Jerry Calà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jerry Calà

Jerry Calà, nome d'arte di Calogero Calà (Catania, 28 giugno 1951), è un cabarettista, attore, regista e sceneggiatore italiano. Il suo nome resta legato anche alla carriera con i Gatti di Vicolo Miracoli, e ad alcuni tormentoni da lui creati negli anni settanta.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Calà nasce a Catania il 28 giugno 1951 da genitori nativi di San Cataldo (in provincia di Caltanissetta). All'età di due anni si trasferisce, a causa del lavoro del padre, inizialmente a Milano, dove frequenta le scuole elementari, e in seguito definitivamente a Verona dove ultima le scuole medie e consegue il diploma presso il liceo classico Scipione Maffei. La carriera cabarettistica di Calà inizia nel Veneto in compagnia di Umberto Smaila col quale forma, assieme a Nini Salerno e altri due componenti (Gianandrea Gazzola e Spray Mallaby), il gruppo de I Gatti di Vicolo Miracoli, a cui presto si aggiunge Franco Oppini. Il gruppo sarebbe poi approdato anche al mitico Derby di Milano, ma il successo televisivo arriva con la partecipazione al programma televisivo Non Stop per la regia di Enzo Trapani.

Dopo aver presentato i pezzi in televisione, incidono due singoli, Prova e Capito (sigla di Domenica in), che scalano le classifiche di vendita nazionali. Debuttano anche al cinema in un paio di pellicole di Carlo Vanzina, (Arrivano i gatti e Una vacanza bestiale, entrambe del 1980). Per lanciare la propria carriera cinematografica, nel 1981 Jerry Calà lascia il gruppo, che prosegue in una formazione a tre.

Calà interpreta poi numerosi film comici di successo, specialmente tra gli anni '80 e i primi '90, provando anche un ruolo drammatico nel grottesco Diario di un vizio (1993) di Marco Ferreri.

Arriva alla regia, autodirigendosi in cinque film: Chicken Park (1994), parodia demenziale del coevo film di Spielberg Jurassic Park; Ragazzi della notte (1995), sul mondo delle discoteche; Gli inaffidabili (1997), nel quale riunisce I Gatti di Vicolo Miracoli facendo il verso ad Amici miei (di cui il gruppo interpreterà la versione teatrale nel 2002, con la regia dello stesso Monicelli); Vita Smeralda (2006), ambientato nel jet set di Porto Cervo; Torno a vivere da solo (2008), sequel ideale di Vado a vivere da solo di Marco Risi (1982), il primo film di cui Jerry è stato protagonista e sul cui set aveva conosciuto l'allora giovane showgirl Mara Venier, da lui sposata in america nel 1984 ma da cui si separerà di fatto nel 1987, con cui rimane in ottimi rapporti. Di Pipì Room (2011), che si riallaccia idealmente a Ragazzi della notte, egli è invece soltanto regista.

Nel 2009 debutta nel doppiaggio, prestando la voce allo specchio magico nella versione italiana del film d'animazione USA Biancaneve e gli 007 nani.

Pur non potendosi definire un cantante, Jerry è salito alla ribalta anche come intrattenitore con la sua voce e le sue performance musicali. Il fiore all'occhiello dei suoi appuntamenti sono le serate alla Capannina del Forte dei Marmi, lo storico locale della Versilia dove nel 1997 Jerry inizia una collaborazione insieme alla band di dieci elementi "I Bravo": per festeggiare gli 80 anni del locale, compiuti nell'estate 2009, Calà lancia il singolo con la sua versione "dance" di Maracaibo, la canzone di Lu Colombo con cui è solito chiudere le sue esibizioni. Nel suo spettacolo Sapore di mare, ogni mercoledì di luglio e ogni mercoledì e venerdì di agosto, Jerry raccoglie circa 2500 persone ogni sera, con un pubblico perlopiù giovane tra i 15 e i 35 anni: la performance è ispirata all'omonimo film di Vanzina che lo vedeva tra i protagonisti, girato nel 1982 proprio alla Capannina del Forte.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

La piastrella del Muretto di Alassio autografata da Calà

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]