Byron Howard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Byron Howard al Festival International du Film d'Animation d'Annecy nel 2015
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior film d'animazione 2017
Statuetta dell'Oscar Oscar al miglior film d'animazione 2022
Firma di Byron Howard

Byron Howard (Misawa, 26 dicembre 1968) è un regista e animatore statunitense.

È noto per aver diretto alcuni classici Disney come Bolt - Un eroe a quattro zampe (2008), Rapunzel - L'intreccio della torre (2010), Zootropolis (2016) e Encanto (2021), aggiudicandosi per ben due volte il Premio Oscar al miglior film d'animazione, per quest'ultimi due titoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Byron Howard è nato a Misawa, in Giappone, ed è cresciuto sia nella periferia di Filadelfia che di Issaquah,[1] in una famiglia di classe media, frequentando l'Evergreen State College di Olympia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la sua carriera alla Disney, lavorando come guida turistica ai Disney's Hollywood Studios. Aveva sempre sognato di lavorare per la Disney ed aveva scritto al maestro animatore Frank Thomas, mentre cresceva. Ben presto iniziò il tirocinio presso lo Studio Disney e fu assunto nel 1994, lavorando come animatore in film tra cui Pocahontas (1995), Mulan (1998), Lilo & Stitch (2002), Koda, fratello orso (2003).[2][3] Per quest'ultimo lavoro ha ricevuto una candidatura agli Annie Award per la miglior animazione dei personaggi.[4]

Nel 2008 dirige il suo primo film d'animazione Bolt - Un eroe a quattro zampe, con il quale riceve la sua prima candidatura al Premio Oscar per il miglior film d'animazione.[5] L'anno seguente diventa membro dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences.[6] Nel 2010 dirige Rapunzel - L'intreccio della torre, co-diretto con Nathan Greno, e successivamente un cortometraggio, due anni più tardi, basato sui personaggi della pellicola intitolato Rapunzel - Le incredibili nozze.[7]

Nel 2016 dirige Zootropolis, co-diretto con Rich Moore,[8][9][10] con il quale si aggiudica il suo primo Premio Oscar per il miglior film d'animazione.[11] Nel 2021 dirige Encanto, co-diretto con Jared Bush, lavorando assieme a Lin-Manuel Miranda.[12] Grazie a questa pellicola si aggiudica per la seconda volta il Premio Oscar per il miglior film d'animazione ed anche,[13] il British Academy Film Awards per il miglior film d'animazione.[14]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel documentario di Fusion Imagining Zootopia, ha dichiarato che è apertamente gay e che è sposato dal 1988.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Animatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore esecutivo[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN165117880 · ISNI (EN0000 0004 5978 062X · LCCN (ENno2009061440 · GND (DE137928130 · BNE (ESXX4822235 (data) · BNF (FRcb17086621v (data) · J9U (ENHE987007386920605171 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009061440

Note[modifica | modifica wikitesto]