USS San Francisco (CA-38)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
USS San Francisco (CA-38)
L'incrociatore San Francisco
L'incrociatore San Francisco
Descrizione generale
US flag 48 stars.svg
Tipo Incrociatore pesante
Classe New Orleans
Proprietario/a United States Navy
Costruttori Mare Island, California
Impostata 9 settembre 1931
Varata 9 marzo 1933
Entrata in servizio 10 febbraio 1934
Radiata 1 marzo 1959
Destino finale Rottamata, 9 settembre 1959
Caratteristiche generali
Dislocamento 9.950
Lunghezza 179,3 m
Larghezza 19,1 m
Pescaggio 5,9 m
Propulsione 8 caldaie, per una potenza complessiva di 107,000 shp
Velocità 32,7 nodi  (59 km/h)
Equipaggio 708 ufficiali e marinai
Armamento
Armamento 9 cannoni 203/55 mm in torri trinate, 8 cannoni da 127 mm , 8 mitragliatrici da 12,7 mm
4 cannoni quadrinati antiaerei 40mm/56 Mk1/2 (1942-46) 12 mitragliere antiaeree da 20mm/70 Mk2/3/4 AA in impianti singoli (1942-46)
Mezzi aerei 2 idrovolanti OS2U Kingfisher

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

L'incrociatore pesante San Francisco è stato una unità della United States Navy costruita nei primi anni trenta insieme alla classe New Orleans. Il San Francisco fu messo in riserva nel 1946 e radiato nel 1959.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

L’armamento principale era costituito da nove cannoni da 203 mm in tre torri trinate, mentre quello secondario comprendeva 8 pezzi da 127 mm in torri binate (come quelli della precedente classe Portland). Per rispettare i limiti di peso imposti dal trattato navale di Washington, si decise di progettare e costruire le navi senza alcune delle corazzature che erano tipiche delle grandi unità da guerra, e di proteggere le sole parti vitali. Il risultato furono navi più vulnerabili, ma con una grande velocità.

Servizio[modifica | modifica sorgente]

Il San Francisco entrò in servizio nel 1934, e prese parte alla seconda guerra mondiale, nel fronte del Pacifico contro il Giappone.
Era presente a Pearl Harbor durante l'attacco giapponese del 7 dicembre 1941, per estesi lavori di manutenzione e privo praticamente di armamento contraereo, ma non subì alcun danno. Il San Francisco fu posto in riserva nel 1946. Il 1º marzo 1959 fu definitivamente radiato, e successivamente demolito.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Il San Francisco ha ricevuto diciassette Battle Star per il servizio svolto. Durante la sua partecipazione alla battaglia navale di Guadalcanal alla nave venne concessa la Presidential Unit Citation (citazione al merito del presidente degli Stati Uniti)), e tre membri dell'equipaggio vennero insigniti della medaglia d'onore.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Fahey, James C., The Ships and Aircraft of the U.S. Fleet, Two-Ocean Fleet Edition, Ships and Aircraft, 1941.
  • Richard B. Frank, Guadalcanal : The Definitive Account of the Landmark Battle, New York, Penguin Group, 1992, ISBN 0-14-016561-4.
  • James W. Grace, Naval Battle of Guadalcanal: Night Action, 13 November 1942, Annapolis, Maryland, Naval Institute Press, 1999, ISBN 1-55750-327-3.
  • Eric Hammel, Guadalcanal: Decision at Sea : The Naval Battle of Guadalcanal, November 13–15, 1942, (CA), Pacifica Press, 1999, ISBN 0-7434-7931-9.
  • Tameichi Hara, Part Three, The "Tokyo Express" in Japanese Destroyer Captain, New York & Toronto, Ballantine Books, 1961, ISBN 0-345-27894-1.- First-hand account of the Naval Battle of Guadalcanal by the captain of the Japanese destroyer Amatsukaze.
  • Dan Kurzman, Left to Die: The Tragedy of the USS Juneau, New York, Pocket Books, 1994, ISBN 0-671-74874-2.
  • Samuel Eliot Morison, The Naval Battle of Guadalcanal, 12-15 November 1942 in The Struggle for Guadalcanal, August 1942 – February 1943, vol. 5 of History of United States Naval Operations in World War II, Boston, Little, Brown and Company, 1958, ISBN 0-316-58305-7.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]