Teofilo d'India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il missionario in India del IV secolo, vedi Teofilo indiano.
Teofilo
Coin of Indo-Greek king Theophilos Dikaios.jpg
Moneta di Teofilo, raffigurante al rovescio la clava di Ercole
Re indo-greco
In carica 90 a.C.
Predecessore Diomede
Successore Nicia

Teofilo (greco: Theophilos; ... – ...) fu un sovrano indo-greco che regnò sul Paropamisadae. Era probabilmente un parente di Zoilo I.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La cronologia del regno di Teofilo può essere solo intuita dall'analisi della sua monetazione. Richard C. Senior lo vuole regnante negli anni 130 a.C., mentre Bopearachchi suggerisce una data più tarda, il 90 a.C.; entrambi gli studiosi ritengono, però, che i regni di Teofilo e di Nicia siano stati consecutivi, in quanto i monogrammi incisi sulle loro monete sono uguali.

Così come Zoilo, anche Teofilo coniò monete d'argento di standard indiano su cui era raffigurato Ercole, simbolo della casata di Eutidemo I, e su cui era riportata l'attributo Dikaios (in greco) o Dharmikasa (in kharoshthi), "Il Giusto/Seguace del Dharma"; legende simili sono presenti sulla monetazione di bronzo.

Esiste però una monetazione di un certo re Teofilo completamente differente, coniata secondo gli standard attici e attestata in Battria. Queste monete presentano un rovescio raffigurante Atena seduta con la Nike, il titolo di "Re Autocrate" e un diverso monogramma. Sebbene questa dualità non è comune tra i sovrani indo-greci, secondo Bopearachchi i due sovrani vanno considerati la stessa persona, anche per la similarità di stile dei diademi raffigurati sui ritratti dei re presenti sulle monete.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bopearachchi, Osmund, Monnaies Gréco-Bactriennes et Indo-Grecques, Bibliothèque Nationale de France.
  • Dani, Ahmed Hasan, The Bactrian and Indus Greeks, Lahore Museum
  • Narain, A.K., The Indo-Greeks - Revisited and Supplemented, BR Publishing Corporation.
  • Tarn, W.W., The Greeks in Bactria and India, Cambridge University Press.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]