Maquis (Star Trek)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'universo di Star Trek, i Maquis sono un'organizzazione paramilitare illegale composta da cittadini della Federazione dei Pianeti Uniti ed ex membri della Flotta Stellare. Apparsi nella serie tv Star Trek: The Next Generation, i Maquis hanno una parte in vari episodi di Star Trek: Deep Space Nine e in Star Trek: Voyager alcuni di essi fanno parte dell'equipaggio.

Il termine Maquis è ripreso da quello del movimento della resistenza francese contro l'occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale.

L'alleanza Maquis nasce nel 2370, in seguito alla ratifica da parte della Federazione di un trattato di pace con l'Unione Cardassiana che ha ridisegnato i confini delle due potenze. Poiché molti cittadini federali si sono ritrovati - in seguito alla definizione dei nuovi confini - a vivere in porzioni di spazio non più facenti parte della Federazione, questi sono stati vittime sia di violenze da parte dei Cardassiani che della Federazione stessa, intervenuta per fermare il movimento Maquis per evitare una nuova conflittualità con Cardassia.

I Maquis saranno completamente sterminati durante la guerra col Dominio nel 2374: il Dominio, infatti, alleatosi con i Cardassiani, li aiuterà a sterminare definitivamente l'organizzazione. Gli ultimi Maquis rimasti sono quindi quelli che nella serie Star Trek: Voyager vengono catapultati nel 2371 dalla regione delle Badlands fino al remoto Quadrante Delta della galassia insieme all'astronave federale USS Voyager incaricata dalla Flotta Stellare di catturare l'equipaggio ribelle. Quest'ultimo si allea poi con l'equipaggio della Voyager nel difficile tentativo di ritornare a casa, sulla Terra, mettendo da parte l'ostilità con la Federazione e reinserendosi nei quadri della Flotta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Star Trek Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek