Berenice III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berenice III
(Cleopatra Berenice)
Head of a statuette (Cleopatra I, Cleopatra II or Berenice III) a Lagid queen as Isis?, 2nd century BC?, discovered at El Ashmunein (ancient Hermopolis), Egypt, Louvre Museum (7462962150).jpg
Busto che potrebbe rappresentare Cleopatra Berenice (o Cleopatra I o Cleopatra II) (Museo del Louvre, Parigi)
Regina d'Egitto
In carica marzo – giugno 80 a.C.
(con Tolomeo XI per 18-19 giorni a giugno)
Predecessore Tolomeo IX
Successore Tolomeo XI
Nome completo Βερενίκη (Bereníke, fino al 101 a.C.)
Κλεοπάτρα Βερενίκη (Kleopátra Bereníke, dal 101 all'80 a.C.)
Κλεοπάτρα Βερενίκη Θεά Φιλοπάτωρ (Kleopátra Bereníke Theá Philopátōr, dall'80 a.C.)
Nascita 120 a.C. ca.
Morte giugno 80 a.C.
Dinastia Tolemaica
Padre Tolomeo IX
Madre Cleopatra IV
Consorte Tolomeo X, Tolomeo XI
Figli figlia sconosciuta (da Tolomeo X)

Cleopatra Berenice Tea Filopatore (in greco antico: Κλεοπάτρα Βερενίκη Θεά Φιλοπάτωρ, Kleopátra Bereníke Theá Philopátōr; 120 a.C. circa[1]giugno 80 a.C.[2]), conosciuta fino al 101 a.C. semplicemente come Berenice (Berenice III nella storiografia moderna, per distinguerla dalle omonime antenate) e fino all'80 a.C. come Cleopatra Berenice, è stata una regina egizia appartenente al periodo tolemaico.

Cleopatra Berenice è la protagonista dell'opera di Georg Friedrich Händel Berenice, regina d'Egitto, messa in scena per la prima volta nel 1737 nella Royal Opera House di Londra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Dinastia tolemaica.
Raffigurazione di Tolomeo IX, padre di Berenice III, e Horus (Tempio di Horus, Edfu)

Berenice III era l'unica figlia legittima di Tolomeo IX Sotere II Latiro dalla prima moglie Cleopatra IV.[3] Era un membro della dinastia ellenistica dei Lagidi e discendeva quindi da Tolomeo I Sotere, uno dei diadochi di Alessandro Magno. Era la sorellastra di Tolomeo XII Aulete e di Tolomeo di Cipro; i suoi nonni (sia paterni che materni, poiché i genitori erano fratelli) erano Tolomeo VIII Evergete II Fiscone e Cleopatra III, quindi i sui zii erano Cleopatra Trifena, Cleopatra Selene, Tolomeo X Alessandro e Tolomeo Apione, mentre Tolomeo XI Alessandro II era il cugino.

Giovinezza, matrimoni e regno[modifica | modifica wikitesto]

Nel 107 a.C. il padre di Berenice, Tolomeo IX Sotere, fu cacciato da Alessandria d'Egitto e prese il suo posto il fratello minore, Tolomeo X Alessandro, in co-reggenza con la madre dei due, Cleopatra III.[4] Nel 101 a.C., alla morte della madre, Tolomeo X sposò Berenice, che assunse quindi anche il nome dinastico di Cleopatra; da questa unione nacque almeno una figlia, di cui però non si conosce il nome.[5] Tolomeo X aveva già avuto un figlio, chiamato anche lui Tolomeo Alessandro, da una relazione sconosciuta.[6] All'inizio dell'88 a.C. Tolomeo X fu cacciato dagli alessandrini e fuggì in Asia minore con Cleopatra Berenice e la figlia; da lì cercò di riconquistare il trono ma morì in battaglia a marzo e Tolomeo IX, il padre di Berenice, tornò a essere faraone.[7] Cleopatra Berenice tornò quindi in Egitto e venne associata al trono dal padre.[8]

A marzo dell'80 a.C. Tolomeo IX morì, lasciando il trono a Cleopatra Berenice, la sua unica figlia legittima; assunse allora il nome aggiuntivo di Tea Filopatore, in onore del padre.[9] L'esperienza di una regina da sola sul trono incontrò molte opposizioni e solamente dopo pochi mesi, a giugno, Cleopatra Berenice fu costretta a sposare il cugino Tolomeo Alessandro (figlio del precedente marito), anche su pressione del dittatore romano Lucio Cornelio Silla, del quale Alessandro era un protetto.[10] Solamente dopo 18 o 19 giorni di matrimonio, però, Tolomeo Alessandro fece uccidere Cleopatra Berenice per regnare da solo; questo fatto fece scatenare una rivolta popolare ad Alessandria, dove Berenice era molto amata, e Alessandro fu subito sostituito da Tolomeo XII Aulete, figlio naturale del padre di Berenice e quindi suo fratellastro.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Venning 2015, p. 301.
  2. ^ Bierbrier 2008, p. 51; Hölbl 2001, p. 213.
  3. ^ PausaniaAttica, IX, 3; Hölbl 2001, p. 210.
  4. ^ Hölbl 2001, p. 207.
  5. ^ Hölbl 2001, p. 210.
  6. ^ Bierbrier 2008, p. 187; Hölbl 2001, p. 213.
  7. ^ Hölbl 2001, p. 211.
  8. ^ Hölbl 2001, p. 212.
  9. ^ Bierbrier 2008, p. 186; Hölbl 2001, p. 213; Whitehorne 2002, p. 207.
  10. ^ AppianoGuerre civili, I, 102; Hölbl 2001, p. 213.
  11. ^ AppianoGuerre civili, I, 102; Hölbl 2001, pp. 213-214, 222.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti moderne

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Berenice III, antikforever.com.
  • (EN) Berenice III, geocities.com. (archiviato dall'url originale il ).
Predecessore Regina dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
8880 a.C.
Tolomeo IX
80 a.C.
con Tolomeo XI
80 a.C.
Tolomeo XI