USS Enterprise (NCC-1701-A)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
USS Enterprise
Immagine dell'astronave USS Enterprise
Immagine dell'astronave USS Enterprise
Universo Star Trek
Nome originale USS Enterprise
1ª app. in Star Trek IV: Rotta verso la Terra
Profilo
Tipo nave stellare di classe Constitution
Designazione NCC-1701-A
Fazione Federazione dei pianeti uniti: Flotta Stellare
Costruttore cantieri dei bacini orbitali di San Francisco in orbita intorno alla Terra
Periodo di servizio 2286-2293
Pilota/i Hikaru Sulu
Comandante James Tiberius Kirk
Dati tecnici
Motore curvatura e impulso
Prestazioni velocità di crociera: curvatura 5, velocità (max.): curvatura 8
Equipaggio 500 membri di cui 72 ufficiali
Lunghezza 305 m
Larghezza 140,4 m
Altezza 70,6 m

La USS Enterprise NCC-1701-A è una nave stellare appartenente all'universo fantascientifico di Star Trek.

La nave è comparsa nei film Star Trek IV: Rotta verso la Terra (1986), Star Trek V: L'ultima frontiera (1989) e Star Trek VI: Rotta verso l'ignoto (1991), l'ultima pellicola della serie con il cast originale.

Storia della nave[modifica | modifica wikitesto]

La designazione originale dell'Enterprise-A era USS-Yorktown NCC-1717, una nave di classe Constitution che dopo il riarmo viene ribattezzata appunto Enterprise in onore del capitano James T. Kirk, cui poi è assegnato il comando per aver compiuto una pericolosa missione e avere salvato la Terra.

Secondo la targa commemorativa della nave, essa è stata lanciata dai cantieri orbitali di San Francisco in data stellare 8442.5 (anno terrestre 2286) con il nome di USS Enterprise sotto il comando del capitano James T. Kirk. È la seconda nave della Flotta Stellare a portare il famoso nome (la terza considerando anche la nave pre federale Enterprise NX-01).

Fra le principali missioni vi è quella di Nimbus III, in cui recupera tre ostaggi dalle mani di alcuni terroristi e viene quindi dirottata verso il centro della galassia, ma come sempre il suo equipaggio riesce a gestire con successo la difficile situazione.

Poco prima di andare in disarmo nel 2293, l'Enterprise riesce a scongiurare un attentato al presidente della Federazione Unita dei Pianeti dopo che il suo equipaggio era stato ingiustamente accusato di aver assassinato il cancelliere Gorkon dell'Alto Consiglio Klingon. In tale occasione la nave deve fronteggiare uno sparviero klingon capace di sparare in stato di occultamento, ma attraverso l'uso di un siluro fotonico modificato riesce a individuare la nave e a distruggerla.

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise-A era una delle prime navi della flotta ad avere un nucleo di curvatura in posizione verticale. Questo sarebbe diventato uno standard per tutte le classi successive. Oltre a questo montava gondole di curvatura più lunghe di quasi venti metri rispetto alla classe precedente, il che le garantiva prestazioni migliori.

La nave viaggiava ad una velocità di crociera di curvatura 5 (nella nuova scala) fino a picchi massimi di curvatura 8.

Caratteristiche tattiche[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise era classificata come incrociatore pesante e come tale disponeva di una enorme potenza di fuoco. Sullo scafo erano montati 18 emettitori phaser tipo VII disposti nel seguente modo:

  • sulla parte dorsale della sezione a disco vi erano tre banchi da due emettitori ciascuno posizionati uno a prua uno a dritta ed uno a sinistra
  • sulla parte ventrale della sezione a disco vi erano inseriti tre banchi phaser da due emettitori ciascuno sugli stessi archi di fuoco dello scafo dorsale
  • due emettitori singoli erano piazzati sopra l'hangar navette e coprivano gli archi di fuoco di poppa
  • infine quattro emettitori singoli erano piazzati sulla parte ventrale della sezione ingegneria e coprivano tutti gli archi di fuoco ventrali

Oltre a queste armi sopra la sezione ingegneria, precisamente sul ponte 13(M), era installato un modulo lanciasiluri con due lanciasiluri fotonici puntati a prua.

I già potenti scudi della versione precedente erano stati potenziati e amplificati e potevano essere alzati a più livelli di intensità.

Navi ausiliarie[modifica | modifica wikitesto]

L'Enterprise disponeva di un hangar a poppa da cui lanciare le sei navette in dotazione. In altre occasioni, quali l'impossibilità di utilizzare il teletrasporto, l'hangar poteva ricevere rifornimenti e personale ausiliario. Oltre all'hangar sullo scafo della nave vi erano 7 portelli d'attracco modulari, uno situato dietro la plancia sul ponte 1(A), due sul ponte 8(H), due sistemati nel modulo lanciasiluri sul ponte 13(M), infine due portelli situati sul ponte 17(Q).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Star Trek Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek