Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ariarate III di Cappadocia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moneta d'argento raffigurante Ariarate III (Cabinet des Médailles, Parigi)

Ariarate III (in greco: Ἀριαράθης, Ariaráthēs; ... – 220 a.C.) fu re della Cappadocia, regnante nel 262 o 255220 a.C..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Ariamne, governatore di Cappadocia, e nipote di Ariarate II, sposò Stratonice (figlia di Antioco II, re di Siria e di Laodice I). Governò insieme al padre e alla morte di questi 230 a.C. da solo fino al 220 a.C. Verso il 250 a.C., fu il primo governante di Cappadocia ad autoproclamarsi re (basileus). È noto che egli si schierasse dalla parte di Antioco Ierace nella sua guerra contro Seleuco II Callinico. Si è anche detto che Ariarate espandesse il suo regno annettendovi la Cataonia.[1] Dal suo matrimonio nacque il successore al regno di Cappadocia: Ariarate IV.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diodoro Siculo, Bibliotheca, xxxi. 3; Strabone, Geografia, xii. 1; Pompeo Trogo, Prologi, xxv; Giustino, xxvii. 3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Cappadocia Successore
Ariamne II 256 a.C.-220 a.C.
Ariarate III di Cappadocia
Ariarate IV