Gimli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gimli
John Rhys-Davies interpreta Gimli nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson
John Rhys-Davies interpreta Gimli nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Soprannome Amico degli Elfi, Nano della Montagna Solitaria, Portatore della Ciocca, Spargi-Sangue
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da John Rhys-Davies
Voce orig. David Buck (versione animata de Il Signore degli Anelli del 1978)
Voci italiane
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Data di nascita 2879 T.E.
Parenti
« Ma una piccola figura scura che nessuno aveva notato sbucò dalle ombre con un roco grido: Baruk Khazâd! Khazâd ai-mênu! Un'ascia oscillò e cadde. Due Orchi piombarono in terra decapitati. Gli altri fuggirono »
(Da Il Signore degli Anelli: Le Due Torri di J.R.R.Tolkien Il Fosso di Helm, libro terzo, Capitolo VII)

Gimli è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È uno dei protagonisti del famoso romanzo Il Signore degli Anelli.

È un Nano della dinastia di Durin, figlio di Glóin e membro della Compagnia dell'Anello dal 3018. In seguito viene chiamato "Amico degli Elfi" per via della profonda amicizia che lo lega all'elfo Legolas. Gimli porta con sé un'ascia, un'arma pericolosissima che brandisce con destrezza. In seguito Glóin, suo padre, gli dona la propria ascia.

Nato nell'anno 2879 della Terza Era, nel 2941 vive con suo padre ad Erebor. Nel 3018 accompagna suo padre a Gran Burrone per chiedere ad Elrond notizie sul destino di suo cugino Balin, che aveva provato a ricostituire il regno di Moria. Prende così parte al Consiglio di Elrond, e viene scelto come rappresentante della razza dei nani nella Compagnia dell'Anello. Durante il viaggio affronta la dura prova di varcare il cancello di Moria e di vedere che tutti i nani che avevano accompagnato Balin erano morti per mano dei Goblin che infestavano le miniere.

Durante la sua permanenza a Lothlórien rimane talmente impressionato dalla bellezza, affabilità e comprensione di Galadriel che osa chiederle in dono un suo capello. L'elfa, fra lo stupore di tutti i presenti, acconsente, donandogliene ben tre. Per questo motivo Gimli viene anche chiamato "Portatore della Ciocca", perché fa incastonare i capelli di Galadriel in un cristallo di rocca.

Si dimostra intrepido e risoluto in battaglia. Nello scontro al Fosso di Helm salva la vita a Éomer, e vince una strana gara con Legolas per chi uccide più Orchi. Nel resto del libro accompagna sempre Aragorn, combattendo al suo fianco.

Dopo aver preso parte a tutte le battaglie della Guerra dell'Anello, diventa signore delle Caverne Scintillanti, chiamate anche Caverne di Aglarond, e forgia i nuovi cancelli di Minas Tirith in ferro e mithril. Secondo quanto afferma il Libro Rosso, nell'anno 120 della Quarta Era naviga oltre mare con Legolas, discendendo il fiume Anduin con una nave costruita dallo stesso Elfo, spinto dal desiderio di ammirare nuovamente la bellezza di dama Galadriel e dal desiderio di rimanere con l'amico.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Nel libro La Compagnia dell'Anello, alla partenza da Gran Burrone, Gimli indossa una corta Cotta di maglia d'acciaio, e brandisce un'ascia dalla larga lama, che durante la marcia, porta con sé infilata nella propria cinta. Ai piedi porta dei pesanti stivali nanici mentre in testa, porta un cappuccio.
Successivamente ad Edoras, in vista della battaglia al Fosso di Helm, Théoden dona a Gimli in segno di amicizia, dal tesoro reale custodito a Meduseld, un "berretto" di ferro e cuoio quasi fatto appositamente per la sua testa tonda ed un piccolo scudo. Quest'ultimo, sul quale era inciso un bianco cavallo galoppante sul fondo verde, emblema della casa di Eorl, fu fatto ai tempi del Re Thengel per Théoden, quando quest'ultimo era un giovane ragazzo.

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Nella trasposizione cinematografica del romanzo il ruolo di Gimli è interpretato da John Rhys-Davies con la voce italiana di Renato Mori. Il personaggio viene menzionato nel film Lo Hobbit - La desolazione di Smaug.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien