Robin Gosens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robin Gosens
Robin Gosens 01.jpg
Gosens con l'Atalanta nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 184 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Atalanta
Carriera
Giovanili
2009-2012VfL Rhede
2012-2014Vitesse
Squadre di club1
2014-2015Dordrecht47 (3)[1]
2015-2017Heracles Almelo60 (4)[2]
2017-Atalanta87 (14)
Nazionale
2020-Germania Germania4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 ottobre 2020

Robin Everardus Gosens (Emmerich am Rhein, 5 luglio 1994) è un calciatore tedesco con cittadinanza olandese, difensore dell'Atalanta e della nazionale tedesca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente è stato impiegato come mezzala sinistra di centrocampo, ma successivamente si è evoluto in un esterno sinistro di centrocampo e poi in terzino sinistro. Dotato di buon fisico e rapidità, si è dimostrato anche un ottimo finalizzatore.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi e stagioni nei Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

Gosens comincia a dare i primi calci al pallone in squadre locali vicini alla sua città d'origine, Emmerich am Rhein, prima di unirsi nel 2012 alle giovanili del Vitesse, nei Paesi Bassi.

Il 13 agosto 2013 stipula il suo primo contratto da professionista con il club.

Il 14 gennaio 2014 viene mandato in prestito al Dordrecht fino a fine stagione. Tre giorni dopo fa il suo esordio nel calcio professionistico nell'incontro pareggiato con l'Excelsior. Il 7 febbraio segna il suo primo goal in carriera contro l'Emmen. A fine stagione e dopo venti match disputati (inclusi i play-off) la squadra viene promossa in Eredivisie dopo dieci anni di assenza.

Il 29 maggio 2014 il prestito con il Dordrecht viene rinnovato di un altro anno permettendogli di debuttare nella massima serie olandese il 9 agosto, giocando l'intera partita contro l'Heerenveen. Segna il suo primo goal nella competizione il 20 settembre.

Il 4 giugno 2015 il giocatore si svincola dal Vitesse, accasandosi all'Heracles Almelo.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2017 si trasferisce a titolo definitivo all'Atalanta;[4] esordisce in serie A il 20 agosto in occasione della sconfitta interna con la Roma; segna il suo primo gol con i bergamaschi il successivo 23 novembre, realizzando nei minuti finali della partita il momentaneo 3-1 nella partita vinta per 5-1 sul campo dell'Everton. Il 22 aprile 2018 segna il suo primo gol in Serie A, nella vittoria casalinga sul Torino per 2-1.[5]

Dopo una buona seconda stagione in cui trova maggiore spazio, nella terza diviene titolare fisso sulla fascia sinistra[6] facendosi notare spesso in fase realizzativa,[7][8][9] tanto che l'11 dicembre 2019 segna il suo primo gol in UEFA Champions League, quello del definitivo 3-0 in casa dello Template:Calcio Shaktar, nella partita che proietta i bergamaschi negli ottavi di finale della competizione[10]. Con il prosieguo della stagione diventa il miglior difensore nei top 5 campionati europei per gol (9) ed assist (8)[11].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Avendo la cittadinanza olandese[12] aveva la possibilità di rappresentare sia la Germania che i Paesi Bassi.[12][13] Il 25 agosto 2020 viene convocato per la prima volta dalla selezione tedesca in viste delle sfide contro Spagna e Svizzera valide per la Nations League.[14] Qualche giorno dopo, il 3 settembre, fa il suo debutto nella partita pareggiata 1-1 contro la Spagna, fornendo un assist a Timo Werner.[15][16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 ottobre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen.-giu. 2014 Paesi Bassi Dordrecht ED 16+4[17] 1 CO 0 0 - - - - - - 20 1
2014-2015 ED 31 2 CO 2 0 - - - - - - 33 2
Totale Dordrecht 47+4 3 2 0 - - - - 53 3
2015-2016 Paesi Bassi Heracles Almelo ED 32+3[18] 2 CO 3 1 - - - - - - 38 3
2016-2017 ED 28 2 CO 2 0 UEL 2[19] 0 - - - 32 2
Totale Heracles Almelo 60+3 4 5 1 2 0 - - 70 5
2017-2018 Italia Atalanta A 21 1 CI 2 0 UEL 3 1 - - - 26 2
2018-2019 A 28 3 CI 3 0 UEL 5[19] 0 - - - 36 3
2019-2020 A 34 9 CI 1 0 UCL 8 1 - - - 43 10
2020-2021 A 4 1 CI 0 0 UCL 1 0 - - - 5 1
Totale Atalanta 87 14 6 0 17 2 - - 110 16
Totale carriera 194+7 21 13 1 19 2 - - 233 24

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-9-2020 Stoccarda Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
6-9-2020 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Germania Germania UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 78’ 78’
7-10-2020 Colonia Germania Germania 3 – 3 Turchia Turchia Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
13-10-2020 Colonia Germania Germania 3 – 3 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 36’ 36’ Uscita al 57’ 57’
Totale Presenze 4 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 51 (3) se si considerano i play-off promozione
  2. ^ 63 (4) se si considerano i play-off per l'Europa League
  3. ^ Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Robin Gosens (Atalanta), su SpazioCalcio.it, 13 luglio 2017.
  4. ^ Welcome Gosens!, su atalanta.it, 2 giugno 2017. URL consultato il 2 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2017).
  5. ^ Gosens: "Dedico il gol alla squadra. Europa? Mancano quattro finali", su calcioatalanta.it. URL consultato il 21 ottobre 2018.
  6. ^ Federico Fumagalli, Atalanta, la stagione stellare di Robin Gosens: «Ora la Nazionale», su Corriere della Sera, 21 dicembre 2019. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  7. ^ Sassuolo-Atalanta 1-4: festa nerazzurra al Mapei Stadium, doppietta di Gomez, su Eurosport, 28 settembre 2019. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  8. ^ Juve, è una vittoria pesantissima! Super Higuain stende l'Atalanta: è 3-1, su gazzetta.it. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  9. ^ L’Inter scappa con Lautaro, una grande Dea la riprende. E Conte ringrazia super-Handa, su gazzetta.it. URL consultato il 15 febbraio 2020.
  10. ^ Shakhtar-Atalanta 0-3: Castagne, Pasalic e Gosens portano i nerazzurri nella storia, su la Repubblica, 11 dicembre 2019. URL consultato il 29 agosto 2020.
  11. ^ Robin Gosens “freccia” dell’Atalanta: gol e assist, nessuno come lui in Europa, su fanpage.it. URL consultato il 26 luglio 2020.
  12. ^ a b Gosens, Olanda, convocazione nazionale, su gazzetta.it. URL consultato il 26 giugno 2020.
  13. ^ Atalanta, Gosens gol e sogni: “Voglio l’Europeo”, su gazzetta.it. URL consultato il 26 giugno 2020.
  14. ^ Prima convocazione in Nazionale per Gosens, su atalanta.it, 25 agosto 2020. URL consultato il 29 agosto 2020.
  15. ^ Gosens, esordio in Nazionale con assist, su atalanta.it, 3 settembre 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  16. ^ Gosens assist non basta, Germania-Spagna 1-1. Turchia ko, 90' per Demiral, su m.tuttosport.com, 3 settembre 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  17. ^ Play-off
  18. ^ Play-off per l'Europa League
  19. ^ a b Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]