nel 1953 gli venne affiancato un giovanissimo Paul Bracq, che grazie anche all'apporto professionale di Charbonneaux seppe anch'egli guadagnarsi un posto di rilievo nel panorama del design automobilistico del Novecento. Degli anni '50 fu anche la sua collaborazione con la Delage, protrattasi fino alla fine del marchio.

Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui designer automobilistici
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI componenti
Moto Guzzi - CARC system.jpg
Il carter, anche detto scatola, è un contenitore, un involucro o uno scudo in materiale rigido che, applicato a un macchinario, racchiude e protegge gli organi meccanici in movimento e favorisce o mantiene la corretta lubrificazione. In relazione alle sue applicazioni e funzioni più comuni, può assumere varie denominazioni composte come, ad esempio, carter motore, carter trasmissione, carter secco o carter umido. Per altre applicazioni e funzioni è più usuale il termine scatola, ad esempio per scatola del cambio, scatola dello sterzo o scatola degli ingranaggi. Per questo apprestamento meccanico il termine "carter", parola inglese con il significato originario di "carrettiere", deriva dall'inventore Harrison Carter, che ne ideò e brevettò un tipo per bicicletta, adottata nel 1893 dalla Sunbeam per la sua produzione ciclistica. Il nuovo sistema brevettato dall'inventore inglese consisteva in un involucro stagno di lamiera che racchiude il gruppo di trasmissione della bicicletta, con la doppia funzione di proteggere la catena e gli ingranaggi dalla polvere e dagli agenti atmosferici, oltre a contenere una piccola quantità di olio per la loro continua lubrificazione.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle parti di veicoli
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui componenti meccanici
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle parti dei motori
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI tipi di automobile
Maserati GranTurismo front 20071104.jpg
Con il termine Gran Turismo, Granturismo o anche solamente con l'acronimo GT, si indica un'automobile con prestazioni elevate, ma anche adatta alle lunghe percorrenze. Le Gran Turismo si differenziano dalle "Sports cars" in quanto queste ultime sono concepite alla ricerca delle massime prestazioni, seppur obbligatoriamente equipaggiate di tutti i dispositivi necessari alla circolazione stradale, anche se a partire dal 1972 tali equipaggiamenti fossero ancora permessi ma non obbligatori. Pertanto la definizione di Gran Turismo è generalista e non corrisponde a delle caratteristiche specifiche o di forma estetica della carrozzeria come invece è nei casi delle berlinette, coupé, spyder, barchetta, roadster ecc. L'acronimo GT viene spesso utilizzato dalle case automobilistiche nelle denominazioni ufficiali dei propri modelli e dalla FIA per definire delle specifiche classi delle competizioni automobilistiche (Campionato FIA GT).
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui tipi di automobile
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe categorie di riferimento
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLo sapevi che…
2june 2007 611.jpg
La Flaminia fu un'ammiraglia prodotta dalla Lancia dal 1957 al 1970. Nacque per sostituire la Aurelia. Fu la grande auto di rappresentanza italiana degli anni sessanta. Dalla famiglia delle Flaminia, grazie alla sua immagine "altolocata" (fu infatti l'auto di molti "VIP" dell'epoca), sono comunque derivate anche altre versioni, tra le quali sicuramente spiccano le cosiddette "335", realizzate per il Presidente della Repubblica Italiana ed ancora oggi utilizzate nelle grandi parate di Stato. Questa vettura fu progettata da Pinin Farina nel 1960 su richiesta del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi e realizzata dai suoi migliori carrozzieri in quattro esemplari, chiamati rispettivamente Belsito, Belmonte, Belvedere e Belfiore; almeno due di essi sono tuttora usati come auto ufficiali dal Presidente della Repubblica, un terzo esemplare è stato donato al museo dell'automobile di Torino. La prima uscita ufficiale risale al 1961, in occasione della visita della Regina Elisabetta del Regno Unito.
Leggi la voce
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLa biografia in evidenza

Walter Chrysler (Wamego, 2 aprile 1875 – Kings Point, 18 agosto 1940) è stato un imprenditore statunitense, fondatore della Chrysler e del Chrysler Group. Terzo figlio di Anna Maria Breymann ed Henry Chrysler, crebbe a Ellis, in Kansas, dove il padre lavorava nelle officine di riparazione della Union Pacific Railroad. La famiglia era di origini tedesche. In opposizione ai desideri paterni, iniziò egli stesso a lavorare come macchinista ferroviario, quindi come meccanico ferroviario, dimostrando una notevole attitudine alla meccanica. Ambizioso e di indole irrequieta, si spostò più volte, operando per diverse compagnie ferroviarie e costruendosi una reputazione di buon meccanico, esperto nella regolazione delle valvole dei motori a vapore. Il 7 giugno 1901 sposò Della Forker, che gli diede il primo figlio, Thelma Irene, nel febbraio 1902. Intanto la sua carriera procedeva e si ritrovò presto investito di ruoli di responsabilità.

Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle personalità legate al mondo dei trasporti
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI modelli d'automobile d'epoca
TricycleSerpollet.jpg
Peugeot Type 1 è il nome non ufficiale con cui si indica una vettura sperimentale a vapore su tre ruote, realizzata da Leon Serpollet nel 1889, in collaborazione con Armand Peugeot, e considerata perciò come la prima Peugeot della storia. La genesi di questo prototipo di vettura affonda le sue radici nei tentativi del francese Léon Serpollet di proporre una vettura in grado di muoversi senza bisogno di propulsione muscolare, come invece accadeva nel caso delle carrozze o delle biciclette. Si tratta in effetti di uno dei primi progetti di autovettura: in Francia stava diffondendosi il motore a vapore, mentre in Germania era in fase di studio il motore a combustione interna. La nascita di questa vettura vede inoltre i tentativi di Armand Peugeot di inserirsi in ogni settore della meccanica e della lavorazione dell'acciaio. La sua azienda, frutto di un'evoluzione secolare da parte dei suoi avi, stava andando a gonfie vele, grazie alla capacità imprenditoriale di Armand stesso e a suo tempo dei suoi genitori e nonni. Dopo aver cominciato con successo la produzione di biciclette, Armand cominciò ad interessarsi alla costruzione di un'autovettura, per vagliare eventuali possibilità di uno sbocco produttivo: all'epoca l'automobile era ancora solo nelle menti di pochi progettisti dalla mente più che brillante, per cui si andava a tentativi.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sui modelli di automobile, raggruppate per nazionalità
 
 
Lamborghini Murcielago modificaLe case automobilistiche del passato
1953 Studebaker Commander.jpg
La Studebaker è stata una casa automobilistica statunitense attiva tra il 1852 ed il 1966. Il nome completo dell'azienda era Studebaker Corporation. All'inizio dell'attività produceva carri e carrozze. Fondata nel 1852 e incorporata nel 1868 con il nome di Studebaker Brothers Manufacturing Company, l'azienda produsse originariamente carri per agricoltori, per minatori e veicoli militari. La Studebaker entrò nel business delle autoveicoli nel 1902 con vetture elettriche, e nel 1904 con quelle a benzina. Divenne socia anche di altre società produttrici di automobili a benzina fin dal 1911, più precisamente la Garford and E-M-F. La prima automobile a benzina interamente costruita dalla Studebaker fu commercializzata nell'agosto del 1912. Per oltre 50 anni, l'azienda ebbe un'invidiabile reputazione per la qualità e l'affidabilità dei modelli prodotti. Il maggiore stabilimento di produzione, a South Bend, cessò la fabbricazione il 20 dicembre 1963. L'ultima Studebaker fu prodotta nello stabilimento di Hamilton, in Canada, il 16 marzo 1966. Henry Studebaker, fondatore della compagnia, fu un agricoltore, fabbro e costruttore di carri che visse vicino a Gettysburg, in Pennsylvania all'inizio del XIX secolo. I genitori di Henry, John Studebaker (1799-1877) e Rebecca Mohler (1802-1887), si trasferirono in Ohio nel 1835, ed il padre insegnò ai cinque figli maschi a costruire parti di carri. All'epoca questo business era in piena espansione per la conquista del West.
Leggi la voce
Gtk-go-forward-ltr.svg vedi altre voci sulle case automobilistiche del passato
 
 
Lamborghini Murcielago modificaI portali di Wikipedia collegati
 
 
Lamborghini Murcielago modificaIl progetto automobili
È attivo il progetto automobili, dove potete trovare tutte le informazioni sulle iniziative in corso, sulle ultime voci inserite e sulle indicazioni utili per la compilazione delle voci relative alle automobili.