Lo straordinario mondo di Gumball

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Gumball" rimanda qui. Se stai cercando la manifestazione motoristica di 3000 miglia, vedi Gumball 3000.
Lo straordinario mondo di Gumball
serie TV d'animazione
AmazingWorldOfGUMBALL.png
Titolo orig.The Amazing World of Gumball
Lingua orig.inglese
PaeseRegno Unito, Stati Uniti
AutoreBen Bocquelet
ProduttoreJoanna Beresford
Dir. artisticaBen Bocquelet, Antoine Perez
MusicheBen Locket, Neil Myers
StudioCartoon Network Development Studio Europe
ReteCartoon Network
1ª TV3 maggio 2011 – in corso
Episodi240 (completa)
Durata ep.11 min
Editore it.Warner Home Video (DVD St.1), Koch Media (DVD St.6)
Rete it.Cartoon Network, Boing
1ª TV it.7 giugno 2011 – in corso
Episodi it.240 (completa)
Durata ep. it.10 min (156 episodi) 20 min (76 episodi)
Studio dopp. it.CD Cine DUBBING
Dir. dopp. it.Mino Caprio
Generecommedia, umoristico

Lo straordinario mondo di Gumball (The Amazing World of Gumball), è una serie animata statunitense-britannica, creata da Ben Bocquelet e diretta da Mic Graves. È la prima produzione di Cartoon Network Development Studio Europe in co-produzione con gli studi d'animazione Studio Soi, Dandelion Studios e Boulder Media Limited. Una caratteristica della serie è la mancanza di unità stilistica, venendo realizzata a tecnica mista combinando più stili e tecniche d'animazione: tradizionale, tridimensionale, flash, burattini, stop-motion e fondali in live action.

La première mondiale televisiva del cartone animato è andata in onda il 2 giugno 2011 su Cartoon Network Gran Bretagna, per poi essere trasmessa per intero dall'autunno 2011. Negli Stati Uniti la serie ha avuto un'anteprima il 3 giugno 2011, dopo la première del primo episodio del nuovo cartone The Looney Tunes Show, con l'episodio intitolato "Il DVD" per avere in seguito una prima ufficiale su Cartoon Network U.S.A. (l'unico Cartoon Network ad avere per primo la trasmissione integrale del cartone) il 9 giugno 2011 per poi continuare con la trasmissione di due nuovi episodi ogni lunedì.

In Italia il cartone è stato presentato al pubblico e alla stampa, con l'episodio "Il mistero", il 7 giugno 2011, alla 15ª edizione di Cartoons on the Bay, festival internazionale dell'animazione televisiva e cross-mediale tenutosi a Rapallo. La serie, molto pubblicizzata, è stata presentata anche ad altre manifestazioni italiane, tra cui il Salone Internazionale del Libro a Torino e il Fiuggi Family Festival. La serie ha avuto un'anteprima italiana televisiva su Cartoon Network il 7 giugno 2011 alle ore 19.45, per poi avere una trasmissione integrale a partire dal 2 settembre successivo.

La serie ruota attorno a Gumball Watterson, un gatto antropomorfo dodicenne (a inizio serie) e il suo migliore amico e fratello adottivo Darwin, un pesce rosso antropomorfo, che frequentano la scuola media nella città immaginaria di Elmore. Spesso si trovano coinvolti in disavventure in giro per la città, durante i quali interagiscono con gli altri membri della famiglia (la sorella minore Anais, la madre Nicole e il padre Richard) e altri innumerevoli personaggi.

La serie ha apportato molteplici cambiamenti stilistici durante la sua produzione, in particolare nella transizione tra la sua prima e la seconda stagione. Tali cambiamenti includono la riprogettazione dei personaggi, un aumento dell'uso di effetti visivi, animazioni di qualità superiore e un mutamento dallo stile comico verso uno molto più cupo e satirico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista della serie è Gumball, un gatto blu di dodici anni che vive con la sua famiglia, i Watterson, cuore pulsante dello show nella tranquilla e bizzarra città di Elmore, un'immaginaria città in California. La famiglia è tutto fuorché convenzionale: papà Richard è un gigantesco coniglio rosa, la sua caratteristica principale è la pigrizia; e la mamma Nicole, che comanda in casa Watterson, è una gatta blu impiegata in una fabbrica di arcobaleni; i figli sono Gumball, gatto creativo che il più delle volte si comporta in maniera incredibilmente stupida, amante del divertimento e sempre ottimista (solamente nella prima stagione, a partire dalla seconda infatti inizierà ad assumere un atteggiamento pessimista e a volte cinico), Anais, dolce coniglietta di quattro anni, pungente e sfacciata, che possiede una incredibile intelligenza (al contrario della sua famiglia), e Darwin, un pesce rosso a cui sono cresciute le gambe e da allora è diventato il figlio adottivo della famiglia Watterson, che nella serie ha dieci anni (ma nella serie va in classe con Gumball)

Oltre a Gumball e la sua famiglia sono presenti vari sgangherati e bizzarri personaggi che sono loro amici e conoscenti e con i quali hanno rapporti o competono in popolarità, e che hanno continuamente dei ruoli principali in ogni episodio.

Un evento preminente della serie avviene nella terza stagione, nell'episodio Il vuoto, in cui si scopre l'esistenza di una vuota dimensione in cui finiscono tutti gli errori dell'universo, sia reali che immaginari (come l'LZ 129 Hindenburg, la Lolo ball, un Platybelodon, i dodo, Laserdisc, Crazy Frog, e il design originale della serie). Rob, un personaggio secondario delle prime due stagioni, rimane intrappolato nel vuoto dopo essere diventato "irrilevante" per la serie, dal momento che Gumball e Darwin non si ricordano neppure il suo nome. Successivamente Rob riesce a fuggire dal vuoto, anche se col corpo sfigurato, e diventa la nemesi di Gumball e l'antagonista principale della serie, cercando più volte di vendicarsi su Gumball per essere stato dimenticato; degna di nota la puntata finale della quarta stagione (Il disastro) in cui il terribile Rob trova un telecomando in grado di alterare la realtà e tenta di usarlo per distruggere il mondo di Gumball. L'episodio continua in Indietro nel tempo, in cui Gumball usa il telecomando di Rob per tornare nel passato e cambiare gli eventi. Durante lo scontro con Rob, quest'ultimo finisce nuovamente nel vuoto, aperto con il telecomando, e Gumball si getta al suo interno per salvarlo. Così facendo, i due fanno pace e decidono di tornare indietro nel tempo per riportare tutto alla normalità e distruggere il telecomando, anche se questo significa che dovranno tornare nemici.

Nell'ultima puntata della serie, "The Inquisition", arriva alla Elmore Junior High il sovrintendente scolastico Evil, ("Male", un personaggio dal vivo interpretato da Garrick Hagon), che critica la qualità della scuola. Comincia quindi a bandire ogni comportamento da cartone, e trasforma tutti i personaggi in persone realistiche. Gumball e Darwin riescono tuttavia a riportare tutti alla normalità, solo per scoprire che Evil è in realtà Rob travestito. Egli cerca di giustificare le sue azioni avvertendo tutti di un evento non specificato, ma Tina lo stende schiacciandolo con la coda. Rob si risveglia a scuola a notte fonda, quando improvvisamente il Vuoto si apre sotto di lui e inghiotte il resto della scuola. La serie termina con questo cliffhanger, che secondo il creatore Ben Bocquelet aprirà le porte ad un film.[1]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de Lo straordinario mondo di Gumball.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

  • Doppiaggio italiano a cura della CD Cine Dubbing:
  • Direttore di doppiaggio: Mino Caprio
Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano Doppiatore italiano saltuario
Gumball Watterson Nicky Jones (ep.0)
Logan Grove (ep.1×01-3×01)
Jacob Hopkins (ep.3×01-5×10)
Nicolas Cantu (ep.5×11+)
Federico Bebi (ep.1×01-3×16)
Alessio Puccio (ep.3×17+)
Leonardo Caneva (canto st.1)
Mirko Fabbreschi (canto st.2+)
Darwin Watterson Kwesi Boakye (ep.1×01-3×01)
Terrell Ransom Jr. (ep.3×01-5×10)
Donielle T. Tansley Jr. (ep.5×11-6×09)
Christian J. Simon (ep.6×10+)
Andrea Di Maggio (ep.1×01-3×16)
Maura Cenciarelli (ep.3×17+, canto ep. 3x17+)
Mirko Fabbreschi (canto st.2-3×16)
Anais Watterson Kyla Rae Kowaleski Agnese Marteddu
Richard Watterson Dan Russell Mino Caprio
Nicole Watterson Teresa Gallagher Beatrice Margiotti
Nonna Jojo Sandra Searles Dickinson Antonella Alessandro Sonia Scotti (ep.3×10)
Banana Joe Mic Graves Simone Veltroni Mino Caprio (ep.1×13)
Penny (Nocciolina) Fitzgerald Teresa Gallagher Ludovica Bebi (st.1-2-3-4-6)
Antonella Alessandro (st.5)
Tina Rex Dan Russell (st.1)
Stefan Ashton Frank (st.2+)
Franco Mannella
Carrie Crooger Jessica McDonald Alessandra Chiari
Masami (Nuvola) Germana Savo
Teri Teresa Gallagher Alessia Amendola (st.1)
Monica Volpe (st.2+)
Tobias Rupert Degas (st.1)
Hugo Harrison (st.2+)
Stefano Onofri Leonardo Graziano (ep.4×31-35)
Bobert (Robot) Kerry Shale Stefano Santerini
Carmen Teresa Gallagher (st.1)
Alix Wilton Regan (st.2+)
Germana Savo
Alan (Palloncino) Kerry Shale (st.1)
Hugo Harrison (st.2+)
Barbara Sacchelli
Leslie (Fiore) Kerry Shale Stefano Santerini
Clayton Rupert Degas (st.1)
Max Cazier (st.2+)
Manuel Meli (st.1)
Gabriele Patriarca (st.2-5)
Hector Kerry Shale Alessandro Rossi Mario Bombardieri (ep.2×22)
Idaho Kerry Shale (st.1)
Hugo Harrison (st.2+)
Daniele Giuliani
Sarah Jessica McDonald Veronica Puccio (st. 2, 4×10+)
Monica Vulcano (st. 3-4×9)
Signorina Lucy Scimmia Sandra Searles Dickinson (st.1)
Hugo Harrison (st.2+)
Monica Gravina Ughetta d'Onorascenzo (ep.2×28-2×35)
Preside Nigel Brown Lewis MacLeod (st.1)
Steve Furst (st.2+)
Gerolamo Alchieri Fabrizio Russotto (st.2×05)
Signor Small Lewis MacLeod (st.1)
Adam Long (st.2+)
Ivan Andreani
Davide Garbolino (canto st.1)
Mirko Fabbreschi (canto st.2)
Allenatrice Dan Russell Stefano Starna (ep.3×01-3×16)
Gaylord Robinson Rupert Degas (st.1)
Stefan Ashton Frank (st.2+)
Antonio Angrisano
Banana Barbara Sandra Searles Dickinson Lilli Manzini
Marvin Dan Russell Daniele Giuliani (st.1, 3)
Vittorio Stagni (st.2, 4+)
Larry Kerry Shale Vladimiro Conti
Rocky Lewis MacLeod (st.1)
Hugo Harrison (st.2)
Simon Lipkin (st.3+)
Ivan Andreani
Sacha Pilara
Mino Caprio
Julius Oppenheimer Jr. Ben Bocquelet Fabrizio Mazzotta (st.2)×Enrico Brignano (st.3)
Davide Lepore (st.6)
Rob Hugo Harrison (st.1-3)
David Warner (st.4+)
Corrado Conforti (st.1-2)
Enrico Brignano (st.3)
Gabriele Patriarca (st.4-5)
Molly Jessica McDonald Monica Vulcano (st.3)
Micaela Incitti (st.4+)
Louie Watterson Shane Rimmer Luca Dal Fabbro
Frankie Watterson Rich Fulcher Roberto Draghetti
Clare Cooper Naomi McDonald Emanuela Ionica
Rachel Wilson Kyla Rae Kowaleski Micaela Incitti
Ocho Max Cazier Daniele Giuliani
Giulio Renzi Ricci
Toast Anthony Hull Daniele Giuliani (st.1)
Fabrizio Apolloni (st.2+)
Juke Hugo Harrison (voce)
Beatbox Hobbit (musica)
Daniele Giuliani (voce)
Beatbox Hobbit (musica)
Sussie Fergus Craig Germana Savo
Ruggero Andreozzi
Daniele Giuliani
Monica Gravina
Hot Dog Ben Bocquelet Enrico Brignano
EggHeads Kerry Shale Daniele Giuliani
Rupert Degas (st.1)
Hugo Harrison (st.2+)
Luca Ghignone (st.1)
Daniele Giuliani (st.2+)
Jamie Jessica McDonald (st.1-2)
Maria Teresa Creasey (st.3+)
Valentina Favazza (st.1)
Flavio Aquilone (st.2)
Gaia Bolognesi (st.3)
Monica Gravina (st.4+)
Razor Jared Leto (st.2)
Adam Long (st.3+)
Luca Ghignone
Infermieri Cerotto Teresa Gallagher e Kerry Shale Benedetta Degli Innocenti (st.1-3), Ughetta d'Onorascenzo
Manfredi Aliquò
Patrick Fitzgerald Kerry Shale (st.1-2)
Dan Russell (st.3+)
Mauro Gravina
Stephanie Fitzgerald Kyla Rae Kowaleski Germana Savo
Felicity Parham Teresa Gallagher
Billy Parham Richard Overall Barbara Sacchelli (st.2-3×8)
Alberto Pagnotta (ep.3×38)
Luigi Ferraro (st.4+)
Dott. Chiappe Dan Russell Mino Caprio
Calton e Troy Mic Graves Gabriele Lopez Enrico Brignano (ep.3×33)
Chimera Terrell Ransom Jr. Franco Mannella
Signor Cuddles Dan Russell Luca Ghignone
Natasha Fitzgerald Kyla Rae Kowaleski (st.1-3)
Maria Teresa Creasey (st.4+)
Beatrice Margiotti
Jeff Kwesi Boakye Jacopo Castagna
Harold Wilson Ross Bagdasarian Jr. Daniele Valenti
Oliviero Dinelli(ep.5×21)
Banana Bob Adam Long Daniele Valenti
Signora Jotunheim Teresa Gallegher (st.1-2)
Jessica McDonald (st.3+)
Antonella Alessandro
Vladus Lovus Lokowitchki Jared Leto Franco Mannella (versi)
Enrico Brignano (voce)
Betty Maria Teresa Creasey Antonella Alessandro
Alligatore Donna Kyla Rae Kowaleski Monica Pariante
Donut Lewis MacLeod (st. 1)
Dan Russell (st. 2+)
Ivan Andreani (abituale)
Uomo Bacon Richard Overall Gaia Bolognesi (st.2) ep Cose a caso

Special Guest[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 36 2011-2012 2011-2012
Seconda stagione 40 2012-2013 2012-2013
Terza stagione 40 2014-2015 2014-2015
Quarta stagione 40 2015-2016 2015-2017
Quinta stagione 40 2016-2017 2017-2018
Sesta stagione 44 2018-2019 2018-2019
  • Turner fiduciosa della nuova serie, tutta europea, ha già commissionato la produzione di una seconda stagione ancora prima della trasmissione della prima stagione facendo arrivare la serie già a un totale di 156 episodi, da dieci minuti circa, e a un totale di 76 episodi, da venti minuti circa. La prima stagione, composta da 36 episodi, è disponibile in quasi tutti gli stati.
  • Il 2 giugno 2014 vengono annunciate la quarta e la quinta stagione mentre il 22 giugno 2016 Cartoon Network ha annunciato che la serie è stata rinnovata per una sesta stagione.
  • Al momento, non si sa ancora se il cartone riprenderà con altre due stagioni ma senza l’autore, o sarà la fine.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il cartone ha avuto un grande successo sia tra i bambini che tra i giovani e il giornalista Brian Lowry ha fatto una buona recensione della serie sul famoso magazine americano Variety.[2] La prima britannica ha ricevuto ugualmente un buon giudizio anche dal pubblico del Regno Unito.

Anche la stampa italiana, alle anteprime, ha avuto un'ottima impressione del cartone descrivendolo quasi sempre come "uno show di grande impatto, con una veste grafica tanto atipica quanto accattivante ed efficace dove un mondo straordinario è caratterizzato da immaginazione e risate".

Riferimenti e curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Lo spot della bambola Anais è ispirato a quello dei bambolotti Cicciobello.
  • Nell'episodio Il gigante Shotophop è una parodia di Photoshop.
  • Nell'episodio Il pesce fuor d'acqua Gumball pronuncia la parola "Zannabiancato" (riferimento alla trama del libro Zanna Bianca).
  • Nell'episodio Il debito il signor Robinson canta una canzone simile ad "I Will Survive" di Gloria Gaynor.
  • Nell'episodio Internet quest'ultimo ha dietro di sé un pacchetto di patatine Cassuto, preso da uno degli scrittori, ovvero Guillaume Cassuto.
  • Nell'episodio Cantando lo stile del tubo della doccia che canta è quello di "Alice Nel paese delle meraviglie".
  • Nell'episodio Le scelte Banana Bob canta un'evidente parodia di "O' Sole mio".
  • Elmorepedia è un chiaro riferimento a Wikipedia.
  • Elmoreflix è una parodia di Netflix.
  • Nell'episodio L'abbraccio:
  • Nell'episodio Il papà di papà Nicole fa la faccia di uno Xenomorfo dal film di Alien.
  • Nell'episodio Il dvd appare Rob all'interno di un tombino mentre passa a Gumball il DVD, riferimento alla celebre scena di Pennywise del film It.
  • Nell'episodio Il dono perfetto viene citato l'artista Mic Graves, il regista della serie.
  • Nell'episodio Genitori contro figli:
    • Darwin e Sarah imitano il mito di Icaro;
    • compare l'iconico messaggio di "Game Over" presente nel videogioco Metal Gear Solid con la stessa animazione e una musichetta molto simile all'originale;
  • Nell'episodio Senza internet:
    • Gumball e Darwin giocano ad un gioco simile a Scarabeo.
  • Nell'episodio Il test Gumball cita "l'imperatore romano che prendeva del veleno per abituarsi": non si tratta di un imperatore romano, bensì si tratta di Mitridate, re del Ponto, che in vista della sconfitta contro i Romani, che stavano per conquistare il loro territorio, provò ad avvelenarsi per uccidersi non riuscendoci, poiché vi era abituato.
  • Nell'episodio La lista sbagliata:
    • Gumball pronuncia la parola inesistente "Lapislazzulo" (intendendo il Lapislazzuli);
    • si può vedere che Elmore è situata a San Francisco.
  • Badman è una parodia di Batman.
  • Nell'episodio Via i Watterson da Elmore sulla scultura che Gumball usa come orinatoio c'è scritto "M. GRAVES 2017" (Mic Graves, 2017).
  • Chi Chi, comparso nell'episodio I sosia è il protagonista della copia cinese della serie, intitolata Miracle Star.
  • Il Game Bimbo (Game Child) è una parodia del Game Boy.
  • Paradosso invertito: il nemico dentro (apparso nell'episodio Il videogioco) è una parodia di Final Fantasy 7; le canzoni di sottofondo sono anch'esse riferimenti a quest'ultimo.
  • La casa di Gumball esiste: l'indirizzo è 1026 York St, Vallejo, California.
  • La scuola di Gumball esiste: è la Abraham Lincoln High School, a San Francisco, California.
  • La tartaruga dei Watterson è una tartaruga dal guscio molle africana (Trionyx triunguis).
  • Nell'episodio Gli altri Gumball cerca di trasformarsi in Super Saiyan, ma non ci riesce. Riesce a trasformarsi in Super Saiyan in La peste.
  • Nella prima stagione Rocky Robinson veste una maglietta su cui è scritto AB CD, riferendosi chiaramente alla rockband ACDC.
  • Nell'episodio Lo skate Gumball non sa andare sul suo skateboard, ma in un episodio precedente, La gang, lo sa usare.
  • Nell'episodio Il pesce fuor d'acqua Nicole sa controllare la cronologia del computer di Darwin, ma nell'episodio Problemi col computer non è in grado di farlo.
  • Il Joyful Burger ("Burger Gioioso") è una parodia del Burger King.
  • Nell'episodio Il Gioco tutta la famiglia Watterson gioca al gioco da tavolo "Tira o Rischia", chiaro riferimento ai giochi Jumanji e Zathura.
  • Nell'episodio della prima stagione Che sfortuna! ci sono dei riferimenti a Final Destination.
  • Nell'episodio L’autobus ci sono due valigie: una contenente una bomba, l'altra dei soldi. Questo è un chiaro riferimento al film di Tony Scott L'ultimo boy scout, un altro riferimento al film nell'episodio è alla fine dove Rob apre la valigia contenente la bomba, vedendosi un'esplosione proveniente dall’altra parte della città, anche il film di Scott ha la stessa scena finale.
  • Nella serie ci sono molte citazioni ai film di Quentin Tarantino, come nell'episodio Sfida all'ultimo orologio Richard all'inizio della puntata racconta la storia dell'orologio d'oro, e dice che è appartenuto sempre alla sua famiglia, e infine gli consegna l'orologio. La stessa cosa succede nel film Pulp Fiction, dove il Capitano Koons racconta la storia dell'orologio del padre di Butch e infine Koons lo consegna al piccolo Butch.
  • Nell'episodio Indietro nel tempo Gumball sta per dire a Darwin cosa starà per succedere, ma Darwin dice: "Io mi rifiuto di sapere!". È un evidente riferimento al famoso film Ritorno al futuro, quando Doc strappa la busta che Marty gli aveva dato, dove c'erano informazioni sul suo futuro, dicendo la stessa cosa.
  • Nell'episodio Il vuoto il Sr. Small cerca di investire Crazy Frog con Jenice (il suo furgone).
  • Il nome di Tobias è ispirato a uno degli scrittori della serie: Tobi Wilson.
  • Nell'episodio Il vaso Nicole fa la faccia del Grinch e di Trump.
  • Nell’episodio Robot 2.0 il trailer del nuovo aggiornamento di Bobert è un chiaro riferimento ai trailer dei prodotti Apple.
  • Nell'episodio Un giorno di riposo c'è un riferimento al film horror The Ring, dove, in una scena, un mostro pelle ed ossa esce dal televisore.
  • Nell'episodio Il fantasma, Gumball, quando viene posseduto, assomiglia, sia di aspetto, sia di voce alla bambina del film L'Esorcista.
  • Nell'episodio "Il videogioco", il nome della TV di Gumball, Soppy ("Sciocco" in inglese), è una parodia delle televisioni anni '80 della Sony.
  • Nell'episodio La vendita:
    • la caduta di Gumball e Darwin all'inizio dell'episodio è un riferimento a Toy Story;
    • Darwin, vestito da poliziotto, cita una frase del film del 1995 Dredd - La legge sono io mentre finge di arrestare Gumball;
    • Per spaventare un'aquirente della casa dei Robinson Gumball e Darwin riproducono una scena del film Lights Out.
  • Nell'episodio Il giorno di pigrizia arriva una telefonata che dice "You want play a game?" ("Vuoi giocare ad un gioco?"), riferimento a Saw.
  • Nell'episodio Il protocollo Gumball torna all'episodio della terza stagione Il film dell'orrore.
  • Nell'episodio della quarta stagione La missione Cartax è un riferimento ad Artax il cavallino di La storia infinita, ed anche la parte in cui Cartax (Artax) affonda nella palude e Richard (Atreiu) piange è un riferimento al libro.
  • La canzone cantata da Gumball nell'episodio Solo al Mondo è la parodia della canzone Happy. Nello stesso episodio Gumball gioca con degli omini simili a quelli Lego e Playmobil. Inoltre vi sono dei riferimenti al film The Lego Movie.
  • Nell'episodio L'allergia la guerra di cuscini è la parodia dei combattimenti di Sherlock Holmes (film del 2009, diretto da Guy Ritchie).
  • Nell'episodio Il fumetto Gumball getta il suo costume da supereroe nell'immondizia e si allontana, riferimento a Spider-Man 2.
  • In Lo zio famoso Gumball pensa che lo zio di Ocho sia Mario, mentre alla fine egli lascia intendere che un altro suo zio sia Sonic.
  • È stata creata una canzone italiana dedicata a Gumball, chiamata Sono Gumball realizzata dal gruppo dei Raggi Fotonici e cantata da Mirko Fabbreschi (frontman del gruppo e voce cantata di Gumball) con la partecipazione di Maura Cenciarelli (doppiatrice italiana di Darwin) e Mino Caprio (doppiatore italiano di Richard). Questa canzone è utilizzata come sigla del contenitore Gumball Day, in onda su Cartoon Network e Boing, e come jingle del canale temporaneo Cartoon Network Lo straordinario mondo di Gumball. Oltretutto questo è il primo inedito italiano ad essere esportato anche all'estero. Le prime parole sono:

Sai che io sono matto col botto e per papà ho un coniglio extralarge.

  • Nell'episodio Il divoratore viene citato Gargarot il divoratore e rappresentato come una massa informe; un chiaro riferimento ad Azathoth il distruttore: demone creato dallo scrittore H. P. Lovercraft. Inoltre vi sono parecchi riferimenti al film Ghostbusters.
  • Nell'episodio Lo sciopero dei papà la luna colpita all'occhio è un riferimento al film Viaggio nella luna.
  • Nell'episodio Il parassita è presente una scena in cui viene fatto riferimento ai clicker del videogioco The last of us.
  • Nell'episodio Lo sciopero dei papà c'è un riferimento al film Gremlins.
  • Nell'episodio La nuova app Gumball, Darwin e Rocky giocano a un videogioco simile a Minecraft.
  • Nell'episodio Nuovi Arrivi la scena in cui Gumball si getta nell'inceneritore per salvare Anais e viene salvato da Darwin con un artiglio meccanico fa riferimento alla scena del film Toy Story 3 - La grande fuga in cui i protagonisti stanno per morire appunto in un inceneritore ma vengono salvati da un artiglio meccanico.
  • Nell'episodio L'intruso Darwin pronuncia la frase: "Questo significa che la realtà è solo una simulazione di un computer", ovvio riferimento al film Matrix.
  • Il nome di Darwin è un riferimento allo scienziato Charles Darwin, inostre il pesce con le gambe è uno dei simboli dell'Evoluzionismo.
  • Nell'episodio La dieta, durante le scene del Montaggio o di allenamento di Richard, Darwin indossa lo stesso berretto che indossava Mickey Goldmill, allenatore di Rocky Balboa.
  • Nell'episodio La rivolta la parte in cui la lampada salta addosso a Martin Peaches è ispirata al cortometraggio della PIXAR Luxo Jr..
  • Nell'episodio Assalto ai programmi, la pubblicità che mandano nella parte dei tecno power Tiger Worriors è quella di Cartoon network.
  • Sempre nell'episodio Assalto ai programmi, Internet cita un personaggio dalle sembianze di un cane grosso, che ha problemi a parlare e che risolve dei misteri su un furgone, è un chiaro riferimento al personaggio di Scooby-Doo.
  • Nell'episodio Assalto ai programmi, Rob mette erroneamente una cassetta che mostra un uomo che imita il ballo Migliori Amici di Fortnite.

Censure[modifica | modifica wikitesto]

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Salviamo il Natale

L'episodio è stato inizialmente trasmesso senza censure, ma ne sono state aggiunte alcune nelle repliche più recenti:

  • La scena in cui Nicole dice "cioè che non esiste..." (riferendosi a Babbo Natale) è stata tagliata.
  • La scena in cui Nicole cerca Gumball, Darwin e Anais elencando alcune creature che non esistono, è stata tagliata, perché fa riferimento alla frase precedente ("cioè che non esiste...").

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

La spazzatura

  • Nella scena delle ore 12:30, il momento in cui Gumball dice “Visto? Questo è il potere della mente…” e vomita la barretta di cioccolato addosso a Darwin, è stato tagliato.

Il film dell’orrore

  • La scena in cui Gumball soffoca perché ha ingoiato un lettore musicale è stata tagliata.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

La vendita

  • La scena in cui Gumball sputa e poi cerca di ingoiare il suo sputo è stata tagliata.

Il parcheggio

  • Il momento nel quale Nicole scarabocchia la macchina del disabile con il rossetto è stato tagliato, ma non quello in cui si vede il disegno.

Il segnale

  • La scena nella quale Gumball e Darwin entrano precipitosamente nel parcheggio è stata tagliata fino a quando la gente scompare.

Sincronismo perfetto

  • La scena nell’ascensore in cui Gumball tiene il suo dito nel suo occhio mentre urla a bassa voce è stata tagliata fino a quando Hot Dog chiede cosa stia succedendo.

La pacca sul sedere

  • Quando Gumball dice “Ma magari è il nome, che ne dici di digit-docking?” la battuta è stata ridotta a "Ma magari è il nome”.
  • Quando Gumball dice “Oggi mi darai la pacca Tobias Wilson, fosse l’ultima cosa che fai” la battuta passa direttamente a “Prima dell’estate”.

Quinta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il protocollo

  • La scena in cui Bobert picchiava Gumball è stata tagliata

Lo stregone

  • Il momento nel quale Gumball piegava il collo è stato eliminato

Nonno Frankie

  • La scena nella quale Darwin infila la forchetta nel naso di Frankie è stata rimossa.

I voti

  • La scena in cui i bambini infilavano varia roba nella bocca di Gumball che a sua volta usciva dal suo orecchio è stata rimossa.
  • La scena in cui Gumball cacciava i suoi organi per copiare le risposte dal compito è stata eliminata.

La stramba

  • La parte in cui alcuni bulli prendevano in giro Sussie è stata eliminata
  • Una buona parte della canzone che parlava dello stile di vita di Sussie è stata tagliata
  • La parte in cui Sussie usava il gabinetto per sciaquarsi la faccia è stata rimpicciolita per non mostrare la tazza.

Il menù segreto

  • La parte in cui Larry sputava sull'hamburger è stata eliminata
  • Una piccola parte del discorso in cui Richard parlava alla cassa del Joyfull Burger con Larry è stata tagliata.
  • Sono state censurate varie scene che immortalavano Richard che friggeva e mangiava il dito della mascotte del Joyfull Burger.

Lo zio famoso

  • La parte in cui la tortina dava il calcio ai testicoli di Gumball è stata eliminata.
  • Una piccola parte in cui sempre la tortina dava dei colpi al bidone incastrato sulla testa di Gumball è stata tagliata.
  • La parte in cui Gumball rideva talmente tanto da farsi uscire gli occhi dalle sue orbite è stata eliminata.
  • La scena in cui Ocho rapisce Gumball per giocargli uno scherzo è stata rimossa.

La bellezza appassisce

  • La parte in cui lo sceriffo ciambella si lava gli occhi dopo aver visto Leslie nudo è stata tagliata.
  • Una buona parte in cui Leslie si è staccato la testa è stata eliminata.

Via i Watterson da Elmore

  • La parte in cui il ladro picchia Gumball per derubarlo è stata eliminata.

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno della pigrizia

  • Censurata la parte di quando un mostro umanoide esce dalla televisione per far sembrare che spunti dal nulla.

Il tema della settimana

  • Censurata la parte in cui Gumball mangia il terreno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Brian Lowry, Cartoon Net Charms With Clever Import 'Gumball', in Variety, 3 maggio 2011. URL consultato il 4 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]