Cassina de' Pecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cassina de' Pecchi
comune
Cassina de' Pecchi – Stemma Cassina de' Pecchi – Bandiera
Sant'Agata Martesana di Cassina de' Pecchi
Sant'Agata Martesana di Cassina de' Pecchi
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Milano-Stemma.png Milano
Amministrazione
Sindaco Massimo Ivan Mandelli (lista civica Cassina domani) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°31′00″N 9°22′00″E / 45.516667°N 9.366667°E45.516667; 9.366667 (Cassina de' Pecchi)Coordinate: 45°31′00″N 9°22′00″E / 45.516667°N 9.366667°E45.516667; 9.366667 (Cassina de' Pecchi)
Altitudine 130 m s.l.m.
Superficie 7,21 km²
Abitanti 13 488[1] (28/2/2014)
Densità 1 870,74 ab./km²
Frazioni Camporicco, Sant'Agata Martesana
Comuni confinanti Bussero, Cernusco sul Naviglio, Gorgonzola, Melzo, Vignate
Altre informazioni
Cod. postale 20060
Prefisso 02
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 015060
Cod. catastale C014
Targa MI
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti cassinesi
Patrono santa Maria Ausiliatrice
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cassina de' Pecchi
Posizione del comune di Cassina de' Pecchi nella provincia di Milano
Posizione del comune di Cassina de' Pecchi nella provincia di Milano
Sito istituzionale

Cassina de' Pecchi (Casina dè Pèch in dialetto milanese) è un comune italiano di 13.488 abitanti[1] della provincia di Milano, in Lombardia. È situato lungo la Strada statale 11 Padana Superiore a circa 16 chilometri a nord-est dal centro di Milano.

Cassina de' Pecchi ha ricevuto il riconoscimento di "Città sostenibile delle bambine e dei bambini" 1999[2] , relativamente ai comuni con popolazione inferiore a 50.000 abitanti.

L'attuale territorio comunale è il risultato dell'annessione di Camporicco nel 1841 e di Sant'Agata Martesana nel 1870.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Cassina de' Pecchi fa parte della provincia di Milano e della zona della Martesana.

Confina a ovest con Cernusco sul Naviglio, a nord con Bussero, a sud con Vignate, a est con Gorgonzola e a sud-est con Melzo. Il territorio completamente pianeggiante e attraversato dal naviglio Martesana ed è costeggiato a est dal torrente Molgora. Sono presenti inoltre numerose rogge e canali che, prendendo l'acqua dal naviglio, formano una rete di irrigazione che copre l'intero territorio.

Cassina de' Pecchi è servita dalla Linea 2 della metropolitana di Milano con l'omonima stazione. È inoltre raggiungibile uscendo ai caselli di Agrate oppure Cavenago/Cambiago della A4 Milano-Venezia, al casello Melegnano della A1 Autostrada del Sole o all'uscita Carugate della Tangenziale Est di Milano, oppure uscendo all'uscita Cassina de' Pecchi/Cernusco sul Naviglio dalla nuova superstrada SP 103 Cassanese (si congiunge nel tratto Nord dell'A35) che in una direzione va verso Milano (assieme alla SP 14 Rivoltana (si congiunge nel tratto Sud dell'A35) anch'essa riqualificata a superstrada) e nell'altra finisce a Liscate dove c'é l'interscambio con la Tangenziale Est Esterna di Milano (TEEM, A58) e con la BreBeMi (A35).

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale comprende, oltre al capoluogo, la frazione Sant'Agata Martesana e le località Camporicco, Colombirolo, Villa Magri, Villa Pompea e Villa Quiete.

Sant'Agata Martesana[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Agata Martesana è l'unica frazione del Comune di Cassina de' Pecchi e, per motivi sia geografici sia storici sia culturali, può essere considerato un paese autonomo rispetto al capoluogo.

Sant'Agata è stato comune autonomo fino al 1870[3] e ancora oggi è una parrocchia autonoma anche se è in corso la costituzione di una unità pastorale che comprende le tre parrocchie del comune.

Dal punto di vista culturale, Sant'Agata ha delle proprie ricorrenze e un proprio calendario di eventi, in particolare:

  • La Festa di San Fermo (9 agosto), patrono insieme a Sant'Agata del paese, che richiama gente dai paesi limitrofi per partecipare alle funzioni religiose in onore del santo e per assistere allo spettacolo pirotecnico che chiude la festa. La festa di San Fermo è anche l'occasione in cui la gente nata e cresciuta in paese, ma per qualche motivo emigrata altrove, usa ritrovarsi.
  • Il Du' Di' Country, festa equestre che si svolge a inizio giugno con gare di livello nazionale e regionale. Per la festa viene allestita una piccola fattoria per far conoscere gli animali domestici ai bambini e ai ragazzi.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

L'agricoltura a Cassina de' Pecchi è da sempre caratterizzata da due fattori. Il primo è la vicinanza con il Naviglio Martesana che, attraverso il reticolo idrico minore, formato da rogge e fossi, fornisce l'acqua per la coltivazione. Il secondo e il fatto di essere in una posizione di confine tra la Brianza, caratterizzata da piccoli appezzamenti posseduti e gestiti a livello familiare, e la Bassa Pianura Padana caratterizzata da grandi proprietà date in affitto e coltivate da molte famiglie alle dipendenze di un "fittavolo".

Delle numerose cascine che caratterizzavano il territorio, alcune sono ancora in attività come la Cascina Giavarina, la Cascina San Moro, la Cascina Moretti, la cascina Zanini e la Cascina Fumagalli, altre sono state abbandonate come la Cascina Malpaga, la Cascina Malachina e la Cascina Bindellera (oggi di proprietà del comune che sta pensando ad un progetto di recupero per fini pubblici), altre ancora sono state recuperate (demolendole come la Cascina Sant'Agata oggi residenza o la Cascina Casale sede della biblioteca comunale e del teatro civico o tentando di mantenere almeno parte dell'esistente come per il Mulino Dugnani).

Dopo la recente espansione urbanistica, l'area maggiormente dedicata all'agricoltura è quella della frazione Sant'Agata, le coltivazioni più comuni sono il granoturco e il foraggio utilizzati per l'alimentazione delle vacche da latte.

Industria[modifica | modifica wikitesto]

Le principali aree industriali di Cassina de' Pecchi si trovano a sud ovest in località Camporicco, a nord ovest a ridosso del comune di Cernusco sul Naviglio e lungo la Padana Superiore in direzione di Gorgonzola. Sono inoltre presenti diverse attività di tipo artigianale.

I settori prevalenti sono le telecomunicazioni con la Nokia Siemens ex Siemens (ex GTE) che ha chiuso le attività produttive, lasciando in vita al momento i resti di quello che è stato uno dei primari centri di sviluppo dei ponti radio a livello mondiale, e gli uffici della Telecom (la Sirti ha ormai dismesso i suoi uffici), la metalmeccanica con la ex Nicola e Albia (oggi parte della società ITP Benelli Spa,[4] attiva nel settore dell'Oil & Gas), le aziende ad alta tecnologia con Selerant (software) e Logic (sistemi avionici).

Vi è inoltre da segnalare la presenza di un importante deposito di carburante presso la Cascina San Moro.

Commercio e servizi[modifica | modifica wikitesto]

Nel centro del paese sono situati, oltre agli uffici comunali, la maggior parte dei negozi, delle attivita' commerciali, banche e assicurazioni.

A Cassina de' Pecchi sono presenti due centri direzionali uno in località Villa Magri (Centro Direzionale Lombardo/Cassina Plaza) e uno in località Colombirole, entrambi accessibili dalla Padana Superiore.

I locali pubblici, bar e ristoranti, sono invece distribuiti in tutto il territorio, nel centro del paese, nella frazione Sant'Agata e lungo la Padana Superiore.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 940 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2000 a Cassina de' Pecchi si svolge un Concorso Pianistico Internazionale indetto dal Comune, con scadenza biennale.

Da circa 10 anni, a Cassina de' Pecchi, in collaborazione con il circolo "La Speranza", il Comune di Cassina de' Pecchi e l'organizzazione Emisfero Destro Teatro, si tiene una rassegna teatrale intitolata "Aspettando il Teatro".

In estate il paese è animato dal Palio delle Contrade, manifestazione sportiva che coinvolge tutta la cittadinanza.

Ricorrenze[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Statistiche demografiche ISTAT, Istituto nazionale di statistica. URL consultato il 30 luglio 2014.
  2. ^ Città sostenibili delle bambine e dei bambini (Sustainable cities for girls and boys), International Child Friendly Cities Secretariat UNICEF Innocenti Research Centre. URL consultato il 1º luglio 2010.
  3. ^ Regio Decreto 9 giugno 1870, n. 5722
  4. ^ (EN) ITP Group Company News January 2010.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Gemellaggi - Comune di Cassina de' Pecchi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


[Modà\Francesco Silvestre, voce dei Modà è di Cassina de' Pecchi]