Umanoide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

È detto umanoide un qualsiasi oggetto o essere vivente con una forma analoga a quella dell'essere umano.

Una rappresentazione dei cosiddetti "Grigi", una razza umanoide aliena immaginaria molto utilizzata nei film e nei romanzi fantascientifici

Extraterrestri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Extraterrestri nella fantascienza.

Nelle opere di fantascienza sono spesso descritte specie extraterrestri umanoidi. Di solito esternamente sono abbastanza simili agli esseri umani (poiché possiedono braccia, gambe e camminano in posizione eretta o semi-eretta), ma hanno spesso un colore della pelle diverso, un numero differente di arti e/o un'anatomia interna diversa. Tra gli esempi gli omini verdi o i Grigi.

Androidi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Androide.

Un robot con sembianze umane nei movimenti e nella forma è detto androide. Il miglior robot androide finora realizzato dal punto di vista dei movimenti è Asimo, di fabbricazione giapponese. Anche la sfida RoboCop spera di riuscire a realizzare un giorno robot androidi calciatori.[non chiaro]

Altre specie fantastiche[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Razza (fantasy).

Nel fantasy sono descritte molte specie simili all'uomo: elfi, nani, gnomi, folletti, orchi, troll ecc. ... Nei romanzi e/o film fantasy è facile trovare queste "razze" ed alcuni tipi di ibridi come il mezzelfo, il mezzorco.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]