Alpha Ethniki 1981-1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alpha Ethniki 1981-1982
Competizione Alpha Ethniki
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 46ª
Organizzatore EPO
Luogo Grecia Grecia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Olympiakos
(23º titolo)
Retrocessioni Korinthos
Kavala
Statistiche
Miglior marcatore Grecia Grigoris Charalabidis (21)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1980-1981 1982-1983 Right arrow.svg

L'Alpha Ethniki 1981-1982 fu la 46a edizione della massima serie del campionato di calcio greco, conclusa con la vittoria del Olympiacos, al suo ventitreesimo titolo e terzo consecutivo.

Capocannoniere del torneo fu Grigoris Charalabidis (Panathinaikos), con 21 reti.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre partecipanti furono 18 e disputarono un girone di andata e ritorno per un totale di 34 partite.

Le ultime due classificate furono retrocesse in Beta Ethniki.

Il punteggio prevedeva due punti per la vittoria, uno per il pareggio e nessuno per la sconfitta.

Olympiakos e Panathinaikos terminarono a pari punti e disputarono uno spareggio in gara unica.

Le squadre ammesse alle coppe europee furono quattro: i campioni alla Coppa dei Campioni 1982-1983, la vincitrice della coppa nazionale alla Coppa delle Coppe 1982-1983 e seconda e terza classificata alla Coppa UEFA 1982-1983.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Città Stadio Stagione 1980-1981
AEK Atene Atene
Apollōn Smyrnīs Atene 12°
Arīs Salonicco Salonicco
Doxa Dramas Drama
Ethnikos Pireo Il Pireo
Īraklīs Salonicco Beta Ethniki
Kastoria Kastoria 14°
Kavala Kavala 15°
Korinthos Corinto 16°
Larissa Larissa
OFI Creta Candia 10°
Olympiakos Il Pireo Campione di Grecia
Panathīnaïkos Atene
Paniōnios Nea Smyrni 13°
Panserraïkos Serres
PAOK Salonicco Salonicco
PAS Giannina Giannina 11°
Rodi Rodi Beta Ethniki

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Flag of Greece.svgCoppacampioni.png 1. Olympiakos 50 34 18 14 2 46 21 +25
Coppacoppe.png 2. Panathīnaïkos 50 34 19 12 3 58 28 +30
Coppauefa.png 3. PAOK Salonicco 46 34 18 10 6 55 22 +33
Coppauefa.png 4. AEK Atene 45 34 17 11 6 54 36 +18
5. Arīs Salonicco 41 34 15 11 8 56 30 +26
6. Īraklīs 40 34 15 10 9 52 38 +14
7. Paniōnios 36 34 14 8 12 39 31 +8
8. Kastoria 34 34 13 8 13 38 43 -5
9. OFI Creta 33 34 11 11 12 38 36 +2
10. Larissa 31 34 12 7 15 40 38 +2
11. Doxa Dramas 31 34 10 11 13 38 46 -8
12. Rodi 31 34 11 9 14 37 46 -9
13. Ethnikos Pireo 30 34 10 10 14 30 38 -8
14. PAS Giannina 28 34 9 10 15 32 48 -16
15. Apollōn Smyrnīs 27 34 9 9 16 27 42 -15
16. Panserraïkos 25 34 8 9 17 26 45 -19
1downarrow red.png 17. Kavala 18 34 5 8 21 19 58 -39
1downarrow red.png 18. Korinthos 16 34 6 4 24 24 63 -39

Legenda:

      Campione di Grecia
      Ammesso alla Coppa UEFA
      Ammesso alla Coppa delle Coppe
      Retrocesso in Beta Ethniki

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Spareggio scudetto[modifica | modifica wikitesto]

Olympiacos Pireo e Panathinaikos terminarono il campionato a pari punti e disputarono uno spareggio in gara unica per l'assegnazione del titolo a Volos il 29 giugno 1982.

Volos
29 giugno 1982
Olympiakos 2 – 1 Panathīnaïkos  (7.000 spett.)
Arbitro Stathis Kosmopoulos

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Olympiacos campione di Grecia 1981-82 e qualificato alla Coppa dei Campioni
  • PAOK Salonicco e AEK Atene qualificati alla Coppa UEFA
  • Panathinaikos qualificato alla Coppa delle Coppe
  • Kavala e Korinthos retrocesse in Beta Ethniki.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]