Auckland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Auckland (disambigua).
Auckland
area urbana
City of Auckland
Auckland – Stemma
Auckland – Veduta
Localizzazione
Stato Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Regione Auckland
Autorità territoriale Auckland
Amministrazione
Sindaco Len Brown
Territorio
Coordinate 36°50′40.06″S 174°45′49.11″E / 36.844461°S 174.763641°E-36.844461; 174.763641 (Auckland)Coordinate: 36°50′40.06″S 174°45′49.11″E / 36.844461°S 174.763641°E-36.844461; 174.763641 (Auckland)
Superficie 1 086 km²
Abitanti 1 462 000 (giugno 2010)
Densità 1 346,22 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 0500 - 2999
Prefisso 09
Fuso orario UTC+12
Nome abitanti aucklander
Cartografia
Mappa di localizzazione: Nuova Zelanda
Auckland
Auckland – Mappa
Sito istituzionale

Auckland è una città della Nuova Zelanda, situata sull'Isola del Nord.

La sua area metropolitana è la più grande e più popolosa del paese con oltre 1,4 milioni di abitanti.

Dal 1 novembre 2010 Auckland è diventata una "super city" governata da un solo sindaco, ed è stata suddivisa in 13 reparti: Albany Ward, Albert-Eden-Roskill Ward, Franklin Ward, Howick Ward, Manukau Ward, Manurewa-Papakura Ward, Maungakiekie-Tamaki Ward, North Shore Ward, Orakei Ward, Rodney Ward, Waitakere Ward, Waitemata-Golfo Ward e Ward Whau.

Il suo nome in maori è Tāmaki Makau Rau oppure la sua versione traslitterata, Ākarana.

La città comunemente chiamata City of Sails, venne battezzata in onore di George Eden Auckland, Primo Lord dell'Ammiragliato e Governatore Generale della Compagnia delle Indie.

Nel 2010, Auckland secondo le classifiche del "Mercer Quality of Living Survey", occupa il 4º posto per la qualità della vita e il 13º posto tra le città più verdi al mondo. L'"Economist's World's Most" la classifica al 10º posto tra le città più vivibili del pianeta.

Oggi la città sta assumendo un nuovo volto grazie ad interventi urbanistici e nuove architetture; e le proiezioni statistiche indicano che lo sviluppo demografico sarà più rapido di quello del resto della nazione ancora per molti decenni.

Auckland, la cui skyline è caratterizzata dalla presenza del Ponte del Porto di Auckland, si trova tra il Golfo di Hauraki a est, il porto di Manukau a sudovest e alcune colline a sudest e a ovest. La parte centrale dell'agglomerato urbano occupa uno stretto istmo, che divide i porti di Manukau (sul Mar di Tasman) e Waitemata (sull'Oceano Pacifico).

È una delle pochissime città al mondo ad avere porti su due bacini marittimi distinti, ed è il più importante porto del paese, grazie alla sua posizione sulle rotte transpacifiche.

L'attività commerciale ha dato luogo a quella industriale con una produzione molto diversificata; maggiore rilievo assumono anche il settore dei servizi e del turismo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia della città inizia intorno al 1350, quando vennero creati numerosi villaggi fortificati (soprattutto sui picchi vulcanici) da popolazioni Maori che trovarono un territorio fertile e ricco. Prima dell'arrivo degli europei si stima che i Maori stanziati qui fossero circa 20.000.

I primi europei arrivarono nel 1820, soprattutto si ricorda la figura di un missionario, Samuel Marsden, il primo europeo ad attraversare l'istmo della città e a porre le basi per la costruzione di un insediamento anglofono.

La Sky Tower è la costruzione più alta dell'emisfero meridionale (328 metri)

L'arrivo dei colonizzatori europei fu un evento che modificò enormemente la società maori: a causa delle armi da fuoco e delle malattie importate dall'esterno, i villaggi originari si spopolarono ben presto, anche se va detto che non c'è nessuna fonte storica che indichi che questo sia stato il risultato di una politica deliberata da parte degli europei. È un fatto però che, dopo le sanguinosissime guerre fratricide, i capitribù maori vendettero ai coloni le loro terre in cambio di qualche centinaio di utensili.

Nel 1840 il nuovo Governatore della Nuova Zelanda, William Hobson, scelse questa zona per costruirvi la nuova capitale della nazione. Però questa decisione non fu subito ritenuta ottimale, in quanto Port Nicholson (l'odierna città di Wellington) pareva una scelta migliore per la costituzione di una capitale amministrativa, grazie alla sua posizione geografica (Wellington si trova molto più vicino di Auckland all'Isola del Sud, che in quell'epoca si stava sviluppando molto rapidamente).

Nel 1841 Auckland contava 1.500 abitanti, nel 1864 ne contava già 12.423, e l'immigrazione rimase fortissima anche dopo che la città perse il suo stato di capitale nel 1865. Lo sviluppo urbano fu abbastanza caotico, soprattutto nella zona del porto (come succede sempre nelle città mercantili). Oggi Auckland è un'unica area metropolitana che ingloba quelle che erano varie città, e questo spiega il fatto che la città si estenda su di un'area tanto vasta (per fare un esempio basta pensare che Londra ha sette volte più abitanti di Auckland, ma si estende su 1.579 chilometri quadrati in confronto ai 1.086 della città neozelandese).

In una città di queste dimensioni il trasporto pubblico è visto come poco concorrenziale rispetto al trasporto privato, anche se si sta cercando di limitare l'uso dei mezzi privati, soprattutto l'automobile. Studi statistici indicano che la popolazione dovrebbe raggiungere i 2 milioni di abitanti entro il 2050.

Vulcani[modifica | modifica wikitesto]

Auckland si estende al di sopra di un'area vulcanica. Nella zona della città sono ben visibili una cinquantina di coni vulcanici, alcuni sotto forma di laghi, altri di isole, altri ancora di lagune; molti di questi in passato hanno prodotto colate laviche visibili ancora oggi. Tutti questi vulcani sono estinti, ma il campo vulcanico su cui si trova la città è solo allo stato quiescente.

Il più recente (e più grande) di questi vulcani, Rangitoto Island, si è formato nel corso degli ultimi 1000 anni, nel corso dei quali le sue eruzioni hanno distrutto gli insediamenti maori della vicina Motutapu Island. Questo vulcano, grazie alla sua forma simmetrica, alla sua posizione all'ingresso del porto di Waitemata e alla sua visibilità da quasi ogni punto della città, è diventato un'icona di Auckland. A causa del suo suolo fortemente acido l'isola su cui sorge il vulcano è disabitata da pressoché qualsiasi forma di vita animale, sia che si parli di uccelli che di insetti; l'unica eccezione sono alcune forme di vita vegetali che si sono adattate a crescere in quel terreno.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Auckland ha un clima temperato, con estati calde e umide e inverni miti. Le temperature sono moderate dal fatto di trovarsi vicino alla costa: la media estiva normalmente è tra i 24 e i 27 gradi e raramente si superano i 30 gradi. Come in molti luoghi della Nuova Zelanda, anche ad Auckland piove spesso, 1.250 millimetri l'anno in media. Prima del 15 agosto 2011, l'unica precipitazione a carattere nevoso risaliva al 27 luglio 1939[1].

Durante i giorni invernali senza vento la città viene di solito avvolta in una cappa di smog, dovuto al fatto che quasi tutti i suoi abitanti si spostano con mezzi privati e che i controlli sulla qualità dell'aria non sono molto stringenti. Va anche detto comunque che Auckland è una città costiera e che quindi la minima brezza disperde gli inquinanti senza lasciarli accumulare come nelle grandi metropoli come Los Angeles o Città del Messico.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita dall'Aeroporto Internazionale di Auckland. È istituito un servizio di collegamento dall'aeroporto verso la città e viceversa, tramite dei pullman che partono ogni 15 minuti.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte della popolazione è di origine europea, soprattutto britannica, ma ci sono anche grandi comunità Maori e asiatiche, oltre alla più numerosa comunità polinesiana del mondo. Auckland è la città di gran lunga più cosmopolita della Nuova Zelanda, il principale centro d'immigrazione del paese: si stima che ogni giorno arrivino in città 14 immigranti, con le provenienze più disparate.

Secondo i censimenti del 2001 e del 2006, la popolazione di Auckland apparteneva alle seguenti etnie:

Etnie 2001 (%) 2001 (popolazione) 2006 (%) 2006 (popolazione)
Europa 66.9 830.600 53.6 698,622
Isole del Pacifico 14.9 185.000 13.7 177,936
Asia 14.6 181.000 18.0 234,222
Maori 11.5 142.800 10.5 137,133
Medio Oriente/America Latina/Africa n/a n/a 1.4 18,555
Altri 01.3 16.140 00.0 57
'Neozelandesi' n/a n/a 11.1 145,000
Totale 109.2 1,241,600 (abitanti) 108.3 1,303,068 (abitanti)

(Nota: la somma è più del 100% perché molte persone si consideravano appartenenti a più di un gruppo etnico, mentre la maggior parte del vistosissimo calo della percentuale degli europei è dovuta al fatto che la maggior parte di loro nel 2006 si è dichiarata 'neozelandese')

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Vi ha sede la scuola secondaria St Peter's College (Auckland).

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Auckland è gemellata con[2]:

Inoltre nel 2014 è stato siglato un accordo di alleanza strategica tra le città di Auckland e Francoforte sul Meno per favorire la crescita di settori chiave, come quello dell'industria creativa, delle biotecnologie e dell'istruzione[4].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Panorama a 360° della città

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internazionale » Un evento raro
  2. ^ (EN) Città gemellate con Auckland
  3. ^ a b (EN) Auckland's friendship cities
  4. ^ (EN) Alleanza strategica Auckland-Francoforte sul Meno

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oceania Portale Oceania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Oceania