Thangorodrim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thangorodrim
Tipo Montagne
Ideatore John Ronald Reuel Tolkien
Appare in Il Silmarillion
Racconti incompiuti
Caratteristiche immaginarie
Pianeta Arda
Continente Terra di Mezzo

Il Thangorodrim è un luogo di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Appare in Il Silmarillion. È il nome dei torrioni eretti nell'estremo nord del Beleriand, a settentrione dell'Anfauglith, nella catena degli Ered Engrin.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le tre montagne del Thangorodrim (dall'elfico "Montagne della Tirannia") erano state erette dal primo Oscuro Signore, Morgoth, nei tempi della sua venuta; esse avevano lo scopo di celare l'immensa fortezza-voragine denominata Angband (da egli stesso scavata) e anche di fungere da ciminiere. Morgoth eresse il Thangorodrim utilizzando i rimasugli degli scavi della tetra fortezza. Probabilmente erano i monti più alti mai esistiti nella Terra di Mezzo, eccettuando i massicci di Valinor.

Il Thangorodrim crollò nel corso della fase finale della Guerra dell'Ira: Morgoth, quasi sconfitto, fece fuoriuscire da Angband i suoi draghi alati che assalirono le schiere di Valinor: ma Eärendil, giunto sulla nave volante Vingilot, uccise il capo di questi draghi, Ancalagon il Nero, che cadde sui torrioni del Thangorodrim, distruggendoli.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien