Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ariarate X di Cappadocia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ariarate X Eusebio Filadelfo (in antico greco: Ἀριαράθης Εὐσεϐής Φιλάδελφος, Ariaráthēs Eusebḗs Philádelphos, «devoto e amico di suo fratello»; ... – 36 a.C.) fu re di Cappadocia dal 42 al 36 a.C..

Figlio cadetto di Ariobarzane II Filopatore, diventa re dopo l'esecuzione di suo fratello Ariobarzane III Filoromano. Regna sei anni come vassallo Roma fino a quando Marco Antonio, allo stesso modo, non lo fa giustiziare per rimpiazzarlo con il suo "cliente" Sisines, figlio del sommo sacerdote di Bellona del santuario di Comana, che regnerà sulla Cappadocia con il nome di Archelao.[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Strabone: Libro XII, capitolo 2 § 11

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Simon Hornblower, Antony Spawforth, The Oxford Classical Dictionary, Oxford University Press, 1996.

Predecessore Re di Cappadocia Successore
Ariobarzane III Eusebio Filoromano 42-36 a.C. Archelao