Razzie Awards 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 11ª edizione dei Razzie Awards si è svolta il 24 marzo 1991 al Roosvelt Hotel di Hollywood per premiare i peggiori film dell'anno 1990. Le candidature erano state annunciate alcuni mesi prima, il giorno prima delle candidature ai Premi Oscar 1991. I fantasmi non possono farlo, grazie a nove nomination e quattro Razzie vinti, tra cui il premio per il peggior film condiviso con Le avventure di Ford Fairlane, fu il film più premiato e nominato dell'anno. Sofia Coppola, figlia del famoso regista Francis Ford Coppola, ricevette due Razzie (peggior attrice non protagonista e peggior esordiente) per la sua interpretazione ne Il padrino - Parte III, ottenuti grazie a più del 65% dei consensi in entrambe le categorie, record tuttora imbattuto nei Razzie Awards.

Oltre a I fantasmi non possono farlo, i più nominati sono stati Rocky V, candidato a sette premi, seguito da Le avventure di Ford Fairlane con sei, Il falò delle vanità e Graffiti Bridge con quattro.

Vincitori e candidati[modifica | modifica sorgente]

Verranno di seguito indicati in grassetto i vincitori. Ove ricorrente e disponibile, viene indicato il titolo in lingua italiana e quello in lingua originale tra parentesi.

Peggior film[modifica | modifica sorgente]

Peggior attore protagonista[modifica | modifica sorgente]

Peggior attrice protagonista[modifica | modifica sorgente]

Peggior attore non protagonista[modifica | modifica sorgente]

Peggior attrice non protagonista[modifica | modifica sorgente]

Peggior regista[modifica | modifica sorgente]

Peggior sceneggiatura[modifica | modifica sorgente]

Peggior esordiente[modifica | modifica sorgente]

Peggior canzone originale[modifica | modifica sorgente]

Statistiche vittorie/candidature[modifica | modifica sorgente]

Premi vinti/candidature:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema