Sabrina Salerno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sabrina Salerno
Sabrina Salerno in concerto a Mosca, 2010
Sabrina Salerno in concerto a Mosca, 2010
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Dance
Eurodance
Italo disco
Periodo di attività 1986 – In attività
Etichetta Five, Videogram, Media, NAR, RTI, Edel, X-Energy
Album pubblicati 10
Studio 6
Raccolte 4

Sabrina Salerno (Genova, 15 marzo 1968) è una cantante, showgirl e attrice italiana.

Scoperta da Claudio Cecchetto, è divenuta celebre negli anni ottanta come cantante ottenendo un grande successo in tutta Europa. Prima ancora ha mosso i primi passi con la partecipazione ad alcuni spettacoli televisivi Italiani. Con il suo debutto in veste di cantante ha successo soprattutto grazie agli album Sabrina, Super e Over The Pop e a singoli di genere Italo disco come Sexy Girl e Boys (Summertime Love), quest'ultimo raggiunse la terza posizione della classifica britannica, e fu la prima artista italiana a raggiungere tale risultato all'estero.

Dopo aver suscitato interesse anche grazie alle sue misure da Pin-up ed essendo divenuta una delle icone sexy degli anni ottanta, ha proseguito la sua carriera incidendo diversi album, partecipando ad alcuni film ed ad altrettanti spettacoli teatrali e televisivi.

Ad oggi ha venduto 20 milioni di dischi[1] e vinto un World Music Award[2], e risulta essere una tra i pochi artisti italiani ad aver venduto maggiormente all'estero.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Esordio[modifica | modifica sorgente]

Dai cinque ai quattordici anni visse a Sanremo con i nonni. Tornata a Genova, durante gli studi al Liceo Linguistico "Cesare Pavese" partecipò ad un concorso di bellezza vincendo il titolo di Miss Lido, che negli anni aveva avuto tra le sue vincitrici anche Sophia Loren. In seguito vinse il titolo di Miss Liguria. Debuttò in televisione nel 1984 nel programma W le donne condotto da Amanda Lear e Andrea Giordana, continuando l'anno successivo, affiancando Johnny Dorelli nel popolare show del sabato sera Premiatissima sulla neonata Canale 5.

Ha esordito come cantante nel 1986 con il singolo Sexy Girl, prodotto da Claudio Cecchetto, che ebbe successo in Italia, Germania, Australia,e in altri paesi europei,venendo scelta come sigla del Festivalbar 1986. Nel frattempo partecipò come cantante e showgirl ad altri due varietà di Canale 5: Grand Hotel (1986) e SandraRaimondo Show (1987) con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.

Gli anni ottanta: il successo internazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1987 pubblicò l'album d'esordio Sabrina che oltre al primo singolo Sexy Girl conteneva nuovi brani e cover che riscossero successo internazionale, prima su tutte Boys (Summertime Love), che conquistò la terza posizione della classifica britannica, trovandosi in classifica preceduta da Michael Jackson e Madonna. Questo singolo ottenne particolare successo in tutta Europa, piazzandosi ai primi posti delle classifiche di paesi come Svizzera, Francia, Spagna, Germania, Norvegia, Australia e Italia. Dall'album d'esordio furono estratti anche i singoli Hot Girl e la cover della nota canzone di Patti LaBelle Lady Marmalade. Lady Marmalade entrò nella classifica francese e scandinava, mentre Hot Girl ha ottenuto un grande successo in tutta Europa, con buone posizioni anche in Svizzera e Germania. Queste canzoni in stile Italo disco, accompagnate da maliziosi videoclip che esaltavano la fisicità dell'interprete, famosa anche per il suo seno molto abbondante, la consacrarono come uno dei sex symbol degli anni ottanta. In Spagna creò un caso nazionale, quando durante l'esecuzione del brano Hot Girl, si scoprì parzialmente un seno in diretta televisiva mentre il paese era nel pieno della Movida. La Spagna per questo la elesse di fatto icona sexy. Tra il 1986 e il 1987 affrontò i primi ruoli di attrice, con due pellicole Grandi Magazzini, Le Foto Di Gioia, insieme al telefilm Professione Vacanze.

Nel 1988 uscì il secondo album, Super Sabrina che ottenne un ottimo riscontro commerciale a livello europeo entrando in diverse classifiche. L'album conteneva diversi singoli di successo come All of Me (Boy Oh Boy), realizzata da Stock, Aitken & Waterman (produttori della dance inglese dell'epoca, anche di Kylie Minogue, Donna Summer,e Gloria Gaynor), My Chico e Funky Girl. Con My Chico al Festivalbar 1988 venne premiata come Migliore Cantante Europea dell'anno. Infatti,anche con questo singolo (prodotto da Moratto),ottiene un grande successo in diversi paesi europei,e in Italia arriva alla seconda posizione della classifica dei singoli più venduti.Sempre nello stesso anno uscì un altro brano di successo, Like a Yo-Yo prodotto da Giorgio Moroder. Quest'ultimo singolo scala le classifiche europee e in particolare si piazza al primo posto nella charts finlandese,inoltre fu scelto in Italia,come sigla di chiusura dello show televisivo di Canale 5 Odiens, che vide la cantante nel cast al fianco di Lorella Cuccarini, Ezio Greggio e Gianfranco D'Angelo. In Scandinavia uscì una raccolta di brani remixati dal titolo Something Special, che raggiunse la ventunesima posizione della classifica svedese. Successivamente usci in tutta Europa il singolo Sex. In questo periodo esplode un vero e proprio fenomeno,in Spagna vengono creati i Chewingum con le sue immagini,delle bambole con le sue sembianze e addirittura viene messo in commercio un videogame chiamato Sabrina Spectrum,creato da Andres Manuel Garcia,Alfonso Gustavo Chico e Miguel Angel Borreguero.

Nel 1989 incise un altro singolo di successo, Gringo (decima posizione in Italia), e fu protagonista di un concerto all'Olimpisky Stadium di Mosca, diviso in tre giorni, seguito da oltre 50.000 persone. Questo concerto fu reso disponibile in VHS con il titolo Sabrina Live In Moscow. Nello stesso anno vinse un World Music Awards nella categoria Female Newcomer of the Year. Sempre in quell'anno uscì al cinema il film Fratelli D'Italia, con Jerry Calà e si esibì in Svizzera al Montreux Pop Festival. Solo in Spagna, paese dove la cantante era particolarmente acclamata, uscì un album raccolta intitolato Single Hits, che mischiava i brani del primo e del secondo album. Nel Regno Unito fu la prima cantante italiana a raggiungere alte posizioni nella classifica dei singoli.

Gli anni novanta: Sanremo 1991, televisione e teatro[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo del 1990 incise il singolo Yeah Yeah e pubblicò in tutta Europa (compreso il Sud America) il suo terzo album di inediti, Over the Pop partecipando per la quinta volta al Festivalbar 1990 e prese parte al programma quotidiano di Rai 2 Ricomincio Da Due, con Raffaella Carrà. Sempre nello stesso anno uscì Super Remix che conteneva i suoi più importanti singoli in versione remix. L'anno successivo, nel 1991, per la prima volta incise una canzone in lingua italiana, Siamo donne, insieme a Jo Squillo, con cui le due cantanti parteciparono al Festival Di Sanremo di quell'anno. Il brano entrò in classifica in Italia e venne inserito nella riedizione dell'album Over the Pop, dal quale nel corso del 1991 furono pubblicati il singolo Shadows of the Night e il singolo promozionale Dirty Boy Look.

Con questo album, per la prima volta, la cantante si cimentò anche nella scrittura e nella produzione di alcuni brani. Particolare interesse suscitò la lotta mediatica tra la cantante e la showgirl Angela Cavagna (in passato sua corista e ballerina), la quale aveva accusato la Salerno di essersi sottoposta ad interventi di chirurgia estetica per aumentare il seno e le labbra. Il caso finì nelle aule di tribunale, con la richiesta di un risarcimento danni da parte della Salerno. Nel 1992 è uscito in Francia il singolo Cover Model. In questo periodo emerse da parte dell'artista la volontà di cambiare direzione artistica e staccarsi dall'immagine aggressiva e sexy che l'aveva lanciata, entrando così in contrasto con il suo management, che continuava a proporla come seducente interprete di brani scanzonati e maliziosi. Tra dicembre 1991 e gennaio 1992 è nel cast del programma di Canale 5 Bellezze Sulla Neve, dove animava la parte musicale cantando, tra le altre, la sigla di chiusura Love Dream.

Tra febbraio e aprile 1992 fu ospite fissa dell'equivalente spagnolo Bellezas En La Nieve, trasmesso da Telecinco. Nel 1994, anno in cui avvenne la separazione artistica da Gianpiero Menzione, manager che l'aveva scoperta e lanciata, incise altri due singoli dance, Rockawillie e Angel Boy che entrarono in classifica in diversi paesi europei. Successivamente nel 1995 venne pubblicato il primo album in lingua italiana, Maschio dove sei, prodotto da lei stessa e distribuito dall'etichetta NAR International, che la vide collaborare con Massimo Riva e Vasco Rossi. Il cd venne ristampato nel 1997 con un altro titolo, Numeri, contenente tuttavia la stessa lista tracce. I singoli estratti furono Fatta E Rifatta, Maschio Dove Sei e Numeri.

Nel 1995 debuttò a teatro diretta da Alessandro Capone con la commedia I Cavalieri Della Tavola Rotonda, dove interpretava, accanto a Tosca D'Aquino, Gianfranco D'Angelo e Daniele Luttazzi, il ruolo della Fata Morgana. Nel 1996 uscì un album di remix dal titolo Remix 1996 che conteneva i singoli del primo album remixati, distribuito dalla RTI Music, e tornò in televisione affiancando Jocelyn nel game-show Il Grande Gioco Del Mercante In Fiera, in onda su TMC. L'anno dopo tornò in teatro con la commedia Uomini Sull'orlo Di Una Crisi Di Nervi, sempre diretta da Alessandro Capone. Nell'estate del 1998 condusse insieme a Carlo Conti lo show di Rai 1 Cocco Di Mamma, mentre nell'autunno successivo riprese invece la tournée teatrale.

Il 1999 segnò il ritorno della cantante alla musica, con la pubblicazione in Italia e in Spagna dell'album A Flower's Broken, che non ottenne il successo sperato. Il singolo scelto per la promozione fu il brano I Love You. Nell'autunno del 1999 uscì il film degli 883 Jolly Blu, che la vedeva fra i protagonisti, e contemporaneamente, prese parte alla sit-com Tutti Gli Uomini Sono Uguali in onda su Italia 1, con Maurizio Crozza.

Anni duemila: il ritorno alla musica[modifica | modifica sorgente]

Dal 2001 al 2003 Sabrina è stata una dei protagonisti del musical Emozioni, diretto da Sergio Japino, con Ambra Angiolini e Vladimir Luxuria. Il musical ha ottenuto un grande successo, portando alla cantante critiche positive. Nell'autunno del 2002 ha preso parte al programma di Italia 1 Matricole & Meteore nel ruolo di inviata.[3]

Nel 2005 ha partecipato come concorrente allo show musicale di ITV Hit Me Baby One More Time. Nello stesso anno ha recitato nel film indipendente del regista Cristiano Cerriello Colori, che le ha fatto vincere il premio della critica al Festival Del Cinema di Salerno. Nel 2006 ha pubblicato, esclusivamente sul suo sito ufficiale, un singolo dance-house intitolato I Feel Love (Good Sensation), e ha recitato in Film D., sempre diretta da Cerriello. Nel 2007 e nel 2008 ha eseguito una lunga tournée in Francia con il tour RFM Party, organizzato dal network Francese RFM, alternando numerose apparizioni televisive a concerti in diverse località europee. Sempre nel 2007 si esibisce in Lituania, davanti a 20 000 persone.

Il ritorno ufficiale di Sabrina alla discografia è avvenuto il 3 ottobre 2008, data di pubblicazione dell'album Erase/Rewind Official Remix, sotto etichetta Edel, diviso in due dischi: il primo contenente tredici successi reincisi in nuove versioni, il secondo tredici brani inediti. Dall'album è stato inoltre estratto come singolo il brano Erase/Rewind cover dell'omonimo brano dei The Cardigans, che ha ottenuto un tiepido successo, venendo trasmesso nei maggiori network musicali televisivi. Il 17 maggio 2008 sì è esibita in concerto allo Stade De France di Parigi davanti ad un pubblico di 48.000 persone. Il 24 agosto ha partecipato al SOPOT Festival in Polonia, e in un solo giorno, la sua esibizione su YouTube, registra oltre 150.000 visualizzazioni. Nel'agosto dello stesso anno ha affiancato per una settimana Alberto Davoli nella conduzione del programma radiofonico Estate 101, su R101.[4] Il 16 febbraio 2009 entra a sorpresa nella casa del Grande Fratello per cantare assieme ai concorrenti Siamo donne, prova canora della settimana.[5]

Anni duemiladieci[modifica | modifica sorgente]

Sabrina Salerno in concerto a Mosca, ottobre 2010

Il 15 luglio 2010 ha pubblicato in coppia con la cantante inglese Samantha Fox il singolo Call Me, cover del famoso brano del 1980 del gruppo new wave Blondie. Il singolo è stato accompagnato da un EP di dieci tracce e da un video musicale diretto da Mauro Lovisetto,[6] ed ha raggiunto la quarta posizione della classifica dance dei dischi più venduti.[7] Sempre nell'estate del 2010, Sabrina ritorna in televisione come conduttrice del programma Mitici '80, trasmesso in prima serata su Italia 1 per quattro puntate. Il 5 agosto 2011 viene pubblicato Boys & Girls, singolo di Steve Forest coi Club Dogo e Fatman Scoop che contiene un campionamento di Boys (Summertime Love), e nel cui video compare Sabrina stessa.[8]

Da febbraio a maggio del 2012 oltre ai concerti in vari paesi europei, ha partecipato al tour RFM Party, che ha toccato i principali palazzetti francesi. In una delle date a Le Mans, ha suscitato scalpore[9] un bacio saffico tra lei e la cantante Samantha Fox. Il 24 ottobre 2012 esce in Francia e in Belgio il film Stars 80, in cui Sabrina recita nel ruolo di se stessa a fianco ad altri cantanti degli anni ottanta; la pellicola è prodotta da Frédéric Forestier e Thomas Langmann, già premio Oscar per il film The Artist.

Nel 2013 Sabrina ha collaborato col duo inglese Neon Neon nella canzone Shopping (I Like To), inclusa nel loro album Praxis Makes Perfect pubblicato il 28 aprile.[10] A marzo ha annunciato attraverso la sua pagina Facebook ufficiale e tramite alcune interviste uscite sui giornali di essere al lavoro con Rick Nowels, produttore discografico americano che ha lavorato, fra i tanti, con Madonna, Lana Del Rey, Craig David, Nelly Furtado e Santana. Il 22 luglio ha partecipato come ospite alla prima puntata di Nord sud ovest est - Tormentoni on the road, programma di Italia 1 condotto da Max Pezzali, Paola Iezzi e Jake la Furia. Il 24 ottobre riparte il tour francese Stars 80 sino a fine dicembre 2013.

Dal 28 marzo al 25 aprile 2014 Sabrina ha partecipato a La pista, talent show trasmesso da Rai 1 in prima serata e condotto da Flavio Insinna, nel ruolo di coach e caposquadra del gruppo di ballo LECCEzione.[11] Il 24 giugno viene pubblicato Colour Me, nuovo singolo di Sabrina prodotto da Rick Nowels, di cui lei stessa è autrice e coproduttrice.[12] Lo stesso giorno è stato pubblicato anche il videoclip ufficiale del brano sull'account VEVO di Sabrina.[13]

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni '80 era fidanzata con l'attore Pierre Cosso.

Nella metà degli anni '90 si fidanza con l'imprenditore veneto Enrico Monti. Nel 2004 ha dato alla luce il suo primogenito Luca Maria, avuto dal compagno, diventato suo marito nel 2006.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Live (VHS)[modifica | modifica sorgente]

Picture disc[modifica | modifica sorgente]

Partecipazioni al Festivalbar[modifica | modifica sorgente]

  • 1986 - Sexy Girl
  • 1987 - Boys (Summertime Love)
  • 1988 - All Of Me (Boy Oh Boy) - My Chico - Funky Girl
  • 1989 - Doctor's Orders - Sex - Gringo
  • 1990 - Yeah Yeah
  • 1991 - Siamo donne - With a Boy Like You - Promises in the Dark

Partecipazioni al Festival di Sanremo[modifica | modifica sorgente]

Edizione
Brani (autori - compositori)
Interprete
Categoria
Piazzamento
Festival di Sanremo 1991 Siamo donne
(Giovanna Coletti - Gianni Mucciaccia)
Sabrina Salerno e Jo Squillo
Campioni
13º

Programmi televisivi[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Radio[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100318838