Sela (Star Trek)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sela
Sela nell'episodio Il segreto di Spock - Seconda parte
Sela nell'episodio Il segreto di Spock - Seconda parte
Universo Star Trek
Saga Star Trek: The Next Generation
Autore Gene Roddenberry
1ª app. in La via di Klingon - Prima parte
Ultima app. in Il segreto di Spock - Seconda parte
Interpretato da Denise Crosby
Voce italiana Isabella Pasanisi
Specie Umano/romulana
Sesso Femmina
Professione *Agente segreto;
Abilità Grande astuzia, forza di carattere, esperienza militare;
Parenti

Sela è un personaggio della serie televisiva di fantascienza Star Trek: The Next Generation.

Personaggio[modifica | modifica sorgente]

Sela nasce nell'Impero romulano, figlia di un generale romulano e del tenente Tasha Yar, un'umana membro della Flotta stellare della Federazione dei Pianeti Uniti che proviene dal futuro di un universo parallelo: nel 2344, infatti, i Romulani attaccarono un avamposto Klingon sul pianeta Narendra III. Il vascello federale Enterprise C ricevette immediatamente il messaggio di soccorso, ed essendo l'unica nave nella zona ingaggiò un combattimento contro gli aggressori. La nave si trovò contro quattro Falchi da Guerra, e una serie di esplosioni spaziali crearono una lacerazione nel tessuto dello spazio-tempo. Il vascello si trovò catapultato nel successivo 2366, e la sua assenza nel 2344 creò conseguentemente un differente corso degli eventi storici.

In questa realtà alternativa risulta che i Romulani hanno distrutto l'avamposto, e che la Federazione è entrata in guerra con l'Impero Klingon, da cui è malvista a causa dell'incapacità con cui ha lasciato morire migliaia di klingon innocenti, e che sta per soccombere. La nave viene soccorsa dall'Enterprise D, comandata dal capitano Jean-Luc Picard, che si è imbattuta nella frattura temporale dalla quale emerge l'Enterprise C. In questo universo, Jean-Luc Picard e i suoi uomini sono sulla prima linea del fronte contro le indomabili armate klingon; solo Guinan, da anni al servizio come barista della nave, si rende conto del cambiamento grazie alle sensibilità extrasensoriali congenite della sua specie, gli El Auriani. Incontra Tasha Yar, che nella consueta linea temporale risulta già morta da molto tempo per motivi insensati.

Durante le riparazioni della Enterprise C, la Yar lavora a stretto contatto con un ufficiale di nome Richard Castillo, con cui inizia una relazione amorosa, e poco dopo viene avvertita da Guinan circa la sua morte. Dopo che il capitano dell'Enterprise C, Rachel Garrett, viene uccisa durante un attacco dei Klingon, la Yar chiede il trasferimento sull'Enterprise C, sebbene sia chiaramente impegnata in un procedimento potenzialmente suicida con cui ritornare al 2344. La giovane è infatti troppo legata a Castillo e intende compiere una morte eroica in alternativa a quanto le ha detto Guinan.

Dopo aver strappato il consenso al capitano Picard, la Yar assume la postazione tattica sulla Enterprise C e torna con successo ai giorni di Narendra III. Le sue azioni consentono al vascello di avere i minuti necessari per ridare il giusto corso alla storia, impedendo la futura guerra tra Federazione e impero Klingon. Quando l'Enterprise C viene distrutta nel tentativo di salvare il pianeta, alcuni membri dell'equipaggio vengono catturati dai Romulani, tra cui la stessa Yar. Il generale romulano che compie la cattura s'infatua di lei, risparmia le vite dei prigionieri e la sposerà.

La donna acconsente, e appena un anno dopo nasce Sela, la loro unica figlia. La Yar non è del tutto soddisfatta della sua vita con i Romulani e scappa con la figlia di appena quattro anni, che però piange per paura di venir separata dal padre e dalla sua vita. La donna viene catturata e giustiziata, e in età adulta Sela affermerà che in simili circostanze è stata soppressa anche la sua parte umana.

Analogamente al padre entra nelle forze armate, e diventa un militare di carattere e intelligenza, una guerriera potente e astuta, oltre che una persona particolarmente infida e feroce. Divenuta comandante di rilievo assegnata al comando centrale dei servizi segreti romulani, si trasferisce sul pianeta Qo'noS, capitale dell'Impero Klingon, dove partecipa a un'operazione riservata atta a sostenere il giovane vigliacco Toral, figlio di Duras e nipote delle subdole e intriganti Lursa e B'Etor, nell' ascesa al Cancellierato Supremo dell' Impero ai danni del legittimo candidato Gowron. Tuttavia il progetto viene scoperto e sventato dal capitano Picard, assegnato al comando di una flotta con cui riesce a bloccare le incursioni della flotta romulana attraverso il confine con l'Impero Klingon, sospendendo gli aiuti segreti a beneficio del Casato di Duras.

Successivamente, Sela approfitta della presenza dell' ambasciatore vulcaniano Spock su Romulus allo scopo di invadere il remoto e lontano pianeta Vulcano, remoto luogo d' origine dei Romulani, ma Picard interviene ancora una volta sventando le sue intenzioni e liberando Spock dalle sue grinfie.

La mancata apparizione in Star Trek: La nemesi[modifica | modifica sorgente]

Durante la preparazione della sceneggiatura del film Star Trek: La nemesi, presentato nel 2002, era previsto il ritorno di Sela sulla scena, ma gli autori pensarono di sostituirla con il personaggio della comandante romulana Donatra, interpretata da Dina Meyer.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Star Trek Portale Star Trek: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Star Trek