Lucia d'Este

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pisanello, Presunto ritratto di Ginevra d'Este, di Lucia d'Este o di Margherita Gonzaga, 1435-1445

Lucia d'Este (Ferrara, 24 marzo 141928 giugno 1437) era figlia di Niccolò III d'Este, marchese di Ferrara, e della seconda moglie Parisina Malatesta.

Marchesato di Ferrara
Este
Blason Nicolas III d'Este (1383 - 1441).svg

Alberto V
Niccolò III
Figli
Leonello
Figli
Borso
Modifica

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aveva una sorella gemella, Ginevra, morta nel 1440 e un fratello minore, morto a pochi mesi[1].

La madre Parisina, accusata di infedeltà con Ugo d'Este, fratellastro di Ginevra, venne dal marito condannata a morte insieme all'amante quando Ginevra aveva sei anni. Niccolò si risposò cinque anni dopo con Ricciarda di Saluzzo.

Il Ritratto di principessa di Pisanello esposto al museo del Louvre può darsi appartenga a Lucia, a Ginevra o a Margherita Gonzaga[2].

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Lucia sposò il condottiero Carlo Gonzaga dei signori di Mantova.[3] Il matrimonio, avvenuto nel 1437, sancì l'alleanza dei Gonzaga con gli Estensi. Pochi mesi dopo, il 28 giugno, Lucia morì[4] senza lasciare eredi.

Il secondo matrimonio di Carlo avvenne nel 1445 con Ringarda Manfredi, figlia di Guidantonio Manfredi, signore di Faenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Gonzaga di Mantova, Torino, 1835, ISBN non esistente.