Azzo VII d'Este

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Azzo VII d'Este
Azzo VII Este.jpg
Azzo VII d'Este
Marchese di Ferrara
Stemma
In carica 1212 e 1240 –
1222 e 1264
Predecessore Aldobrandino I d'Este
Successore Obizzo II d'Este
Nascita Ferrara, 1205 (incerto)
Morte 1264
Dinastia Coat of arms of the House of Este (1239).svg Este
Padre Azzo VI d'Este
Madre Alisia (o Alice) d'Antiochia
Coniugi Giovanna di Puglia
Mabilia Pallavicini
Figli Rinaldo, Beatrice, Cubitosa, Costanza
Religione Cattolicesimo

Azzo VII d'Este, detto Azzo Novello (1205 circa – 16 o 17 febbraio 1264), è stato signore di Ferrara e di Este dal 1215 al 1222 e dal 1240 al 1264.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte prematura di Aldobrandino I, nel 1215, venne riscattato dalla madre Alisia d'Antiochia che pagò una forte somma ai banchieri di Firenze per liberarlo.[1] Salì giovanissimo al potere, ma nei primi anni fu sotto la tutela della madre e di alcuni nobili. Gli venne rinnovata l'investitura della Marca di Ancona da parte del Papa Onorio III e ottenne la protezione dell'imperatore Federico II. In seguito venne in contrasto con l'Imperatore e divenne capo dei guelfi della Marca. Le vicende legate alle campagne militari nel nord Italia di Federico II videro alternarsi i ghibellini alleati dell'imperatore alla guida delle città sino al 1239 quando l'imperatore, sconfitto, tornò nel sud Italia.

Nel 1242 si impadronì di Ferrara, dopo la vittoria riportata contro Ezzelino III da Romano, iniziando di fatto la signoria estense su quella città. Alla sua morte gli succedette il nipote Obizzo II.[1]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Azzo VI d'Este e della terza moglie Alisia de Châtillon, d'Antiochia.[1][2]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ebbe due mogli ed allevò anche figli non suoi:[1][2] Da Giovanna di Puglia ebbe quattro figli:

Da Mabilia Pallavicini non ebbe figli e crebbe due nipoti orfani del fratellastro Aldobrandino I:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sara Accorsi, Storia breve di Azzo VII tra Ferrara, Este e Grottazzolina, Cirelli & Zanirato, 2007, ISBN 978-88-902193-4-4.
  • Graziano Gruppioni, La nostra storia Storie di storia ferrarese, in Documenti per la storia di Ferrara 2, Ferrara, 2G Editrice, 2010, ISBN 978-88-89248-19-5.
  • Pompeo Litta, Famiglie celebri italiane. Volume secondo, Milano, Tip. del dottore G. Ferrario, 1825-1832, OCLC 78728522.
  • Giovan Battista Pigna, Historia de principi di Este, In Vinegia (Venezia), Vincenzo Valgrisi, 1572, OCLC 195122945.
  • Luciano Chiappini, Gli Estensi: mille anni di storia, Ferrara, Corbo, 2001, ISBN 9788882690298, OCLC 860601589.
  • Claudio Maria Goldoni, Atlante estense - Mille anni nella storia d'Europa - Gli Estensi a Ferrara, Modena, Reggio, Garfagnana e Massa Carrara, Modena, Edizioni Artestampa, 2011, ISBN 978-88-6462-005-3, OCLC 834906190.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80255554 · GND (DE135798493 · BAV ADV10277289 · CERL cnp01145643 · WorldCat Identities (EN80255554