Rocca di Stellata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rocca di Stellata
Rocca Possente
Rocca Possente (Stellata, Bondeno) 02.JPG
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
CittàStellata
Coordinate44°57′01.58″N 11°25′21.68″E / 44.950439°N 11.422689°E44.950439; 11.422689Coordinate: 44°57′01.58″N 11°25′21.68″E / 44.950439°N 11.422689°E44.950439; 11.422689
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Rocca di Stellata
Informazioni generali
TipoTorre
CostruzioneXI secolo-XIV secolo
Materialemattoni, malta
Primo proprietarioEstensi
Proprietario attualeComune di Bondeno
Visitabilesolo all'esterno
Informazioni militari
UtilizzatoreEstensi
Funzione strategicatorre difensiva e di controllo
voci di architetture militari presenti su Wikipedia
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Rocca Possente di Stellata, Bondeno (FE) 1.jpg
Tipoculturale
CriterioC (ii)(iii)(iv)(v)(vi)
PericoloNo
Riconosciuto dal1995
Scheda UNESCO(EN) Ferrara, City of the Renaissance, and its Po Delta
(FR) Scheda

La Rocca di Stellata, nota ance come Rocca Possente, è una struttura difensiva fluviale sitata a Stellata, frazione di Bondeno, in provincia di Ferrara. Collocata sulla riva meridionale del fiume Po, era collegata alla Rocca Benedetta di Ficarolo sull'altra sponda fluviale: una catena tirata fra le due rocche fungeva da sbarramento fluviale per motivi difensivi o per imporre il dazio doganale alle navi mercantili.[1]

Dal 1995 è un bene protetto dall'Unesco all'intrno del sito patrimonio dell'umanità Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po.[2]

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Edificata vicino al corso del Po intorno al 1000, permetteva il controllo della navigazione sul fiume. Presenta una pianta a stella a quattro punte e venne ampliata per volontà di Niccolò II d'Este nel 1362,[3] Era dotata di una catena lunga circa 600 metri che la collegava alla rocca di Ficarolo, distrutta dalla furia del fiume nel 1670,[4] permettendo il passaggio controllato delle barche. Nel 1433 il marchese di Ferrara Niccolò III d'Este rinforzò la struttura, che venne bruciata dai veneziani nel 1510 e subito ricostruita. Il duca Alfonso II d'Este ne ordinò l'abbattimento nel 1587. Con la fine degli Estensi, l'edificio passò allo Stato della Chiesa. La costruzione attuale venne eretta da papa Urbano VIII nel 1629.[5]

Il terremoto dell'Emilia del 2012 ha prodotto lesioni anche alla rocca di Stellata, per la quale sono in corso lavori di consolidamento.[6]

Il percorso cicloturistico Destra Po fiancheggia la rocca.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Rocca Possente di Stellata una fortificazione per bloccare le flotte ostili, su Cantiere Estense, 3 febbraio 2021.
  2. ^ Rocca di Stellata, su ferraradeltapo-unesco.it.
  3. ^ Rocca Possente di Stellata, su ferraraterraeacqua.it.
  4. ^ Stellata, su emiliaromagnaturismo.it.
  5. ^ La Rocca Possente di Stellata (PDF), su caieste.org.
  6. ^ Sisma, Bondeno: al via i lavori sulla Rocca di Stellata, su telestense.it.
  7. ^ Rocca Possente di Stellata sulla ciclovia Destra Po, su bellitaliainbici.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN124772865 · WorldCat Identities (ENlccn-nr94030032