Vasilīs Tsiartas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vasilīs Tsiartas
Tsiartas.jpg
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 185 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2007
Carriera
Giovanili
1987-1989 Alexandreia
Squadre di club1
1987-1988 non conosciuta Alexandria 30 (2)
1988-1993 Naoussa 92 (32)
1993-1996 AEK Atene 97 (37)
1996-2000 Siviglia 142 (45)
2000-2004 AEK Atene 98 (43)
2004-2005 Colonia 4 (1)
2006-2007 Ethnikos Pireo 3 (1)
Nazionale
1994-2005 Grecia Grecia 70 (12)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Portogallo 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vasilīs Tsiartas (in greco: Βασίλης Τσιάρτας; Alexandreia, 12 novembre 1972) è un ex calciatore greco, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista offensivo, iniziò la sua carriera quando era all'accademia nell'Alexandreia dove rimane una stagione totalizzando 30 presenze segnando 2 reti.

Nell'estate 1988 passa al Naoussa per cinque stagioni dove totalizza 92 presenze segna 32 reti.

Nell'estate del 1993 si trasferì all'AEK Atene, dove insieme a Demis Nikolaidis e Michalis Kapsis, portarono l'AEK Atene a vincere il campionato nel 1992-1993 e nel 1993-1994, più una Coppa di Grecia nel 1995-1996. Proprio in questa stagione Tsiartas diventa il capocannoniere dell'Alpha Ethniki e il titolo di Calciatore greco dell'anno.

Passato in Spagna al Siviglia, conquistò la promozione in Primera División.

Nel 2000 fece ritorno in patria ancora nell'AEK Atene, vincendo Coppa di Grecia nella stagione 2001-2002 ai danni dell'Olympiakos. Nel 2001 porta l'AEK Atene ai quarti di finale della Coppa UEFA, eliminati dall'Inter. Nella Champions League 2002-2003, contro il Real Madrid segna su calcio di punizione allo Stadio Nikos Goumas.

A causa dei debiti dell'AEK Atene,[senza fonte] dopo aver vinto l'Europeo 2004 con la Nazionale greca, si trasferì in Germania nel Colonia, per una stagione nella Bundesliga.

Dopo un anno di inattività, nel 2006 firmò per l'Ethnikos Pireo. Il 14 febbraio 2007 annunciò il suo ritiro dall'attività agonistica.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nelle Nazionali Under-16 e Under-21, debuttò nella Nazionale maggiore il 27 aprile 1994 contro l'Arabia Saudita.

Ha totalizzato 70 presenze in Nazionale segnando 12 reti, 5 delle quali su calcio di rigore, compreso quello contro l'Irlanda nel 2003 che consentì alla sua Nazionale di qualificarsi per Euro 2004. Durante l'Europeo 2004 giocò prevalentemente come sostituto, riuscendo a realizzare 2 assist per i compagni contro la Spagna e contro la Repubblica Ceca. Segna un gol su punizione a Kiev contro l'Ucraina, portando la Nazionale greca sull'1-1.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

AEK Atene: 1992-1993, 1993-1994
AEK Atene: 1995-1996, 2001-2002

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo 2004

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1995-1996
1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tsiartas signs off with pride Uefa.com, 14 febbraio 2007

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]