Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri
Winnie the Pooh (2011 film) logo.svg
Logo Originale
Titolo originaleWinnie the Pooh
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2011
Durata61 min
Rapporto1.78:1
Genereanimazione, commedia
RegiaStephen J. Anderson, Don Hall
Soggettopersonaggi creati da A. A. Milne
SceneggiaturaBurny Mattinson
ProduttoreClark Spencer, John Lasseter, Peter Del Vecho, Craig Sost
Casa di produzioneWalt Disney Animation Studios
Distribuzione in italianoWalt Disney Pictures
MusicheHenry Jackman, Robert Lopez, Kristen Anderson-Lopez
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri (Winnie the Pooh) è un film d'animazione del 2011 prodotto dai Walt Disney Animation Studios. La pellicola è tratta dalla serie di libri creata da A. A. Milne. È considerato il 51º classico Disney secondo il canone ufficiale ed è il sequel del film del 1977 Le avventure di Winnie the Pooh (oltre ad essere un reboot per il resto del franchise). È anche il terzo film al essere uscito durante il Revival Disney.

Si tratta dell'ultimo classico Disney realizzato completamente in animazione tradizionale. La trama del film è basata sul libro La strada di Pooh.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Winnie Pooh in una scena del film

Nel Bosco dei Cento Acri Winnie the Pooh si sveglia e scopre di aver finito tutto il miele. Mentre lo cerca all'aperto incontra Ih-Oh, che ha perso la sua coda. I due decidono insieme al gufo Uffa di aiutarlo chiamando gli altri amici del Bosco ed insieme a Christopher Robin organizzano un concorso per trovare una nuova coda a Ih-Oh mettendo come premio un vaso di miele. Iniziano così a proporli gli oggetti più svariati per sostituire la sua coda senza successo.

Nel frattempo, Winnie the Pooh continua la sua ricerca di miele e decide di andare a chiedere a Christopher Robin se ne ha un po'. Non trovandolo in casa, trova solo un biglietto dove dice che è andato a scuola e che tornerà presto. Non capendo la lettera, decide di chiedere aiuto a Uffa, il quale fraintendendo la lettera pensa che sia stato rapito da un mostro di nome "Appresto". Il coniglio Tappo organizza un piano che consiste nell'attirare l'Appresto in una buca profondissima con alcuni oggetti che ama rompere. Nel frattempo Tigro convince Ih-Oh ad aiutarlo a catturare l'Appresto, e si traveste come il mostro per allenarlo. Alla prima distrazione della tigre Ih-Oh si nasconde in un lago, dove trova un'ancora con cui sostituisce la sua coda.

Mentre gli altri sono ancora a caccia del mostro, Pooh e il maialino Pimpi cercano di nuovo di prendere del miele, fallendo. E a questo punto l'orsetto, non resistendo più alla fame ha delle allucinazioni che gli fanno vedere un mondo di miele, che si interrompono quando Pooh si accorge di star mangiando della terra. All'improvviso vede un vasetto di miele (che in realtà era un'esca per catturare l'Appresto) e cade nella buca. Gli altri si accorgono dell'incidente e Tappo, vedendo arrivare Ih-Oh con l'ancora pensa di usarla per tirare fuori Pooh; il risultato e che tenendosi tutti stretti all'ancora finiscono tutti (tranne Pimpi) nella buca. Tappo prova a dare a Pimpi indicazioni su come tirarli fuori, ma quest'ultimo continua a fraintenderle facendo arrabbiare il coniglio. Allora dice al maialino di andare a prendere la corda da salto a casa di Christopher Robin. Nella strada si imbatte in Tigro (ancora vestito da Appresto) e inizia un inseguimento in cui Pimpi su aggrappa ad un palloncino (già apparso in alcune scene precedenti) e fa cadere delle lettere del libro nella buca; alla fine sia Pimpi che Tigro finiscono nella buca. Pooh, ancora preso dalla fame, vede fuori dalla buca un altro vasetto di miele (che si scoprirà essere vuoto) e usa le lettere cadute nella buca per salire su e fare uscire gli altri.

Christopher Robin alla fine torna nel bosco e spiega a tutti il malinteso; era andato a scuola e aveva detto che sarebbe tornato presto. Tappo sta per dare il vasetto di miele (inizialmente premio per la coda di Ih-Oh) come premio per chi li ha salvati dalla buca e Pooh pensa che sia per lui, ma alla fine viene dato al palloncino, con grande sgomento dell'orsetto. Continuando la ricerca di miele, Pooh decide di chiederne un po' ad Uffa. Winnie nota la strana corda della campana della casa del gufo, e dopo aver realizzato che si tratta della coda di Ih-Oh, si ritrova a dover scegliere tra la coda e il miele: decide di aiutare l'asinello e gli riattacca la coda originale, e Christopher Robin, per premiare la sua generosità, gli dona finalmente un enorme vaso di miele.

In una scena dopo i titoli di coda, viene rivelato che l'Appresto esiste davvero, anche se in realtà è molto buono. Il mostro trova gli oggetti vicino alla buca e inizia a raccoglierli con l'intento di ridarli al proprietario, ma accidentalmente cade dentro alla buca.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Winnie the Pooh: È il protagonista del film, è l'orsetto di pezza di Christopher Robin. Durante il film cercherà del miele, e alla fine riceverà un gigantesco vaso di miele come ricompensa di aver riportato la coda a Ih-Oh.
  • Tigro: È una tigre di pezza, altro giocattolo di Christopher Robin.

Molto impulsivo, nel film convincerà Ih-Oh ad aiutarlo a catturare l'Appresto.

  • Pimpi: È un porcellino di pezza, altro giocattolo di Christopher Robin e migliore amico di Pooh.

Timido e pauroso, collabora con gli altri per catturare l'Appresto.

  • Ih-Oh: È un asinello di pezza, altro giocattolo di Christopher Robin.

Nel film perderà la coda, e gli altri cercheranno di ritrovarla. Alla fine, sarà Pooh a trovarla e a riportargliela.

  • Kanga e Ro: rispettivamente Mamma canguro e cucciolo di canguro, due giocattoli di Christopher Robin. Kanga è molto protettiva nei confronti del figlio, la quale vorrebbe più libertà.
  • Tappo: Un coniglio che coltiva carote, è quello che fa ragionare il gruppo. Lui non è un giocattolo, esiste solo nella Fantasia di Christopher Robin.
  • Uffa: Un gufo molto saggio che crede che Christopher Robin sia stato rapito dall'appresto.

Non è un giocattolo, esiste solo nella Fantasia di Christopher Robin.

  • Palloncino: È un palloncino rosso (altro giocattolo di Christopher Robin). Tecnicamente è un oggetto inanimato, ma gli altri pensano che sia un essere vivente.
  • Christopher Robin: È il bambino che immagina le storie di Winnie the Pooh. Nel film si allontana dal Bosco per andare a scuola, e gli altri pensano che sia stato rapito dal mostro appresto. Alla fine torna nel Bosco e spiega il malinteso.
  • Appresto: È un mostro immaginario che, secondo i pupazzi, ha rapito Christopher Robin. In una scena dopo i titoli di coda, si scopre che esiste davvero, anche se è gentile.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano del film è stato effettuato presso la Royfilm e diretto da Leslie La Penna su dialoghi di Manuela Marianetti. Nel film Roo viene doppiato da Ruggero Valli che ha sostituito Alex Polidori. Questo film è stato l'ultimo in cui Valerio Ruggeri ha doppiato Tappo. L'attore, storica voce italiana di Tappo, sarebbe morto 4 anni più tardi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]