Steven Universe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steven Universe
serie TV d'animazione
Steven Universe logo.svg
Il logo della serie
Titolo orig.Steven Universe
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti d'America
AutoreRebecca Sugar (ideatrice), Matt Burnett (fino a marzo 2017), Ian Jones-Quartey (fino a giugno 2015)
ProduttoreRebecca Sugar, Jackie Buscarino
Char. designDanny Hynes, Colin Howard
Dir. artisticaRebecca Sugar
MusicheRebecca Sugar, Jeff Liu, Aivi Tran e Steven Velema (aivi & surasshu)
StudioCartoon Network Studios
EditoreCartoon Network Studios
ReteCartoon Network
1ª TV4 novembre 2013
Episodi152 / 154 Completa al 99% 5 stagioni
Durata ep.11 min
Rete it.Cartoon Network, Boing
1ª TV it.12 maggio 2014
Episodi it.140 / 154 Completa al 91%
Dialoghi it.Pierluigi Astore (stagioni 1-2)
Studio dopp. it.Studio Emme
Genereazione, commedia, drammatico, fantastico

Steven Universe è una serie animata statunitense creata da Rebecca Sugar, ex scrittrice di Adventure Time e compositrice, prodotta da Cartoon Network Studios. È andata in onda per la prima volta negli Stati Uniti il 4 novembre 2013 su Cartoon Network, mentre in Italia è stata trasmessa sull'omonimo canale a partire dal 12 maggio 2014. La serie racconta le avventure di Steven Universe, un giovane ragazzo che vive nella fittizia città di Beach City insieme alle tre aliene Garnet, Perla e Ametista.
È la prima (e finora unica) serie animata targata Cartoon Network andata in onda ad essere stata ideata da una donna[1]. Dalla serie, sono stati tratti anche libri, fumetti e videogiochi.

La serie è stata rinnovata fino alla quinta stagione, in onda dal 29 maggio 2018[2]. La stessa Rebecca Sugar ha aggiunto in un'intervista che la quinta stagione, che sia l'ultima o meno, sarebbe stata quella più ricca di contenuti e sorprese per i fan[3]. Al NYCC 2016, la Sugar rivela anche di avere già in mente il finale per la serie[4].

La serie è stata nominata per tre Emmy Award e cinque Annie Awards, ed è stata caldamente accolta dal pubblico e dalla critica, che ha elogiato la serie riguardo a vari elementi quali direzione artistica, design, caratterizzazione dei personaggi e doppiaggio, nonché a come nella serie sono stati affrontati il tema della scoperta di se stessi e come sono stati inseriti gli elementi LGBT.[5][6][7]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Steven Universe.

Nella cittadina marittima statunitense di Beach City vivono le Crystal Gems, un gruppo di Gemme (una specie extraterrestre ultramillenaria, munita di tecnologia avanzatissima e dotata di poteri sovrumani e "magici") dedite a proteggere la Terra e l'intera umanità da qualsivoglia minaccia: esso - formato dalle uniche Gemme rimaste sul pianeta - è composto da Garnet, Ametista e Perla; a loro si aggiunge anche Steven, un ragazzino metà Gemma e metà umano che ha ereditato la pietra da Quarzo Rosa, sua madre nonché precedente leader delle Crystal Gems. I corpi delle Gemme, che hanno sembianze femminili, sono proiezioni di energia solida scaturite dalla loro relativa gemma, incastonata in questo corpo e dalla quale possono perfino materializzare armi "magiche" da usare in combattimento.

La maggior parte dei luoghi visitati dal quartetto sono antichi santuari o luoghi un tempo di grande importanza per la cultura delle Gemme, ora caduti in rovina dopo migliaia di anni in stato di abbandono. In seguito, viene svelato che i bizzarri e terrificanti mostri solitamente affrontati dalle Crystal Gems, nonché alcuni artefatti da esse recuperati nel corso di svariate missioni, sono in realtà Gemme che dopo una colossale guerra svoltasi millenni prima ("la Ribellione") sono diventate corrotte, perdendo il controllo sui propri poteri e loro stesse risultando pertanto pericolose: per questo le Crystal Gems raccolgono le loro pietre e le avvolgono in speciali bolle di contenzione, che le proteggono e accudiscono mentre ivi rimangono in una condizione di stasi, al sicuro da minacce esterne e da loro stesse. Negli ultimi episodi della prima stagione viene rivelato che alcune migliaia di anni prima delle vicende della serie, le Gemme del Pianeta Natale avviarono la colonizzazione della Terra per sfruttarne le risorse minerali in modo da poter creare nuove Gemme ed espandere il proprio impero intergalattico; ma Quarzo Rosa, innamoratasi della Terra e della ricchezza delle sue forme di vita, si ribellò al Pianeta Natale e insieme ad altre Gemme (ed umani) si batté per la salvezza del pianeta. Quarzo Rosa vinse la guerra, ma al caro prezzo di non poter più tornare a casa.

A metà della prima stagione, la routine delle Crystal Gems cambia dopo che Steven libera Lapislazzuli, una Gemma intrappolata in uno specchio conservato da Perla. Questa Gemma, tornando sul Pianeta Natale, verte involontariamente le attenzioni della società delle Gemme del Pianeta Natale sulla Terra e le Crystal Gems, che si vedono costrette ad affrontare nuovamente le forze del Pianeta Natale, si scontrano con Jasper e Peridot scoprendo anche alcuni degli oscuri segreti della loro civiltà tra cui l'esistenza latente sotto la superficie del pianeta Terra di una misteriosa e gigantesca arma geologica creata e cresciuta all'interno del pianeta stesso con lo scopo di distruggerlo: il Grappolo. Alle Crystal Gems si unisce proprio Peridot che, impossibilitata a scappare dalla Terra, offre loro aiuto per salvare il pianeta, arrivando poi a comprendere poco per volta le ragioni per cui le Crystal Gems lo proteggono e ad appoggiare infine la loro causa. Passata l'emergenza del Grappolo, le Crystal Gems - dopo un breve periodo di relativa calma - si ritrovano ad affrontare nuovamente Jasper, che aveva intenzione di formare un'armata di Gemme corrotte per contrastare le Gemme, finendo però per venir corrotta a sua volta a causa della sua fame di vittoria ed in seguito costretta nella sua pietra e messa in una bolla a sua volta. Inoltre, nel finale della terza stagione, Steven viene a conoscenza di un oscuro segreto del passato di sua madre: Rosa, per salvare la Terra, frantumò Diamante Rosa.

A seguito di ciò, nel corso della quarta stagione, Steven inizia un percorso di maturazione nel quale mette in dubbio la figura stessa di sua madre per capire chi fosse lei in realtà oltre le storie sul suo conto. In ciò, il ragazzo crescerà ulteriormente come membro delle Crystal Gems mentre la sua famiglia evolve e si allarga grazie a nuovi incontri ed avventure, arrivando perfino al confronto indiretto coi temuti Diamanti. In più, il processo di crescita di Steven lo porterà nel finale della suddetta stagione ad ammettere, pur di salvare le persone a lui care, di essere sua madre e sacrificarsi per essere portato al cospetto dei Diamanti così da essere giudicato.

Così, dopo esser fuggito dal Pianeta Natale, nel corso della quinta stagione, Steven si ritrova in più occasioni ad affrontare l'insorgere di una velata realtà dei fatti riguardante la morte di Diamante Rosa: dalle incongruenze delle testimonianze sull'assassinio saltate fuori durante il processo a Quarzo Rosa, alle più frequenti esperienze empatico-oniriche legate alla matriarca scomparsa. Tra il ritrovamento di nuovi amici e l'abbandono di vecchi, il ragazzo continua a maturare, scoprendo infine un'amara verità: sua madre, Quarzo Rosa, era in realtà la stessa Diamante Rosa, la quale, rimasta affascinata dalla vita, scelse infine di lasciarsi tutto indietro ed inscenare la propria frantumazione per cambiare definitivamente vita e difendere la Terra. Questa rivelazione porta inizialmente instabilità nel gruppo, il quale poi, successivamente a momenti di tensioni interne e risoluzioni, si ricompatta e si ritrova nel matrimonio di Rubino e Zaffiro. Tuttavia, Diamante Giallo e Diamante Blu attaccano Beach City, ma nello scontro con le matriarche, Steven riesce a far loro capire che Diamante Rosa "viva" ancora in lui, lasciandole attonite e cessando le ostilità.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Ideazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Rebecca Sugar, la produzione di Steven Universe è iniziata mentre lavorava per la serie animata Adventure Time, il cui ultimo lavoro nella serie fu nel quattordicesimo episodio della quinta stagione, "Le radici del bene". Lavorare contemporaneamente su entrambe le serie divenne impossibile per Sugar, tanto che incontrò difficoltà nella produzione dell'episodio "Il sogno segreto di Re Ghiaccio", sempre di Adventure Time[8]. Più tardi, i dirigenti di Cartoon Network autorizzarono il cast di produzione a rielaborare gli episodi dopo la pre-produzione iniziale, per la quale il cast era già ben preparato. Durante questo periodo furono sviluppati il terzo ed il quarto episodio della prima stagione della serie. Anche se Sugar lavora come produttrice esecutiva nell'ambito artistico, animato e musicale della serie, si considera "la più coinvolgente" al livello di storyboarding[9].

Il protagonista, Steven, è liberamente ispirato al fratello minore dell'autrice, Steven Sugar, che è anche uno dei disegnatori e scenografi della serie.[10] Beach City, la città dove si svolgono le vicende principali della serie, si ispira a vari luoghi che la Sugar ha visitato con la famiglia da bambina quali Rehoboth Beach, Bethany Beach e Dewey Beach nel Delaware.[10] I personaggi di supporto, Lars e Sadie, sono stati originariamente creati da lei durante il suo tempo passato al college. Le Gemme, secondo la Sugar, sono tutte "una versione tripla di sé stessa: nevrotica, pigra e risoluta". In seguito ha voluto che il loro modo di agire e la loro personalità fossero diverse da come le aveva descritte in precedenza: Perla diviene estremamente calma, Ametista più esuberante e Garnet acquista la sua caratteristica aura di mistero che la circonda. Sugar ha specificato che la serie è stata influenzata dalle serie anime Conan il ragazzo del futuro e La rivoluzione di Utena, nonché da Le Superchicche e I Simpson. Musicalmente, lei ritiene che la musicista Aimee Mann (voce originale di Opale) ha avuto su di lei "una grande influenza positiva". Ha poi descritto una teoria alla base della serie come "un'evasione inversa dalla realtà", cioè l'idea che i personaggi di fantasia diventerebbero interessati alla vita reale cercando di parteciparne, concludendo poi che il personaggio di Steven Universe è la personificazione di questa "storia d'amore tra fantasia e realtà".[11][12]

Rebecca Sugar, rispondendo alle domande a lei fatte dai fan della serie durante il SDCC 2016, è uscita allo scoperto ammettendo (non con poca titubanza iniziale) davanti ai fan lì presenti che il cartone prendesse in buona parte le idee, gli spunti ed i temi trattati in esso dalle esperienze della stessa Sugar come donna bisessuale, e che volesse mandare un messaggio ad adulti e bambini riguardo a questi temi, parlando anche in proposito a come ognuno debba trovare la propria indipendenza come persona e come individuo, e sentirsi bene e vivi per quello che si è[13][14][7].

Storyboard[modifica | modifica wikitesto]

Durante gli incontri di storyboard, gli artisti disegnano le loro idee su dei post-it, che vengono poi attaccati a muri, tavoli o scatole della loro sala conferenze. I disegni giocano un ruolo importante nel formare le idee di ogni singolo episodio. Dopo che la Sugar osserva i progetti e gli schizzi iniziali, occasionalmente apporta delle modifiche agli elementi chiave: la Sugar ama rivedere e ridisegnare scene e personaggi per aggiungere pathos ed ulteriori emozioni agli storyboard[15]. Gli storyboard di ogni episodio sono creati da due artisti, ognuno dei quali scrive metà del dialogo e disegna la scena come una pagina di un fumetto. Questo processo è piuttosto complesso; gli artisti dello storyboard devono infatti bloccare il processo cinematografico e concentrarsi maggiormente sul design scenico in modo molto simile alle produzioni cinematografiche. Dopo che i pannelli sono stati realizzati, gli artisti disegnano manierismi e dialoghi basati sulle loro esperienze. Secondo Sugar, lei disegna di solito scene "quintessenziali" dei suoi ricordi, di quando usciva con suo fratello dopo la scuola[16]. Più tardi, gli story artist discutono del loro lavoro con il resto del cast e apportano modifiche se necessarie[17]. Dopo la discussione del cast, gli artisti disegnano una scheda di rivisitazione, con un pannello delle miniature e delle note. Gli storyboard vengono quindi nuovamente discussi, corretti e infine approvati[18].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 52 2013-2015 2014-2016
Seconda stagione 26 2015-2016 2016
Terza stagione 25 2016 2016-2017
Quarta stagione 25 2016-2017 2017-2018
Quinta stagione 26 2017-2018 2018

Episodio pilota[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio pilota della serie, della durata di sette minuti, venne distribuito in rete il 21 maggio 2013 mediante il canale YouTube di Rob Sugar, il padre di Rebecca, e sul sito di Cartoon Network. In seguito venne rimosso da entrambe le piattaforme ma una sua versione accorciata venne resa pubblica sul canale Facebook della serie il 20 luglio dello stesso anno.

L'episodio pilota originariamente si sarebbe dovuto intitolare "The Electric Skull" ("Il teschio elettrico"), come i nemici principali dello stesso. Come detto dall'allora autore e supervisore Ian Jones-Quartey, questo episodio non fa parte della continuità della serie.[19]

Titolo originale Prima USA Sinossi
0 Steven Universe 21 maggio 2013 (online) A Steven viene data da Ametista una clessidra magica per viaggiare nel tempo e fa ciò che ogni ragazzino farebbe: usarla per replicare. Però, giocare con la magia porta guai alla sua assopita città costiera e Steven dovrà tenere il passo per risolvere la situazione, con ulteriori repliche.

Crossover con Uncle Grandpa[modifica | modifica wikitesto]

Uncle Grandpa, personaggio dell'omonima serie, compare al fianco di Steven nell'episodio Grandpa Universe. Andato in onda negli Stati Uniti il 2 aprile 2015 e in Italia il 26 gennaio 2016, questo episodio e gli eventi accaduti in esso non sono canonici, come detto dallo stesso sceneggiatore di Steven Universe, Matt Burnett[20] e sottolineato da Uncle Grandpa durante l'episodio, dato che lui stesso (facendo una battuta sulla non-canonicità dell'episodio) dice: "Tranquillo ciccio: niente è canonico!". L'episodio segue le vicende di Steven e Uncle Grandpa in una missione per insegnare a Steven come evocare volontariamente il suo scudo, cosa non facile visto che, almeno inizialmente, le Gemme considerano Uncle Grandpa una minaccia alla trama dell'Universo in quanto può alterare la realtà e le leggi stesse della fisica.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Steven Zach Callison Riccardo Suarez
Garnet Estelle Valentina Favazza
Rubino Charlyne Yi Monica Vulcano
Zaffiro Erica Luttrel Deborah Ciccorelli
Perla Deedee Magno Hall Francesca Manicone
Vanda Rapisardi (canto, stagione 2+)
Ametista Michaela Dietz Eva Padoan
Greg Tom Scharpling Franco Mannella
Quarzo Rosa/Diamante Rosa Susan Egan
Estelle (flashback "Your Mother and Mine")
Alessandra Chiari (stagioni 1-2)
Maura Cenciarelli (stagione 3+)
Leone Dee Bradley Baker
Lapislazzuli Jennifer Paz Eleonora Reti
Peridot Shelby Rabara Rachele Paolelli (stagione 1)
Gilberta Crispino (stagione 2+)
Jasper Kimberly Brooks Antonella Alessandro
Connie Grace Rolek Giulia Tarquini
Priyanka Mary Elizabeth McGlynn Marta Altinier
Doug Crispin Freeman Stefano Billi
Lars Matthew Moy Emanuele Ruzza
Dante Stefano Onofri
Martha Nancy Linari Elena Perino
Sadie Kate Micucci Lidia Perrone
Barb Kate Flannery Germana Savo
Jenny Reagan Gomez-Preston Perla Liberatori
Kiki Claudia Scarpa
Kofi Godfrey Ivan Andreani
Nanefua Toks Olagundoye Cristina Piras
Panna Acida Brian Posehn Massimo Triggiani
Cipollo Zach Callison (grammelot)
Vidalia Jackie Buscarino Cristina Poccardi
Monica Bertolotti (da giovane)
Codagialla Tom Scharpling (grammelot)
Marty Jon Wurster Alessio Nissolino
Buck Lamar Abrams Gianluca Crisafi
Bill Dewey Joel Hodgson Gabriele Trentalance
Ronaldo Zach Steel Marco Bassetti
Peedee Atticus Shaffer Mattia Nissolino
Mr. Fryman Billy Merritt Antonio Angrisano
Jamie Eugine Cordero Emiliano Coltorti
Harold Smiley Sinbad (stagione 1)
Colton Dunn (stagione 2+)
Massimo Bitossi
Quentin Frowney Brian George Sergio Lucchetti
Kevin Andrew Kishino Emiliano Reggente
Andy DeMayo Dave Willis
Canecottero Chris Jai Alex Lucio Saccone
Bismuth Uzo Aduba Alessandra Cassioli
Gemelle Rutilo Ashly Burch Emanuela Ionica
Padparadscha Erica Luttrel Deborah Ciccorelli
Rodonite Enuka Okuma Chiara Oliviero
Fluorite Kathleen Fisher Cristina Noci
altri Rubini Charlyne Yi Monica Vulcano
Ametiste, Diaspri e Corniola Michaela Dietz (Ametiste)
Kimberly Brooks (Diaspri e Corniola)
Eva Padoan (Ametiste)
Antonella Alessandro (Diaspri)
Fabiola Bittarello ("Skinny")
Ilaria Giorgino (Corniola)
Agata Blu Christine Pedi Tatiana Dessi
Acquamarina Della Saba Monica Bertolotti

Monica Volpe (episodio "In trappola")

Topazio Martha Higareda Monica Bertolotti
Zirconi Amy Sedaris Elena Perino
Smeraldo Jinkx Monsoon Elena Falconi
Diamante Giallo Patti LuPone Germana Savo
Marta Altinier (in "La giungla lunare")
Giò Giò Rapattoni (canto)
Perla gialla Deedee Magno Hall Francesca Manicone
Diamante Blu Lisa Hannigan
Estelle (flashback "La risposta")
Roberta Pellini
Valentina Favazza (flashback "La risposta")
Perla blu Deedee Magno Hall
Estelle (flashback "La risposta")
Francesca Manicone
Valentina Favazza (flashback "La risposta")
Opale Aimee Mann Roberta Greganti
Sugilite Nicki Minaj Tiziana Avarista
Alexandrite Rita Rani Ahuja Valentina Favazza, Francesca Manicone, Eva Padoan (voci sovrapposte)
Irene Di Valmo (episodio "Una famiglia nucleare)
Monica Bertolotti (episodio "L'isola dei super cocomeri")
Stevonnie AJ Michalka Giulia Tarquini
Veronica Puccio (episodio "Due per uno")
Chiara Oliviero (canto)
Malachite Kimberly Brooks, Jennifer Paz (voci sovrapposte) Antonella Alessandro, Eleonora Reti (voci sovrapposte)
Sardonice Alexia Khadime Chiara Oliviero
Quarzo Fumé Natasha Lyonne Monica Bertolotti

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Corti[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda e la quarta stagione sono stati pubblicati sul sito ufficiale di Cartoon Network o distribuiti su iTunes dei corti riguardo alla serie, eccezion fatta per "We are the Crystal Gems", la versione estesa della seconda trasposizione della sigla di apertura della serie mostrata che invece è stata mostrata al San Diego Comic-Con 2015. I corti vengono raggruppati in una sorta di "mini stagione".

In Italia, i corti della seconda stagione sono stati trasmessi su Cartoon Network il 2 febbraio 2016.

Lezioni sulle Gemme[modifica | modifica wikitesto]

In questa trilogia di corti le Crystal Gems insegnano a Steven, anche rompendo la quarta parete, tutto sulla vita delle Gemme. Si ispirano agli omake, dei brevi filmati extra presenti in alcuni anime (di solito tra fine episodio e sigla di chiusura) in cui i personaggi spiegano al pubblico gli elementi presenti all'interno della serie.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
What Are Gems? Cosa sono le Gemme? 6 luglio 2015 2 febbraio 2016
How Are Gems Made? Come vengono create le Gemme? 1º ottobre 2015 2 febbraio 2016
Fusion La fusione 2 novembre 2015 2 febbraio 2016

Noi siam le Crystal Gems[modifica | modifica wikitesto]

Questo corto è una versione estesa della seconda trasposizione della sigla iniziale della serie, presentato per la prima volta al San Diego Comic-Con 2015 e nel quale viene presentata la nuova sequenza di apertura, mostrando anche in che modo un ancora giovanissimo Steven abbia iniziato a vivere con le Crystal Gems. Nel corto, anche se solo un cammeo, c'è stata anche la prima apparizione ufficiale di Diamante Giallo.

Altri corti[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Distribuzione iTunes (USA) Prima TV Italia
Lion Loves to Fit in a Box Leone ama infilarsi negli scatoloni 28 maggio 2015 Non distribuito 2 febbraio 2016
Unboxing Unboxing 22 ottobre 2015 Non distribuito 2 febbraio 2016
Steven's Song Time - - 3 ottobre 2016 -
Video Chat - - 3 ottobre 2016 -
Steven Reacts - - 3 ottobre 2016 -
Gem Karaoke - - 3 ottobre 2016 -
Cooking with Lion - - 3 ottobre 2016 -

Fumetti e romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicata da Boom!Studios nella sua collana KaBOOM!, a partire da agosto 2014 è stata stampata una serie mensile di fumetti sulla base della serie animata. La serie originale è stata pubblicata tra l'agosto 2014 e marzo 2015, con testi di Jeremy Sorese e illustrazioni di Coleman Engle. Dopo la fine della serie originale sono stati pubblicati due fascicoli one-shot incentrati su Greg ed altri comprimari quali Lars e Sadie, ed una mini-serie in quattro puntate chiamata "Steven and the Crystal Gems" che vede Steven e le Gemme alle prese con un misterioso "spettro di vetro"[21]. Da febbraio 2017 la serie a fumetti riprende con una nuova versione sempre nella collana KaBOOM! con testi di Melanie Gillman ed illustrazioni di Katy Farina; questa serie reboot è anche inserita nella linea temporale di eventi della serie animata[22].

Dalla serie sono state tratte anche due graphic novel fanti parte di una serie di romanzi: "Steven Universe: Too Cool for School"[23] e "Steven Universe: Anti-Gravity"[24], pubblicate rispettivamente ad aprile e a luglio 2017.

Sia i fumetti che i romanzi sono canonici "al livello 2": ciò vuol dire che gli eventi mostrati in questi albi sono sì canonici ma a patto che non contraddicano gli eventi della serie animata e/o non vengano contraddetti da questa.[25]

Giocattoli[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2015, Cartoon Network ha annunciato il lancio di una linea di giocattoli basati sulla serie, per essere venduti tramite rivendita specializzata. Per la stagione natalizia del 2015, la Funko ha annunciato una linea dei famosi modellini in vinile "Pop!" basata sui personaggi di Steven Universe ed una seconda a febbraio 2017[26]. A ottobre 2015 viene anche rivelato che varie linee di giocattoli, quali peluche e action figure, sarebbero stati prodotti e distribuiti da varie compagnie e resi disponibili sul mercato dalla primavera del 2016[27].

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Un videogioco RPG a turni basato sulla serie, "Steven Universe: Attacco alla Luce!", è stato sviluppato da Grumpyface Studios in collaborazione con Rebecca Sugar per i dispositivi mobile iOS e Android, e rilasciato il 2 aprile 2015. In questo gioco i giocatori guidano le quattro Crystal Gems in combattimenti contro delle creature di luce. Il 31 ottobre 2017 per PS4 ed il 3 novembre 2017 per Xbox One[28][29] verrà pubblicato "Steven Universe: Save the Light", seguito di "Attacco alla Luce!" e sempre sviluppato da Grumpyface Studios.[30][31]

Nel settembre 2016, è stato rilasciato per piattaforme mobili da Cartoon Network il rhythm game "Soundtrack Attack!", basato sulle canzoni della serie.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2017 per via digitale è stato pubblicato Steven Universe Soundtrack: Volume 1, un album contenente le canzoni della serie rimasterizzate a qualità maggiore da aivi & surasshu, il duo compositore della colonna sonora[32]. Del disco è stata pubblicata una versione limitata in vinile acquistabile via preordine ed un'ulteriore edizione speciale a tiratura limitata, sempre in vinile, è stata rilasciata in occasione del SDCC 2017[33][34].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. We Are the Crystal Gems (Main Title) – 0:26
  2. Let Me Drive My Van into Your Heart – 1:06
  3. Cookie Cat – 0:26
  4. Giant Woman – 0:56
  5. Strong in the Real Way – 1:41
  6. Steven and the Stevens – 0:42
  7. Big Fat Zucchini – 0:34
  8. Steven and the Crystal Gems – 0:47
  9. Dear Old Dad – 1:22
  10. Be Wherever You Are – 1:26
  11. On The Run – 1:19
  12. Comet – 2:05
  13. Destiny – 0:39
  14. Lapis Lazuli – 0:35
  15. Wailing Stone – 0:59
  16. Stronger Than You – 2:52
  17. Full Disclosure – 1:37
  18. We Are the Crystal Gems (Full Theme Song)
  19. The Jam Song – 0:41
  20. Do It for Her – 2:18
  21. What Can I Do (For You) – 2:29
  22. Tower of Mistakes – 0:55
  23. Haven't You Noticed (I'm a Star) – 1:05
  24. Something Entirely New – 1:47
  25. Peace and Love on the Planet Earth – 1:52
  26. Don't Cost Nothing – 0:58
  27. Empire City – 0:46
  28. Mr. Greg – 1:13
  29. It's Over Isn't It – 2:18
  30. Both of You – 1:47
  31. Don't Cost Nothing (Reprise) – 0:49
  32. I Think I Need a Little (Change) – 1:18
  33. Here Comes a Thought – 3:22
  34. Still Not Giving Up – 1:23
  35. I Could Never Be (Ready) – 1:08
  36. What's the Use of Feeling (Blue)? – 2:26
  37. Love Like You (End Credits) – 2:23

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel doppiaggio originale tutte le Fusioni perfette che coinvolgono una Crystal Gem, quali Opale, Stevonnie e la stessa Garnet, sono doppiate da una cantante. In maniera simile, anche i Diamanti visti finora hanno come doppiatrice una cantante.
  • Tutte le armi che le Gemme evocano sono armi comuni dell'epoca medievale. Ciò vale anche per le Fusioni.
    • Quarzo Fumé è (ad ora) l'unica eccezione in entrambi i casi sopracitati: la Fusione è infatti doppiata da un'attrice invece che da una cantante, e la sua arma è uno yo-yo.
  • Come si può notare in alcuni episodi (e come anche confermato dalla stessa Rebecca Sugar), il pianeta Terra della serie animata e quello reale presentano marcate differenze soprattutto in ambito storico-politico a causa dell'influenza che le Gemme ebbero nella storia quali la bandiera canadese (verde e bianca piuttosto che rossa e bianca) o il denaro (esistono banconote da 3 dollari e sul denaro cartaceo sono presenti dei diamanti, sulle monete ci sono volti simili a quelli di una Perla[35][36]). La differenza più grande però la si può notare contemplando la mappa globale da "La base lunare": si possono osservare infatti notevoli discrepanze geografiche tra la Terra del mondo reale e quella della serie, con differenze oltremodo marcate nella conformazione e nell'aspetto dei continenti[37].
    • Ian Jones-Quartey ha fatto intendere in un'intervista al SDCC 2016 che le Gemme abbiano influito in maniera simile alla Terra su scala galattica, aggiungendo che in futuro ci sarebbero potuti essere dei momenti nei quali si sarebbe visto come le Gemme abbiano plasmato in questo modo il pianeta[38][39].
  • La stanze di Garnet, Ametista e Perla (in particolare l'atmosfera di quelle delle prime due) si ricollegano all'origine della rispettiva gemma: la stanza di Garnet è un ambiente "vulcanico" (difatti il piropo ha origine vulcanica), quella di Ametista ha un'aria sotterranea e presenta numerosi cristalli che spuntano da pavimento e pareti (l'ametista è spesso ritrovata in geodi formatisi a gran profondità), in quella di Perla vi è un piccolo lago dal quale si ergono delle cascate/colonne d'acqua (le perle si formano in alcuni molluschi bivalvi, i quali vivono nel mare).
  • Nella serie sono presenti numerosi riferimenti e citazioni più o meno nascosti a film, videogiochi o note serie animate/a fumetti, tra cui alcuni degni di nota a Sailor Moon[40] e a Dragon Ball[41]. Vi sono riferimenti anche all'arte come in "I compleanni non finiscono mai", nel quale la foto delle Crystal Gems[42] è un omaggio parodistico del dipinto "Watson e lo squalo" di John Singleton Copley.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Corinne Segal, Rebecca Sugar, Cartoon Network's first female creator, on writing LGBTQ stories for kids, su PBS NewsHour, 4 settembre 2016. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Dylan Kickham, Exclusive: Cartoon Network renews 'Steven Universe' and 'Uncle Grandpa' through season 5, su Entertainment Weekly's EW.com, 30 marzo 2016.
  3. ^ (EN) Bernadette Waldorf, ‘Steven Universe’ Ending After Season 5? Rebecca Sugar Teases ‘Big Plans’ And More On Gem Hierarchy [Spoilers], su parentherald.com, 17 maggio 2016.
  4. ^ (EN) MD Medina, NYCC 2016 'Steven Universe' Fan Panel: The Neat, The Good, The Great, And The Unfortunate, in iDigitalTimes.com, 9 ottobre 2016.
  5. ^ (EN) Erik Adams, A cartoon with an Adventure Time pedigree breaks down barriers, in TV Club, 11 aprile 2013. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  6. ^ (EN) James Whitbrook, Why I Fell In Love With The Brilliant Steven Universe, And You Will Too, in io9, 16 giugno 2015. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  7. ^ a b (EN) Eleanor Tremeer, Rebecca Sugar Talks Diversity In Steven Universe, in Movie Pilot, 6 giugno 2016. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  8. ^ (EN) Eric Kohn, ‘Adventure Time’ Writer Rebecca Sugar on ‘Steven Universe,’ Being Cartoon Network’s First Female Show Creator And Why Pop Art Is ‘Offensive’, in IndieWire, 1º novembre 2013. URL consultato il 23 aprile 2018.
  9. ^ (EN) reddit: the front page of the internet, su www.reddit.com. URL consultato il 23 aprile 2018.
  10. ^ a b (EN) Michael Cavna, ‘Steven Universe’ creator Rebecca Sugar is a Cartoon Network trailblazer, in Washington Post, 1º novembre 2013. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  11. ^ (EN) Interview: Steven Universe Creator Rebecca Sugar, in Hot Topic, 6 giugno 2014. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  12. ^ (EN) I am Rebecca Sugar, creator of Steven Universe, and former Adventure Time storyboarder, AMA!, su reddit, 20 agosto 2014. URL consultato il 10 gennaio 2018.
  13. ^ (EN) Amid Amidi, Comic-Con 2016: 'Steven Universe' Creator Rebecca Sugar Comes Out As Bisexual, su cartoonbrew.com, 23 luglio 2016.
  14. ^ (EN) Mey, Rebecca Sugar is Bisexual: "Steven Universe" Creator Comes Out at Comic-Con | Autostraddle, su autostraddle.com, 22 luglio 2016.
  15. ^ Chris McDonnell, Steven Universe: Art & Origins, Abrams Books, 2017, p. 207, ISBN 978-1419724435.
  16. ^ Chris McDonnell, Steven Universe: Art & Origins, Abrams Books, 2017, p. 118, ISBN 978-1419724435.
  17. ^ Chris McDonnell, Steven Universe: Art & Origins, Abrams Books, 2017, p. 119, ISBN 978-1419724435.
  18. ^ Chris McDonnell, Steven Universe: Art & Origins, Abrams Books, 2017, p. 124, ISBN 978-1419724435.
  19. ^ (EN) Ian- Jones-Quartey, ian jq on Twitter, in Twitter, 10 agosto 2015. URL consultato il 28 marzo 2017.
  20. ^ (EN) Matt Burnett, Burnett on Twitter, su Twitter. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  21. ^ (EN) Kieran Shiach, Missy Pena Goes Art Nouveau With 'Steven Universe' [Exclusive], su ComicsAlliance, 3 marzo 2016.
  22. ^ (EN) Nivea Serrao, See An Exclusive First Look At The New 'Steven Universe' Comic, in EW.com, 2 febbraio 2017.
  23. ^ (EN) Jeremy Sorese, Ian Jones-Quartey e Rebecca Sugar, Steven Universe Original Graphic Novel: Too Cool for School, KaBOOM!, 26 aprile 2016, ISBN 9781608867714.
  24. ^ (EN) Talya Perper, Rebecca Sugar e Laura Langston, Steven Universe Original Graphic Novel: Anti-Gravity, Not for Online ed. edition, KaBOOM!, 1º agosto 2017, ISBN 9781608869961.
  25. ^ (EN) ian jq, @Lumpyguy "level 1 canon" is the show. "level 2 canon" is the game and the comics., su @ianjq, 6 aprile 2015.
  26. ^ (EN) Danielle Sparks, Coming Soon: Steven Universe Wave 2 Pop!s!, su funko.com, 6 febbraio 2017.
  27. ^ (EN) Mercedes Milligan, 'Steven Universe' Gets New Toy Partners, in Animation Magazine, 6 ottobre 2015.
  28. ^ (EN) Steven Universe, su www.facebook.com, 11 ottobre 2017. URL consultato l'11 ottobre 2017.
  29. ^ (EN) Save the Light: Corrections on Platforms/Launch, su Grumpyface!, 14 giugno 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  30. ^ (EN) Chris Waldron, Steven Universe Save the Light Warping to PS4 This Year, su PlayStation.Blog, 9 marzo 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  31. ^ (EN) Kevin Knezevic, Paper Mario-Like Steven Universe RPG Coming To PS4 And Xbox One, su GameSpot, 31 maggio 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  32. ^ (EN) Rebecca Sugar, The #StevenUniverseSoundtrack is coming June 2nd!!! All tracks are beautifully remastered by SU composers @waltzforluma & @surasshu!!!pic.twitter.com/kQbaxLTw5o, su @rebeccasugar, 12 aprile 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  33. ^ (EN) Steven Universe 4 x 10” Vinyl Set, su iam8bit. URL consultato il 23 luglio 2017.
  34. ^ (EN) Steven Universe, su it-it.facebook.com, 21 luglio 2017. URL consultato il 23 luglio 2017.
  35. ^ http://vignette4.wikia.nocookie.net/steven-universe/images/d/d1/Tumblr_ngqqumRXjj1smn4pqo7_500.jpg/revision/latest?cb=20141220220616
  36. ^ http://vignette1.wikia.nocookie.net/steven-universe/images/d/dd/SU_-_Arcade_Mania_Quarters!.png/revision/latest?cb=20150920181024
  37. ^ http://vignette1.wikia.nocookie.net/steven-universe/images/8/81/Steven-Universe-World-Map.png/revision/latest/scale-to-width-down/1280?cb=20160107144625
  38. ^ (EN) KK Bracken e Laura B, Steven Universe Press Panel at San Diego Comic-Con 2016, in The Geekiary, 23 luglio 2016.
  39. ^ "La giungla lunare"
  40. ^ http://vignette4.wikia.nocookie.net/steven-universe/images/0/00/House_Guest_267.png/revision/latest?cb=20161021035700
  41. ^ https://i.ytimg.com/vi/y0ls6Fd4_PM/maxresdefault.jpg
  42. ^ http://vignette2.wikia.nocookie.net/steven-universe/images/4/40/RoseAndGems.png/revision/latest?cb=20140605013653

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN213145541783196601412 · LCCN (ENno2016015663
Animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione