William Shatner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Il Capitano Kirk mi ha reso famoso e quasi non passa giorno che io non ne parli con qualcuno, sempre con grande piacere. Chiaramente amo anche essere riconosciuto per tutto quello che ho fatto per il piccolo e il grande schermo. Interpretando Kirk ho anticipato il futuro.[1] »
(William Shatner)

William Shatner (Montréal, 22 marzo 1931) è un attore, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore canadese, noto soprattutto come protagonista delle serie televisive (e successivi film) Star Trek (1966-1969) e T.J. Hooker (1982-1986). Successivamente ha ricevuto un premio Emmy e un Golden Globe come miglior attore non protagonista della serie Boston Legal (2004-2008).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Shatner in una foto promozionale della serie Star Trek (1966)

Nato e cresciuto a Montréal, nel Québec (in Canada), da Joseph Shatner, un meccanico canadese nato da una famiglia ebraica masoretica di origini austriache, polacche, ungheresi e ucraine (il cognome originario della famiglia paterna era Schattner, in seguito anglofonizzato in Shatner), e da Anne Garmaise, una casalinga franco-canadese. Shatner si trasferì a New York nel 1956 per intraprendere la carriera di attore.

Ha lavorato in numerose produzioni televisive, ma la vera svolta nella sua carriera arrivò nel 1966 quando venne scelto dal produttore Gene Roddenberry per interpretare il ruolo del capitano James T. Kirk, nella serie televisiva di fantascienza Star Trek. Nonostante il serial fosse terminato nel 1969, tale fu il suo successo che nel corso degli anni furono prodotti un cartone animato nel 1973, diverse pellicole cinematografiche e alcuni videogiochi. Sia nelle vesti di doppiatore sia in quelle di attore, Shatner venne sempre riconfermato per interpretare il ruolo che gli regalò la notorietà. Nel 1989 egli stesso ha diretto il quinto film ispirato alla serie, Star Trek V: L'ultima frontiera. Nelle vesti di scrittore a partire dal 1995 ha pubblicato diverse serie di romanzi ambientate nell'universo di Star Trek, intitolate Odyssey, The Mirror Universe e Totality.

Dal 1982 al 1986 ha interpretato il sergente T.J. Hooker nell'omonimo telefilm poliziesco di successo.

Continua a lavorare essenzialmente per il piccolo schermo. È poi tornato al cinema ogni tanto in commedie come Palle in canna di Gene Quintano (1993), Ciak si uccide e Edizione straordinaria per un delitto entrambi della serie Colombo (1993), Miss Detective di Donald Petrie (2000) Palle al balzo - Dodgeball di Rawson Marshall Thurber (2004).

Nel 2005 ha conquistato il suo primo Golden Globe come miglior attore non protagonista nella serie tv Boston Legal, dove veste i panni dell'eccentrico avvocato Denny Crane.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 ha sposato Elizabeth Martin. Precedentemente era stato sposato tre volte. Il primo matrimonio fu con Gloria Rand, dal 1956 al 1969, con la quale ebbe tre figlie: Lisabeth, Leslie Carol e Melanie. Il secondo matrimonio, con Marcy Lafferty, figlia dell'attore televisivo Perry Lafferty, durò 21 anni, dal 1973 al 1994. Dal 1997 al 1999 fu sposato con l'attrice Nerine Kidd. Il matrimonio si concluse tragicamente con la morte della moglie per annegamento nella piscina di casa.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Mentre lavorava come addetto al montaggio nel film di John Carpenter "Halloween", Tommy Lee Wallace fu incaricato di trovare la faccia più inespressiva possibile, per farne un calco e utilizzarla come maschera per Michael Myers. Tommy Lee Wallace portò il calco della faccia di William Shatner e John Carpenter accettò subito perché era perfetta.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

William Shatner nel 2005

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Star Trek - Le ceneri del paradiso (1995)
  • Star Trek - Il ritorno, Fanucci Editore, 1996
  • Star Trek - Il vendicatore
  • Star Trek - Il fantasma (1998)
  • Star Trek - Vittoria oscura
  • Star Trek - I protettori (2001)
  • Star Trek - I rischi del comando (2005)
  • Star Trek - Sangue di capitano (2006)
  • Star Trek - Conflitto Galattico (2009)

Memorie[modifica | modifica wikitesto]

  • Star Trek. Diario del capitano. I film (2000)

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatore è sostituito da:

Premi[modifica | modifica wikitesto]

L'attore ha inoltre ricevuto numerose candidature per altri premi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William Shatner
  2. ^ When asked to describe William Shatner, many people will describe his big ego, which he himself pokes fun at in many commercials and shows, but when told that W

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85780236 LCCN: n/81/79916