Tolomeo XI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tolomeo XI
(Tolomeo Alessandro)
Signore d'Egitto
In carica 80 a.C.
(per 18 giorni con Berenice III)
Predecessore Berenice III
Successore Tolomeo XII
Nome completo Πτολεμαῖος Ἀλέξανδρος
Ptolemaĩos Aléxandros
Nascita c. 105 a.C.
Morte 80 a.C.
Dinastia Tolemaica
Padre Tolomeo X
Madre Cleopatra Selene
Consorte Berenice III

Tolomeo Alessandro (in greco antico: Πτολεμαῖος Ἀλέξανδρος, Ptolemaĩos Aléxandros; 105 a.C. circa – Alessandria d'Egitto, 80 a.C.) , chiamato nella storiografia moderna Tolomeo XI, è stato un faraone egizio appartenente al periodo tolemaico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Tolomeo X e di Cleopatra Selene, nacque verso il 105 a.C. Nell'80 a.C. fu nominato da Lucio Cornelio Silla collega e marito della matrigna Cleopatra Berenice. Dopo 18 giorni dal matrimonio la fece uccidere; l'omicidio dell'amata sovrana provocò una insurrezione armata, in seguito alla quale Tolomeo fu linciato dalla folla in tumulto. Il suo testamento, probabilmente falso, lasciava l'Egitto alla Repubblica romana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Green, Alexander to Actium, University of California Press, 1990, pp. 553–554, ISBN 0-520-05611-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
8180 a.C.
Berenice III
80 a.C.
con Berenice III
8058 a.C.
Tolomeo XII