Vulcaniani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vulcano
Idic
Lingua ufficiale Vulcaniano
Pianeta Vulcano
Capitale ShirKahr
Primo ministro  ?
Fondazione circa 500.000 a.C.
Valuta credito federale

I Vulcaniani sono un'immaginaria specie aliena umanoide dell'universo fantascientifico di Star Trek, originaria del pianeta Vulcano (sistema di 40 Eridani A). Il primo e più celebre dei personaggi vulcaniani presenti in Star Trek è il dottor Spock. Essi sono caratterizzati da un forte senso della ragione e della logica con una totale repressione degli stati emozionali, ed è stata la prima specie extraterrestre incontrata ufficialmente dagli umani, come osservato nel film Primo contatto, ambientato nel post-terza guerra mondiale sulla Terra, quando Zefram Cochrane collaudò il primo motore a curvatura inventato da un terrestre, catturando così l'attenzione degli stessi vulcaniani, che divennero, in breve tempo, uno dei membri fondatori della Federazione dei Pianeti Uniti.

Biologia vulcaniana[modifica | modifica sorgente]

I Vulcaniani sono molto simili ai Terrestri e mostrano tratti somatici di tipo europeo, asiatico o africano. Sono distinguibili per le orecchie a punta e le sopracciglia non arcuate. I Vulcaniani sono tipicamente più forti e longevi dei terrestri (l'aspettativa di vita si aggira intorno ai 250 anni) e in caso di necessità possono restare svegli fino a due settimane di fila. Sono anche più sensibili agli odori, più resistenti alle alte temperature e possono respirare anche in un'atmosfera rarefatta, possiedono inoltre una terza palpebra interna all'occhio. Queste caratteristiche sono attribuite alle condizioni prevalentemente desertiche di Vulcano. L'emoglobina dei Vulcaniani è basata sul rame, anziché sul ferro come quella dei Terrestri e pertanto il loro sangue è verde (o color ruggine, nelle vene). Per questo motivo la pelle dei vulcaniani risulta di un colore vagamente verde.

Il pon farr[modifica | modifica sorgente]

Periodicamente (tipicamente ogni 7 anni) i Vulcaniani subiscono un'irresistibile spinta all'accoppiamento nota nella loro lingua come pon farr. Durante questo periodo, il maschio è spinto da un'intensa passione: il plak-tow, la febbre del sangue. Sotto l'effetto di questa febbre, il maschio vulcaniano perde tutta la sua capacità logica: il suo unico, intenso desiderio è quello di trovare una compagna. Si tratta di un'esperienza talmente violenta che se un partner non è disponibile deve essere placata attraverso la meditazione o il combattimento rituale.

Società vulcaniana[modifica | modifica sorgente]

Struttura sociale[modifica | modifica sorgente]

La società vulcaniana è basata sulla famiglia. I Vulcaniani praticano il matrimonio combinato in cui il partner viene scelto fin da bambini, anche prima che avvenga il primo pon farr. Il maschio adulto ha comunque la possibilità di rifiutare la compagna prescelta al momento del matrimonio.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

La cultura vulcaniana è permeata dalla soppressione di tutte le emozioni e l'esaltazione della logica pura attraverso tecniche di meditazione e disciplina mentale che i Vulcaniani imparano fin da piccoli. Un'importante disciplina rituale per la purificazione delle emozioni è il Kolinahr.

In generale i Vulcaniani sono una specie non-violenta e preferiscono non ricorrere alla forza a meno che non sia necessario. Hanno sviluppato un'arte marziale (tal-shaya) dal contenuto profondamente filosofico e ritualistico che usano come tecnica di disciplina mentale, non diversamente da alcune arti marziali orientali sulla Terra. Alcune tecniche, come la presa vulcaniana sono molto efficaci nel mettere fuori gioco un avversario.

Religione[modifica | modifica sorgente]

I Vulcaniani hanno sviluppato una forma di misticismo estremamente complessa. Credono nell'esistenza di un katra (approssimativamente corrispondente all'anima di molte religioni terrestri). Inoltre sono capaci di effettuare una fusione mentale con un altro essere vivente. Alcuni individui sono in grado di trasferire il loro katra in un'altra persona poco prima della loro morte.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

I vulcaniani sono vegetariani e non bevono alcolici. Tuttavia è noto che alcuni di essi hanno partecipato al rituale del brindisi con bevande alcoliche, per confarsi all'usanza di una o più specie aliene presenti (Rif. Star Trek: Enterprise, Stagione 2^, episodio 15: La tregua).

Storia di Vulcano[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Comandante Spock, il pianeta Vulcano fu colonizzato intorno al 500.000 a.C. terrestre da coloni provenienti da Sargon (TOS: Ritorno al domani). Con la scoperta degli anziani umanoidi (TNG: The chase) si è scoperto che le forme di vita umanoidi della Via Lattea (compresi i vulcaniani, quindi) hanno caratteristiche genetiche comuni. Anticamente i Vulcaniani erano una razza molto violenta. Nel IV secolo un filosofo di nome Surak condusse i Vulcaniani fuori dalla spirale di guerra e violenza predicando la soppressione delle emozioni e fondando una nuova cultura basata sulla logica. Alcuni Vulcaniani rifiutarono gli insegnamenti di Surak, abbandonarono Vulcano e andarono a colonizzare il pianeta Romulus, dando inizio alla civiltà dei Romulani.

Nel 2063 un vascello scientifico Vulcaniano assistette al lancio della prima nave terrestre a velocità curvatura (da parte di Zefram Cochrane) e stabilì di conseguenza il primo contatto con la popolazione del pianeta Terra. Il risultato fu un'alleanza con i terrestri, che costituì la premessa della nascita della Federazione dei Pianeti Uniti.

Vulcaniani celebri[modifica | modifica sorgente]

  • Sarek, ambasciatore e padre di Spock
  • Soval, ambasciatore vulcaniano sulla Terra nel XXII secolo. Personaggio ricorrente di Star Trek: Enterprise.
  • Spock, ufficiale scientifico durante la missione quinquennale della USS Enterprise (NCC-1701)
  • T'Pring, moglie di Spock "sempre fedele", da questi rifiutata dopo il koon-ut-kal-if-fee che Spock stesso combatté all'ultimo sangue contro il capitano Kirk in data astrale 3372.7 (serie classica, episodio Il duello (Amok Time), 2ª stagione).
  • Surak, il filosofo più influente della storia di Vulcano
  • T'Pol, subcomandante e ufficiale scientifico dell'Enterprise (NX-01)
  • Tuvok, capo della sicurezza a bordo della USS Voyager (NCC-74656)
  • Saavik, ufficiale scientifico, prima sull'Enterprise, poi sulla Grissom
  • Sirran, conosciuto come Arev, che in vulcaniano significa "Vento del Deserto", eremita e filosofo, fondatore dell'organizzazione terroristica che porta il suo nome, i Sirraniti, portatore del katra di Surak
  • Sybok, fratellastro di Spock. Compare solo nel film Star Trek V: L'ultima frontiera. Figlio di Sarek e di una principessa vulcaniana, esiliato da Vulcano perché aveva idee stravaganti riguardanti la Logica, si fa uccidere dal Dio di Sha Ka Ree per salvare Spock e l'Enterprise.
  • T'Pau, ribelle a capo dei Syrraniti, poi primo ministro di Vulcano. Compare nella serie televisiva Star Trek: Enterprise (Stagione 4^, Episodi 7, 8 e 9). I Syrraniti sono un gruppo che, secondo la maggior parte dei Vulcaniani, segue una dottrina distorta di Surak (il capitano Jonathan Archer scoprirà l'esatto contrario). Essa era stata accusata di aver posizionato la bomba che ha distrutto l'ambasciata della Terra su Vulcano. In realtà successive indagini ne dimostreranno l'innocenza. T'Pau compare anche nella serie classica: episodio Il duello (Amok Time, 2ª stagione). In questo episodio, T'Pau riveste il ruolo di celebrante nel matrimonio tra T'Pring e Spock (Bones, rivolgendosi a Kirk: "T'Pau... al matrimonio di Spock!? Non immaginavo che la sua famiglia fosse così importante."). T'Pau è l'unica vulcaniana che abbia rinunciato a un seggio nel Gran Consiglio di Vulcano.
  • Valeris, timoniere dell'Enterprise-A e membro del complotto per impedire l'alleanza tra Federazione e Impero Klingon (film Rotta verso l'ignoto).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Star Trek Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek