Zootropolis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zootropolis
Zootropolis.png
Judy Hopps e Nick Wilde in una scena del film
Titolo originale Zootopia
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2016
Durata 108 minuti
Colore colore
Audio Dolby Atmos
Genere animazione, avventura, commedia
Regia Byron Howard, Rich Moore, Jared Bush (co-regia)
Soggetto Jared Bush, Byron Howard, Rich Moore, Jennifer Lee, Phil Johnston, Jim Readon, Josie Trinidad
Sceneggiatura Jared Bush, Phil Johnston
Produttore Clark Spencer
Produttore esecutivo John Lasseter
Casa di produzione Walt Disney Animation Studios
Distribuzione (Italia) Walt Disney Pictures
Montaggio Jeremy Milton e Fabienne Rawley
Musiche Michael Giacchino
Scenografia David Goetz
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Zootropolis (Zootopia) è un film d'animazione in computer grafica del 2016 prodotto dai Walt Disney Animation Studios e diretto da Byron Howard e Rich Moore. Vincitore dell'Oscar come miglior film d'animazione nel 2017.

Il film, 55º classico Disney, è stato distribuito nei cinema statunitensi il 4 marzo 2016,[1] mentre in Italia è stato distribuito il 18 febbraio.[2] Il film, insieme a Oceania, ha segnato la settima volta che due classici Disney sono stati distribuiti nello stesso anno.

Come il classico antesignano Robin Hood del 1973 e quello in CGI più recente Chicken Little - Amici per le penne del 2005, la Disney torna a raccontare una storia con degli animali antropomorfi come protagonisti e senza la presenza di umani, a differenza di Basil l'investigatopo, Le avventure di Winnie the Pooh e il suo seguito, Le avventure di Bianca e Bernie e del suo seguito. Il film è al quinto posto tra i film d'animazione di maggiore incasso della storia del cinema.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Judy Hopps, una conglietta originaria di Bunnyburrow, coltiva il suo sogno d'infanzia di diventare un ufficiale di polizia nella grande città di Zootropolis. Malgrado abbia frequentato con grandi risultati l'accademia di polizia, Judy è relegata al ruolo di ausiliario del traffico da parte di Capitan Bogo, un capo bufalo, che dubita del suo potenziale a causa delle sue dimensioni. Al suo primo giorno, si imbatte nella volpe rossa Nick Wilde e nel fennec Finnick.

Il giorno seguente, Judy abbandona il suo lavoro per arrestare Duke Donnolesi, un ladro che ha rubato dei bulbi vegetali noti come Mindicampum Holicithias. Bogo la rimprovera, ma una lontra, Mrs. Otterton entra nell'ufficio di Bogo chiedendo a qualcuno di trovare suo marito Emmitt, uno dei quattordici predatori che sono scomparsi. Quando l'Assistente del Sindaco Dawn Bellwether elogia l'incarico, Bogo concede con riluttanza a Judy 48 ore per trovare Otterton a condizione che dia le dimissioni se fallisce.

Dopo aver scoperto che Nick era presente nei pressi dell'ultimo avvistamento di Otterton, Judy lo ricatta per aiutarla registrando segretamente la sua confessione sulla sua evasione fiscale. Scoprono che Otterton è salito su una limousine di proprietà del criminale Mr. Big, che rivela che Otterton, il suo fiorista, è diventato "selvaggio" e ha attaccato il suo autista, Manchas. A casa sua, Manchas afferma che Otterton aveva menzionato gli "ululatori notturni" dopo l'attacco. Poco dopo, Manchas stesso diventa selvaggio e attacca la coppia. Judy salva Nick bloccando Manchas e chiama la Polizia. Quando arrivano Bogo e altri agenti, tuttavia, Manchas è scomparso. Bogo chiede le dimissioni di Judy, ma Nick ricorda coraggiosamente a Bogo che ha ancora 10 ore per risolvere il caso.

Al municipio, Bellwether dà a Judy e Nick l'accesso al sistema di telecamere stradali della città. Scoprono che Manchas è stato catturato dai lupi, che Judy suppone siano gli "ululatori notturni". Troveranno Otterton e gli altri predatori scomparsi imprigionati al Cliffside Asylum, dove il sindaco Leodore Lionheart li tiene nascosti mentre uno scienziato cerca di determinare la causa del loro strano comportamento. Lionheart e coloro che sono coinvolti vengono arrestati e Bellwether diventa il nuovo sindaco. Judy, lodata per aver risolto il caso, è ora amica di Nick e gli chiede di unirsi al corpo di Polizia come suo partner. Tuttavia, lo sconvolge in una successiva conferenza stampa suggerendo una causa biologica per il comportamento selvaggio dei predatori, facendolo andare via arrabbiato. Le sue osservazioni provocano tensioni tra predatori e prede, e presa dai sensi di colpa, Judy abbandona il suo lavoro.

Tornata a Bunnyburrow, Judy capisce che gli ululatori notturni non sono lupi, ma in realtà i fiori tossici che hanno gravi effetti stupefacenti sui mammiferi. Dopo che lei torna a Zootropolis e si riconcilia con Nick, i due trovano Donnolesi, che dice loro che gli ululatori notturni che stava rubando erano per un montone chiamato Doug. Troveranno Doug in un laboratorio nascosto nei tunnel della metropolitana, dove crea una droga illegale fatta da urlatori notturni, che spara ai predatori con una pistola a dardi.

Judy e Nick si impossessano della pistola e del siero, ma prima che possano raggiungere la centrale di Polizia, Bellwether li trova e ruba le prove, rivelandosi come il capo di una cospirazione che punta alla supremazia delle prede. Judy e Nick sono intrappolati in una teca interrata dopo che Nick rifiuta di abbandonare Judy quando è ferita. Bellwether spara un proiettile a Nick per farlo uccidere Judy e chiama la Polizia, ma Judy e Nick hanno sostituito i proiettili di siero nella pistola di Bellwether con dei mirtilli. Furibonda, Bellwether minaccia di incolpare Judy e Nick per gli attacchi, ma Judy ha registrato la confessione di Bellwether. Bogo e la Polizia arrivano e Bellwether viene arrestata.

Nel notiziario che segue, Lionheart nega la conoscenza del piano di Bellwether e afferma che il suo sequestro dei predatori impazziti è stata "la cosa sbagliata per la ragione giusta". Gli animali selvaggi sono curati con un antidoto, Judy ritorna agente e Nick diventa la prima volpe ufficiale della polizia della città, oltre che il suo partner.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Gli animali che compaiono sono tutti mammiferi:

  • Judy Hopps: una piccola ma audace coniglietta che ha lasciato la vita di campagna per intraprendere una carriera da poliziotta nella città di Zootropolis. Si ritrova a dimostrare il proprio valore di fronte a tutti coloro che la sottovalutano, compreso Nick, con cui instaura una profonda amicizia.
  • Nicholas "Nick" Wilde: una scaltra e abile volpe esperta nelle truffe, dalla parlantina fluente e sarcastica, che si ritrova a collaborare con Judy per risolvere un particolarissimo caso. Diventerà suo amico e in seguito poliziotto. Malgrado la sua grande astuzia nel corso del film viene imbrogliato numerose volte da Judy.
  • Capitano Bogo: un gigantesco e imponente bufalo cafro, capo del dipartimento di polizia di Zootropolis. Ha pregiudizi su conigli e volpi, di cui si ricrede in seguito. Inoltre è un fan di Gazelle.
  • Dawn Bellwether: una dolce pecorella, segretaria personale del sindaco Lionheart, nonché futuro sindaco di Zootropolis. All'apparenza può sembrare una dolce e gentile pecora, in realtà è una crudele e infida pecora che vuole impossessarsi della città. Si rivelerà essere l'antagonista principale del film.
  • Benjamin Clawhauser: un grasso e amichevole ghepardo, impiegato al dipartimento di polizia, goloso di ciambelle e grande fan di Gazelle.
  • Bonnie e Stu Hopps: i genitori di Judy, due conigli che lavorano in una fattoria con 275 figli, e che temono per le aspirazioni spropositate di Judy.
  • Yax: un illuminato e flemmatico yak, responsabile di un club di naturisti. Aiuta Nick e Judy nelle indagini, mostrando di avere più memoria di un elefante.
  • Sindaco Leodore Lionheart: un leone, rispettabile e severo ma pomposo sindaco di Zootropolis. È il responsabile della sparizione dei mammiferi selvaggi che commenta essere stata "la classica situazione in cui fai la cosa sbagliata per la giusta causa", quindi Judy lo arresta per aver sequestrato gli animali inselvatichiti. Guarda molto dall'alto in basso la segretaria Bellwether.
  • Signora Otterton: una lontra nordamericana di fiume, moglie di Emmit Otterton e madre dei loro due figli, che si rivolge a Judy per la scomparsa del marito.
  • Duke Donnolesi (Duke Weaselton): donnola ladruncola che in seguito diventa un venditore di DVD rimasterizzati.
  • Gazelle: una popolarissima gazzella, avvenente popstar, che tiene a cuore le sorti della città.
  • Flash: un bradipo che lavora con ritmi estremamente lenti alla motorizzazione; nonostante la sua lentezza, tende a guidare a tutta velocità.
  • Mr. Big: un toporagno a capo di una potente organizzazione criminale. Sebbene dal carattere spietato, e pur avendo un conto in sospeso con Nick, dopo aver saputo che Judy ha salvato la vita di sua figlia Fru Fru, perdona lei e Nick e li aiuta nel caso.
  • Gideon Grey: una volpe che da piccolo era un bullo, tanto da graffiare Judy dopo che lei ha cercato di difendere le sue vittime, tuttavia, da adulto, si pente e lavora onestamente da pasticciere, socio del padre di Judy.
  • Jerry Jumbeaux Jr.: un elefante africano che gestisce una gelateria per elefanti chiamata Jumbeaux's Café.
  • Manchas: un giaguaro melanico, autista di limousine, ennesima vittima dei rapimenti.
  • Finnick: un fennec, di taglia talmente piccola da fingersi un infante nelle truffe insieme a Nick; inoltre, nonostante il suo aspetto carino ha un carattere intrattabile.
  • Fru Fru: un toporagno femmina, figlia di Mr. Big. Viene salvata da Judy e ne diventa amica. Salva lei e Nick da suo padre e la sceglie come madrina della sua futura figlia, che chiamerà proprio Judy.
  • Agente McHorn: un rinoceronte nero, membro del dipartimento di polizia di Zootropolis.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Logo originale

Il 9 agosto 2013, durante la D23 Expo, Disney ha annunciato che Byron Howard, regista di Bolt e Rapunzel, si apprestava a dirigere un film ambientato nel mondo degli animali. Lo stesso Howard ha affermato di aver realizzato il film come omaggio in CGI a Robin Hood, mentre il produttore Clark Spencer si è ispirato al Libro della giungla per produrre questo film.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer in inglese è stato distribuito online l'11 giugno 2015, mentre il teaser trailer italiano è stato distribuito il 23 settembre 2015.[3] Il trailer ufficiale italiano è stato distribuito online il 25 novembre 2015.

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Al 15 gennaio 2017, Zootropolis ha incassato $341.268.248 in Nord America e $682.515.947 nel resto del mondo, per un totale di $1.023.784.195.[40] Il film è risultato essere il quarto maggior incasso assoluto per un film d'animazione, ed il secondo nella storia della Disney, dietro a Frozen - Il regno di ghiaccio.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato acclamato dalla critica.[41] Sul sito Rotten Tomatoes ha una valutazione del 98% basata su 241 recensioni.[42]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'enorme successo critico e commerciale del film, i registi Byron Howard e Rich Moore si sono detti favorevoli ad un secondo capitolo che arriverà però tra molto tempo. Rich Moore infatti è impegnato con Ralph Spaccatutto 2 in uscita a marzo 2018 mentre Byron Howard sarà impegnato con un musical animato sempre prodotto dalla Disney. Per il sequel di Zootropolis si dovrà aspettare dunque che i registi completino i loro prossimi progetti.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Zootropolis - info, su movieplayer.it. URL consultato il 27 maggio 2016.
  2. ^ febbraio 2016 Film uscita 18 febbraio 2016 , su mymovies.it. URL consultato il 27 maggio 2016.
  3. ^ Filmato audio(EN) Zootopia US Teaser Trailer, su YouTube, 11 giugno 2015. URL consultato il 17 giugno 2015.
  4. ^ Disney België, Zootropolis | Vlaamse Trailer 2 | Disney BE, 21 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  5. ^ Disney Belgique, Zootopie | Deuxième Bande-Annonce VF | Disney BE, 15 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  6. ^ WaltDisneyStudiosDK, Zootropolis - Biografpremiere 11. februar 2016, 25 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  7. ^ WaltDisneyStudiosES, Disney España | Zootrópolis: Segundo tráiler, 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  8. ^ Llengua catalana, Zootròpolis. T'agradarà sentir-la en català., 28 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  9. ^ Disney FR, Zootopie - Bande annonce "Try Everything", 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  10. ^ Walt Disney Studios NL, Zootropolis - Trailer 2 (Nederlands gesproken) - Disney NL, 1° gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  11. ^ Disney Schweiz, Zootopie | Bande-annonce officiel #2 | Français, 18 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  12. ^ Zootopia, su Disneylatino Películas. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  13. ^ 한반지 영화 예고편 처리장 Season 2, 주토피아 ZOOTOPIA 3차 공식 예고편 (한국어 CC), 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  14. ^ Disney IT, Zootropolis - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano | HD, 13 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  15. ^ Disney Schweiz, Zootropolis | Trailer ufficiale #2 | Italiano, 18 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  16. ^ DisneyFilmy, Zwierzogród - polski zwiastun #3 [dubbing] [HD], 13 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  17. ^ Disney Studios Vietnam, ZOOTOPIA: PHI VỤ ĐỘNG TRỜI - Trailer Thuyết Minh, 24 febbraio 2016. URL consultato il 1° marzo 2016.
  18. ^ Zootropolis OFFICIELL trailer I SE, Walt Disney Studios. Sverige, 28 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  19. ^ JaiKon Cambodia, Zootopia TV Spot - Valentine's Day, 13 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  20. ^ Close Up!, ZOOTRÓPOLIS Trailer PT #2, 1° gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  21. ^ Walt Disney Studios Singapore, Disney’s Zootopia, In Cinemas 25 February | “Selfie” Clip, 11 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  22. ^ Taramount, ZOOTROPOLIS - GRAD ŽIVOTINJA - SINHRONIZOVANI TREJLER, 12 giugno 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  23. ^ Disney Deutschland, ZOOMANIA - Offizieller Trailer (German | deutsch) - Ab 03.03.2016 im Kino - Disney HD, 24 novembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  24. ^ Cineland Pantelis, ΖΩΟΥΠΟΛΗ 3D (Zootropolis 3D) Μεταγλωττισμένο trailer, 03 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  25. ^ Falcon filmová distribuce, Zootropolis: Město zvířat - HD trailer M - CZ dabing, 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  26. ^ SATURNSLOVAKIA, ZOOTROPOLIS so slovenským dabingom 3.3.2016, 05 ottobre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  27. ^ Walt Disney Thailand, Zootopia - ตัวอย่างที่ 2 (Official ซับไทย HD), 24 novembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  28. ^ Disney Schweiz, Zoomania | TV Spot #1 | Deutsch, 12 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  29. ^ ForumFilmBulgaria, ЗООТРОПОЛИС - втори трейлър, 24 novembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  30. ^ Walt Disney Films Québec, ZOOTOPIA - Bande-Annonce 2, 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  31. ^ Zootropolis, su Hea Film. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  32. ^ WaltDisneyStudiosFI, Zootropolis - eläinten kaupunki - suomeksi dubattu traileri - Elokuvateattereissa 4.3., 08 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  33. ^ Cineforum.ro, Zootropolis - Trailer M - 2016, 18 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  34. ^ Walt Disney Animation Studios, Zootopia Official US Trailer #2, 31 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  35. ^ Zootopia - Trailer Oficial - Estreia 17 de Março nos Cinemas, su YouTube. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  36. ^ B&H Film Distribution Company, ЗООТРОПОЛІС / ЗООТРОПОЛИС. Трейлер 3 (український), 11 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  37. ^ Disney Israel, זוטרופוליס | Zootropolis - טריילר מלא מדובב, 23 novembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  38. ^ Disney UK, Zootropolis - UK Trailer 1 - OFFICIAL Disney | HD, 23 novembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  39. ^ 「ズートピア」予告編, su YouTube. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  40. ^ (EN) Zootropolis, su Box Office Mojo. URL consultato l'11 febbraio 2017. Modifica su Wikidata
  41. ^ (EN) What are the critics saying about 'Zootopia'?, ew.com. URL consultato il 24 settembre 2016.
  42. ^ (EN) Zootropolis, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. URL consultato il 3 febbraio 2017. Modifica su Wikidata

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]