Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Tolomeo XII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tolomeo XII
Ptolemy XII Auletes Louvre Ma3449.jpg
Busto di Tolomeo XII Aulete (Museo del Louvre, Parigi)
Signore dell'Alto e del Basso Egitto
In carica 80 - 58 a.C.
55 - 51 a.C.
Predecessore Tolomeo XI (I)
Berenice IV (II)
Successore Cleopatra V con Berenice IV (I)
Tolomeo XIII con Cleopatra (II)
Nome completo Πτολεμαῖος Νέος Διόνυσος Θεός Φιλοπάτωρ Θεός Φιλάδελφος
Ptolemaios Néos Diónysos Theós Philopátōr Theós Philádelphos "Aulētḗs"
Nascita 117 a.C.
Morte maggio 51 a.C.
Dinastia Tolemaica
Padre Tolomeo IX
Madre discussa: concubina o Cleopatra IV
Consorte discussa: Cleopatra V o Cleopatra VI
Figli Cleopatra VI (discussa)
Berenice IV
Cleopatra
Arsinoe IV
Tolomeo XIII
Tolomeo XIV

Tolomeo Neo Dioniso Teo Filopàtore Teo Filadelfo (in greco antico: Πτολεμαῖος Νέος Διόνυσος Θεός Φιλοπάτωρ Θεός Φιλάδελφος, Ptolemaios Néos Diónysos Theós Philopátōr Theós Philádelphos; 117 a.C.maggio 51 a.C.[1]) , noto come Tolomeo XII o Tolomeo Aulete (Αὐλητής, Aulētḗs), è stato un faraone egizio appartenente al periodo tolemaico.

Il suo nome, tradotto alla lettera, vuol dire: "Tolomeo (Ptolemaios), nuovo Dioniso (Néos Diónysos), dio amico del padre (Theós Philopátōr), dio amico del fratello (Theós Philádelphos)". Il soprannome "Aulete" (Aulētḗs, "il suonatore di flauto") gli fu dato in seguito alla sua passione nel suonare questo strumento.[2][3]

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Dinastia tolemaica.

Tolomeo Aulete era figlio di Tolomeo IX Sotere II Latiro ed una concubina egizia. Era un membro della dinastia ellenistica dei Lagidi e discendeva quindi da Tolomeo I Sotere, uno dei diadochi di Alessandro Magno. Era il fratellastro di Berenice III e di Tolomeo di Cipro; i suoi nonni paterni erano Tolomeo VIII Evergete II Fiscone e Cleopatra III, quindi i sui zii erano Cleopatra IV (che potrebbe essere stata anche la madre), Cleopatra Selene, Tolomeo X Alessandro e Tolomeo Apione, mentre Tolomeo XI Alessandro II era il cugino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Egitto tolemaico.

Giovinezza (117-80 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Busto di Tolomeo IX, faraone d'Egitto e padre di Tolomeo Aulete. Museum of Fine Arts, Boston, Massachusetts.

Nacque nel 117 a.C. e non si sa nulla della sua vita fino all'80 a.C. Per quanto riguarda il suo comportamento si dice che fosse un uomo, come i suoi predecessori e familiari, dal comportamento dissoluto e vizioso.[4] Nell'81 a.C. il padre di Tolomeo Aulete, Tolomeo Latiro, morì e a lui succedette la figlia Cleopatra Berenice, sorellastra di Aulete. Questa governò per circa sei mesi ma nell'80 fu costretta a sposare il cugino Tolomeo Alessandro, che fu inviato in Egitto da Silla per diventare faraone.[5] Alessandro, dopo soli diciannove giorni di matrimonio, fece assassinare la moglie per prendere il potere da solo ma il popolo, che amava Berenice, gli si rivoltò contro e lo spodestò.[6] A quel punto fu elevato a faraone il fratellastro di Berenice, Tolomeo Aulete.

Regno (80-51 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Tolomeo XII fu re d'Egitto dall'80 a.C. al 58 a.C. e dal 55 a.C. fino alla sua morte, nel 51 a.C. All'inizio ebbe come correggenti le sorelle Cleopatra VI e Cleopatra V Trifena, che sposò; dal 69 a.C. della prima non si seppe più nulla.

Durante il suo regno tentò di assicurare il proprio destino e quello della sua dinastia mediante una politica di alleanza con Roma, tanto che nel 59 a.C. il suo nome fu iscritto nella lista dei federati (amici et socii populi Romani). Nel 58, per non essere riuscito ad impedire la conquista romana di Cipro, fu cacciato da Alessandria.

In sua assenza regnarono la moglie-sorella Cleopatra V, che morì all'incirca un anno più tardi, e la sua prima figlia Berenice IV. Con l'aiuto di Pompeo, Tolomeo XII riuscì a riconquistare il trono d'Egitto nel 55, sconfiggendo l'esercito di Archelao, marito della figlia. Tornato ad Alessandria fece condannare a morte Berenice IV, nominando co-reggente la figlia Cleopatra VII. Nel testamento scritto poco prima di morire stabilì che gli sarebbero dovuti succedere i figli, Cleopatra VII e Tolomeo XIII.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cicerone, Ad Familiares, VIII, 4
  2. ^ Strabone, XVII, 1.11
  3. ^ Plutarco, Adulator ab amico, XII
  4. ^ Smith 1849, III, Ptolemaeus XI
  5. ^ Smith 1849, I, Berenice, 4.
  6. ^ Smith 1849, III, Ptolemaeus X

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti moderne

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Tolomeo XII, geocities.com. (archiviato dall'url originale il ). (seconda copia archiviata il ).
Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
80 a.C.
Tolomeo XI
8058 a.C. 5857 a.C.
Berenice IV con Cleopatra V
I
5755 a.C.
Berenice IV
5551 a.C. 5147 a.C.
Tolomeo XIII con Cleopatra
II
Controllo di autorità VIAF: (EN45098366 · LCCN: (ENno2006060997 · GND: (DE118793578 · CERL: cnp00589143