Seleuco VII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seleuco VII
(Seleuco Filometore)
Sovrano dell'impero seleucide
In carica 8369 a.C.
in opposizione a Tigrane II
Predecessore Filippo I
Successore Antioco XIII
Nome completo Σέλευκος Φιλομήτωρ, Séleukos Philométor
Morte 56 a.C.
Dinastia Seleucide
Padre Antioco X
Madre Cleopatra Selene
Consorte Berenice IV

Seleuco Filometore, detto Kybiosaktes (in greco antico: Σέλευκος Φιλομήτωρ Κυβιοσάκτης, Seleukos Philométor Kybiosáktes; ... – 56 a.C.), chiamato nella storiografia moderna Seleuco VII, è stato un sovrano seleucide, figlio di Antioco X Teo, che governò dall'83 fino al 69 a.C. in opposizione al sovrano armeno Tigrane II.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Seleuco era figlio di Antioco X e di Cleopatra Selene e fratello di Antioco XIII. Fu probabilmente lui ad accompagnare il fratello a Roma, nel 75-73 a.C., a ottenere il riconoscimento romano dei loro diritti sul trono seleucide.

Dovrebbe aver regnato su poche città rimaste fedeli ai Seleucidi durante l'occupazione della Siria da parte del sovrano armeno Tigrane II (83-69 a.C.).

Nel 56 a.C. sposò Berenice IV, una principessa tolemaica figlia di Tolomeo XII Aulete, la quale lo assassinò poco dopo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Grainger, John, A Seleukid Prosopography and Gazetteer, "Seleukos (3)", BRILL, 1997, ISBN 90-04-10799-1, p. 66.
Predecessore Sovrano dell'impero seleucide Successore
Filippo I 8369 a.C.
in opposizione a Tigrane II
Antioco XIII