Lista di Nani della Terra di Mezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tutti i nani, escluso Thorin Scudodiquercia, che ne Lo Hobbit vanno verso Erebor, in una scena del film Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate
Indice:  InizioA B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Questa è una lista di Nani di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien.

A[modifica | modifica wikitesto]

Andhod[modifica | modifica wikitesto]

Andod è un nano del clan di Fundin che appare nel videogioco Il Signore degli Anelli: La Terza Era (comunque sotto il nome di Hadhod, e appare anche tra gli eroi personalizzati nel videogioco per PC Il Signore degli Anelli: La Battaglia Per La Terra di Mezzo II) non ci sono però prove della sua esistenza nella saga tolkeniana perciò rimane un personaggio non canonico. Nel videogioco trova e prende con sé l'elmo di drago di Azaghâl trovato nei sotterranei di Moria orientale.

Azaghâl[modifica | modifica wikitesto]

Azaghâl era re di Belegost durante la Prima Era. Fu ucciso dal drago Glaurung dopo che lo aveva ferito nella Battaglia delle Innumerevoli Lacrime. L'Elmo di Hador (detto anche Elmo di Drago del Dor-lómin) fu originariamente costruito per lui da Telchar. Lo diede a Maedhros dopo che questi gli salvò la vita in un'imboscata degli Orchi.

B[modifica | modifica wikitesto]

Balin[modifica | modifica wikitesto]

Balin
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Ken Stott
Voce orig. Don Messick (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Carlo Valli (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Balin era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Figlio di Fundin e fratello maggiore di Dwalin, nacque nell'anno 2763 della Terza Era. Balin fu mandato in esilio dal drago Smaug nell'anno 2770, insieme con i Nani della Montagna Solitaria sopravvissuti. Nell'anno 2790, Balin seguì Re Thráin II nella sanguinosa battaglia dei Nani e degli Orchi, dopo che si era sistemato per un po' in una colonia di Nani sui Monti Azzurri. Nel 2841, Balin iniziò una sventurata ricerca con Re Thráin II per ritornare a Erebor. Questo viaggio terminò con la scomparsa ed eventuale morte di Thráin II. Balin ritornò sui Monti Azzurri. Durante la Ricerca, esattamente un secolo dopo, lui e Bilbo divennero intimi amici. Molti anni dopo la distruzione di Smaug, Balin fu a capo di una spedizione per ricolonizzare Khazad-dûm a cui parteciparono diversi nani di Erebor, con la disapprovazione di Dáin II Piediferro, fra cui: Ori, Óin, Frár, Lóni, Nali e Flói. Sebbene la colonia avesse un buon inizio, Balin fu ucciso dopo solo pochi anni, all'inizio di un assalto di Goblin che distrusse la colonia. Ne La Compagnia dell'Anello la Compagnia trovò la sua tomba, nella stanza di Marzebul, dove ci fu l'ultima difesa dei nani, che infine vennero trucidati. Il libro di Khazad-dûm venne ritrovato da Gandalf che lo diede a Gimli.

Bifur[modifica | modifica wikitesto]

Bifur
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da William Kircher
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Francesco Sechi (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Bifur era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Cugino di Bofur e di Bombur, non era un discendente di Durin. Inoltre, era pazzo per la pizza e il formaggio, indossava un cappuccio giallo e suonava il clarinetto. Sopravvisse al viaggio nelle botti all'asciutto e senza ammaccature, ma non poteva ancora muoversi dopo la traumatica esperienza. Inoltre combatté abbastanza coi Troll prima di essere gettato nel sacco e aiutò a salvare il povero Bilbo Baggins, e fu fatto scendere scomodamente vicino al fuoco come un'esca.

Bofur[modifica | modifica wikitesto]

Bofur
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da James Nesbitt
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Antonio Palumbo (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Bofur era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Cugino di Bifur e fratello di Bombur, non era un discendente di Durin. È il nano menzionato di meno ne Lo Hobbit; pertanto, si sa poco del resto della sua vita. Sappiamo solo che a lui piacevano le torte di mele, la marmellata di lamponi e il tè e che, come il cugino Bifur, suonava il clarinetto e portava un cappuccio giallo. Non ebbe un così duro viaggio nelle botti come la maggior parte dei suoi compagni di viaggio, ma era ancora troppo irrigidito per aiutare gli altri nani ad uscire fuori dai barili. Insieme con il fratello Bombur, fu quasi ucciso dal drago Smaug quando fu intrappolato sul fondo di una scogliera nella Montagna Solitaria, ma fu salvato in tempo.

Bombur[modifica | modifica wikitesto]

Bombur
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Stephen Hunter
Voce italiana Mauro Magliozzi (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Bombur era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Cugino di Bifur e fratello di Bofur, non era un discendente di Durin. Era il più grasso quando aiutò Thorin Scudodiquercia.

"Povero, grasso" Bombur è spesso mostrato come l'ultimo in ogni cosa: in quanto egli vale per due, è l'ultimo ad entrare nella casa di Beorn e l'ultimo ad attraversare il Fiume Incantato nel Bosco Atro. È anche raffigurato come balordo e pasticcione: ruzzola con Bifur e Bofur su Thorin quando entrano nella casa di Bilbo, entra nella casa di Beorn prima di quando doveva, e cade anche nel Fiume Incantato. Non fidandosi di nessun percorso di montagna né delle funi per reggere il suo peso, sceglie di stare fermo e di fare la guardia all'accampamento della compagnia mentre gli altri scalano Erebor. Però, è obbligato ad usare le funi per fuggire dal drago Smaug.

Bombur dorme in molti momenti-chiave nel libro. Quando cade nel Fiume Incantato, cade in un incantesimo che lo fa dormire per giorni, obbligando i suoi disperati compagni a portarlo sulle spalle. Durante l'assedio di Erebor, Bilbo usa la sonnolenza di Bombur a suo vantaggio, promettendo di fare la guardia notturna al posto suo e permettendogli di dormire. Inoltre, stava dormendo quando la sua botte fu aperta ad Esgaroth e quando Bilbo scoprì l'entrata segreta ad Erebor.

Molti anni dopo, ne Il Signore degli Anelli, Frodo Baggins chiede informazioni di Bombur e apprende che è diventato così grasso, che c'è bisogno di sei nani per sollevarlo, e che non può muoversi dal suo letto al suo divano.

Borin[modifica | modifica wikitesto]

Borin era un nano della Linea di Durin, secondo figlio del Re Náin II. Era progenitore di Balin e di Gimli.

D[modifica | modifica wikitesto]

Dáin I[modifica | modifica wikitesto]

Dáin I, figlio di Náin II, fu l'ultimo Re di tutta la Gente di Durin. Sotto Dáin I, gli attacchi dei draghi alle loro miniere di Ered Mithrin continuarono, e fu ucciso da un drago freddo nell'anno 2589 della Terza Era, e gli successero i suoi figli Thrór e Grór. I superstiti di questo popolo abbandonarono Ered Mithrin e fuggirono a sud, dove Thrór fondò il Reame di Erebor e Grór prese potere sui Colli Ferrosi.

Dáin II Piediferro[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dain II Piediferro.

Dís[modifica | modifica wikitesto]

Dís era una Nana, figlia di Thráin II e sorella di Thorin Scudodiquercia. Era la madre di Fíli e Kíli, e l'unica Nana nominata da Tolkien.

Dori[modifica | modifica wikitesto]

Dori
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Mark Hadlow
Voce orig. John Stephenson (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Roberto Stocchi (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti
  • Nori (fratello minore)
  • Ori (fratello minore)

Dori era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Era il fratello di Nori e Ori. Dori aveva il compito di portare sulle spalle Bilbo nelle gallerie delle Montagne Nebbiose, ma Dori lasciò cadere Bilbo, e gli altri nani lo incolparono per avergli fatto "perdere il loro scassinatore". Più avanti, durante la fuga dai Lupi, quando tutti loro si salvarono sugli alberi, Dori ridiscese dall'albero per aiutare Bilbo, che non poteva salire sull'albero da solo. Quando le Aquile li portarono via, Bilbo si aggrappò alle gambe di Dori, quando se ne andarono. Lo Hobbit racconta che Dori era "un bravo compagno, nonostante il suo mormorare", mentre Thorin lo descrive come il più forte della compagnia.

Durin il Senzamorte[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Durin.

Re Durin I di Khazad-dûm, meglio conosciuto come Durin il Senzamorte, era il più anziano dei Sette Padri dei Nani, il primo ad essere creato da Aulë, il Vala, prima che venissero create le altre razze; per questo fu addormentato finché fosse arrivato il suo tempo.

Durin II[modifica | modifica wikitesto]

Si conosce poco sul Regno di Durin II, sebbene si sa che durante il suo regno, i Nani di Khazad-dûm strinsero un'alleanza con i primi Uomini della Valle dell'Anduin.

Durin III[modifica | modifica wikitesto]

Durin III fu il primo portatore di uno dei Sette Anelli, sebbene gli stranieri non lo avessero saputo fino alla fine della Terza Era.

Durin IV[modifica | modifica wikitesto]

Durin IV assalì con gli eserciti del Lorien le truppe di Sauron che avevano devastato l'Eregion, ma sconfitto, fu costretto a chiudere le Porte di Moria. Si unì poi a Gil-Galad ed Elendil nell'Ultima Alleanza.

Durin V[modifica | modifica wikitesto]

Durin V visse in Khazad-dûm, e con l'aiuto dell'Anello il suo regno prosperò.

Durin VI[modifica | modifica wikitesto]

Durin VI un re dei nani, signore di Khazad-dûm e grande minatore. Venne ucciso nella sua reggia da un Balrog che egli aveva inavvertitamente risvegliato dalle profondità della terra.

Durin VII l'Ultimo[modifica | modifica wikitesto]

Durin VII era un discendente di Thorin III Elminpietra della Gente di Durin, che era signore dei Nani di Erebor e dei Colli Ferrosi nelle Terre Selvagge.

Dwalin[modifica | modifica wikitesto]

Dwalin
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Graham McTavish
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Bruno Conti (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Dwalin era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Il suo nome è preso da Dvalin, un nano dell'Edda Poetica e della Mitologia norrena. Figlio di Fundin e fratello minore di Balin, Dwalin era uno degli ultimi nani menzionati ne Lo Hobbit, anche se fu il primo nano ad arrivare alla casa di Bilbo. Indossava un cappuccio verde scuro e una cinta dorata e aveva una barba blu e, come suo fratello Balin, suonava la viola. Dwalin prestò un cappuccio e un mantello a Bilbo, quando cominciarono il viaggio, mantello che Bilbo conserverà per tutta la vita e utilizzerà per il suo secondo viaggio verso Erebor.Ebbe sette figli e tre figlie un numero particolarmente elevato per un nano. Morì nell'anno 91 della Quarta Era a 340 anni.

F[modifica | modifica wikitesto]

Farin[modifica | modifica wikitesto]

Farin era il figlio di Borin e il padre di Fundin e Groin. Perciò, era il nonno di Balin e Dwalin, Óin e Glóin.

Fíli[modifica | modifica wikitesto]

Fíli
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Dean O'Gorman
Voce italiana Corrado Conforti (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Fíli era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Lui e suo fratello Kíli erano figli di Dís, sorella di Thorin. I due fratelli venivano descritti come molto giovani in termini di Nani, più giovani degli altri per qualche cinquantina d'anni, e con una vista molto acuta. Fíli confermò la vista di Bilbo di una barca lungo il Fiume Incantato. I fratelli sono ripetutamente descritti come allegri, gli unici due ad uscire dalle botti "più o meno sorridendo". Insieme a Kíli, Fíli cadde nella Battaglia dei Cinque Eserciti, difendendo suo zio Thorin.

Flói[modifica | modifica wikitesto]

bussola Disambiguazione – Se stai cercando il comune islandese, vedi Flói (Islanda).

Flói era uno dei sei capi-Nani che entrarono a Moria con Balin. Morì nella battaglia che vide impegnati i nani nella riconquista di Moria. Venne sepolto vicino al Mirolago.

Frár[modifica | modifica wikitesto]

Frár era uno dei sei capi-Nani che entrarono a Moria con Balin. Assieme a Lóni e Náli cadde difendendo il Ponte di Khazad-dûm e il Secondo Salone.

Frerin[modifica | modifica wikitesto]

Frerin era il secondo figlio di Thráin II e il fratello minore di Thorin Scudodiquercia. Si sa poco di lui tranne che perì in giovane età quando si unì nella battaglia di Azanulbizar, nella battaglia finale della Guerra tra i Nani e gli Orchetti, sotto il cancello-Est di Khazad-dûm.

Frór[modifica | modifica wikitesto]

Frór era un nano della linea di Durin, fratello di Thrór e Grór che fu ucciso con suo padre Dáin I da un Drago nelle Montagne Grigie. Il regno del clan della Gente di Durin passò quindi al fratello Thrór, che fondò il regno di Erebor. Però, la maggior parte della Gente di Durin seguì il fratello minore di Thrór, Grór, verso i Colli Ferrosi.

Fundin[modifica | modifica wikitesto]

Fundin era il figlio di Farin, il fratello di Gróin, e il padre di Balin e Dwalin, due degli accompagnatori di Thorin Scudodiquercia nella ricerca di Erebor. Fundin fu ucciso sotto il Cancello Orientale di Khazad-dûm nella battaglia di Azanulbizar durante la Guerra tra i Nani e gli Orchi. Dopo la battaglia, tutti i nani caduti, compreso Fundin, furono spogliati delle loro armature dai loro parenti, e furono cremati sulle pire di legno.

G[modifica | modifica wikitesto]

Gamil Zirak[modifica | modifica wikitesto]

Gamil Zirak era un fabbro dei Nani, che fu maestro di Telchar di Nogrod. Gamil era un grande artigiano, i cui lavori furono ritrovati tra i tesori di Elu Thingol.

Gimli[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gimli.

Gimli Figlio di Glóin, era un nano che faceva parte della compagnia dell'anello. Fu un grandissimo cercatore di quarzo. Divenne amico di Legolas di Bosco Atro e di Aragorn, figlio di Arathorn II.

Glóin (Re)[modifica | modifica wikitesto]

Glóin era il figlio di Thorin I, e successe a suo padre come re della Gente di Durin. Egli ampliò le miniere dell'Ered Mithrin, e inoltre abbandonò Erebor.

Glóin[modifica | modifica wikitesto]

Glóin
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Peter Hambleton
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voci italiane
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Glóin era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Era figlio di Gróin, nipote di Borin, figlio minore del Re Náin II, e perciò discendente diretto di Durin il Senzamorte stesso. Óin, un altro dei compagni di Thorin, era suo fratello. Glóin e il fratello Óin avevano una particolare abilità nell'accendere un fuoco. Era padre di Gimli e insieme si recarono a Gran Burrone in tempo per il Consiglio di Elrond, come ambasciatori di Dáin per portare notizie di Erebor, Moria, e quanto sapevano dei piani di Sauron e per chiedere informazioni sulla spedizione a Moria di suo cugino Balin.

Glóin è anche un personaggio eroe del gioco Il Signore degli Anelli: Battaglia per la Terra di Mezzo 2. Nella campagna, lui si unisce a Glorfindel come segno di alleanza tra nani ed elfi dopo l'assedio dei goblin a Gran Burrone (che è stato inventato per il gioco).

Gróin[modifica | modifica wikitesto]

Gróin era figlio di Farin e padre di Óin e Glóin.

Grór[modifica | modifica wikitesto]

Grór era il figlio minore del Re Dáin I, e fratello minore di Frór e Thrór. Quando Thrór abbandonò i Colli Ferrosi per risanare il Regno di Erebor, Grór rimase indietro, dominando sulla maggior parte della Gente di Durin anche se il Re era suo fratello. L'omicidio di Thrór causò la guerra tra Nani e Orchi conclusasi con la Battaglia di Azanulbizar nell'anno 2799. È molto probabile che Grór abbia saputo della morte di suo fratello, nonostante la sua età potrebbe essere stata un fattore che lo astenne dal partecipare alla guerra, poiché la sua morte fu nel 2805, cinque anni dopo.

I[modifica | modifica wikitesto]

Ibûn[modifica | modifica wikitesto]

Ibûn, figlio di Mîm, fu uno degli ultimi Nanerottoli.

K[modifica | modifica wikitesto]

Khîm[modifica | modifica wikitesto]

Khîm, figlio di Mîm, fu uno degli ultimi Nanerottoli. Fu ucciso da Andróg, un uomo della compagnia di Túrin.

Kíli[modifica | modifica wikitesto]

Kíli
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Aidan Turner
Voce italiana Stefano Crescentini (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Kíli era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Lui e suo fratello Fíli erano figli di Dís, sorella di Thorin. I due fratelli venivano descritti come molto giovani in termini di Nani, più giovani degli altri per qualche cinquantina d'anni, e con una vista molto acuta, inoltre Kíli è più giovane di Fíli di cinque anni. I fratelli sono ripetutamente descritti come allegri, gli unici due ad uscire dalle botti "più o meno sorridendo". Insieme a Fíli, Kíli cadde nella Battaglia dei Cinque Eserciti, difendendo suo zio Thorin.

L[modifica | modifica wikitesto]

Lóni[modifica | modifica wikitesto]

Lóni era uno dei sei capi-Nani che entrarono a Moria con Balin. Assieme a Frár e Náli cadde difendendo il Ponte di Khazad-dûm e il Secondo Salone.

M[modifica | modifica wikitesto]

Mîm[modifica | modifica wikitesto]

Era uno degli ultimi Nanerottoli, che viveva con i suoi due figli, Ibûn e Khîm, ad Amon Rûdh, nel Beleriand centrale. Sebbene avesse ospitato la compagnia di fuorilegge capitanata da Túrin), dopo l'arrivo dell'odiato Beleg, insofferente verso gli elfi e avidissimo di ricchezze, li consegnò agli Orchi. Rimasto solo, Mîm si trasferì poi nelle rovine di Nargothrond, dove era custodito un immenso tesoro, e fu alla fine ucciso da Húrin, al quale si era opposto mentre questi cercava di entrare nella fortezza.

N[modifica | modifica wikitesto]

Náin I[modifica | modifica wikitesto]

Náin I era il figlio di Durin VI, e successe a suo padre come Re di Khazad-dûm. Quando suo padre fu ucciso dal Balrog, Náin I tentò di continuare il regno, ma fu ucciso nell'anno seguente. I rimanenti della Gente di Durin fuggirono da Khazad-dûm, e la città fu ribattezzata Moria. Il suo successore sul trono fu Thráin I.

Náin II[modifica | modifica wikitesto]

Náin II era un Re della Gente di Durin, figlio di Óin. Sotto Náin II, i Nani vissero pacificamente nell'Ered Mithrin fino a quando non vennero attaccati dai Draghi. Il suo successore fu suo figlio, Dáin I. Ebbe un figlio più giovane, Borin, dal quale parecchi dei compagni di Thorin Scudodiquercia discendevano.

Náin, figlio di Grór[modifica | modifica wikitesto]

Náin, figlio di Grór, mandato dal padre alla Battaglia di Nanduhirion, fu ucciso da Azog, che aveva sfidato a duello, e il potere sui nani dei Colli Ferrosi passò a suo figlio Dáin II Piedeferro.

Náli[modifica | modifica wikitesto]

Náli era un nano di Erebor, che alloggiava alla locanda del Puledro Impennato quando Frodo Baggins ci arrivò.

Náli[modifica | modifica wikitesto]

Náli era uno dei sei Capi-Nani che entrarono con Balin a Moria. Assieme a Frár e Lóni cadde difendendo il Ponte di Khazad-dûm e il Secondo Salone.

Nár[modifica | modifica wikitesto]

Nár era il compagno di Thrór durante il suo infelice tentativo di recuperare Moria. Dopo la morte di Thrór, Nár portò le tristi notizie a Thráin II, figlio del re.

Narvi[modifica | modifica wikitesto]

Narvi era un nano di Moria che costruì il Cancello Ovest delle miniere nella Seconda Era. Il suo nome fu impresso sulla porta da Celebrimbor, che scrisse in Elfico Sindarin per conto di Narvi. L'iscrizione dice Im Narvi hain echant. Celebrimbor o Eregion teithant i thiw hin: "Io, Narvi, le feci. Celebrimbor dell'Agrifogliere tracciò questi segni".

Nori[modifica | modifica wikitesto]

Nori
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Jed Brophy
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Luigi Ferraro (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti
  • Dori (fratello maggiore)
  • Ori (fratello minore)

Nori era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor.

Óin (Re)[modifica | modifica wikitesto]

Óin successe a suo padre Glóin come Re della Gente di Durin, regnando dal 2385 al 2488 della Terza Era.

Óin[modifica | modifica wikitesto]

Óin
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Peter Hambleton
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Andrea Tidona (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti

Óin, figlio di Gróin era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Insieme con il fratello Glóin aveva una particolare abilità nell'accendere un fuoco. Era anche uno dei sei capi-Nani che entrarono a Moria con Balin. La sua morte avvenne mentre cercava di scappare per la Porta Occidentale, catturato dall'Osservatore nell'acqua.

Ori[modifica | modifica wikitesto]

Ori
Universo Arda
Lingua orig. Inglese
Autore John Ronald Reuel Tolkien
Interpretato da Adam Brown
Voce orig. Jack DeLeon (versione animata de Lo Hobbit del 1977)
Voce italiana Edoardo Stoppacciaro (Lo Hobbit di Peter Jackson)
Specie Nano
Sesso Maschio
Etnia Popolo di Durin
Parenti
  • Dori (fratello maggiore)
  • Nori (fratello maggiore)

Ori era uno dei dodici accompagnatori di Thorin Scudodiquercia e Bilbo Baggins nella Ricerca di Erebor. Era anche uno dei sei capi-Nani che entrarono a Moria con Balin. Fu uno degli ultimi membri della colonia di Balin ad essere uccisi, come è scritto nel Libro di Marzabul (eccone una parte: abbiamo serrato i cancelli, tamburi, tamburi negli abissi non possiamo più uscire.... arrivano). combattendo contro gli Orchi. Questo libro fu scoperto più tardi dalla Compagnia dell'Anello.

T[modifica | modifica wikitesto]

Telchar[modifica | modifica wikitesto]

Telchar era un Nano di Nogrod nei Monti Azzurri. Fu uno dei più grandi fabbri della Terra di Mezzo. Tra i suoi lavori c'erano Angrist, Narsil e l'Elmo-Drago di Dor-lómin.

Thorin[modifica | modifica wikitesto]

Thorin I era il figlio di Thráin I , e successe a suo padre come Re di Erebor e della Gente di Durin. Lasciò Erebor con la maggior parte della sua gente, spostandosi verso Ered Mithrin. Il suo successore fu Glóin.

Thorin II Scudodiquercia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Thorin Scudodiquercia.

Thorin III Elminpietra[modifica | modifica wikitesto]

Thorin III Elminpietra era figlio ed erede di Dain II Piedeferro della gente di Durin, che era signore dei Nani di Erebor e dei Colli Ferrosi nelle Terre Selvagge.

Divenne Re sotto la montagna quando suo padre Dáin fu ucciso durante la Guerra dell'Anello nell'anno 3019 della Terza Era. Thorin III aiutò a ricostruire Erebor e Dale, e prosperò. Il suo regno diventò un vicino alleato dei Regni Riuniti di Arnor e Gondor di Re Elessar.

Durante il suo potere, Gimli, figlio di Glóin, guidò un numero di Nani ad Aglarond, dove fu stabilita una nuova signoria, la più simile ad una colonia della Gente di Durin sotto il vassallaggio del Re di Erebor.

Thorin III ebbe un lontano discendente, Durin VII l'Ultimo, che fu creduto la reincarnazione finale di Durin il Senzamorte.

Thráin I[modifica | modifica wikitesto]

Thráin I, a volte detto Thráin il Vecchio, era figlio di Náin I, e successe a suo padre come Re di Khazad-dûm. Quando suo padre fu ucciso dal Balrog come suo nonno Durin VI, Thráin I fuggì da Khazad-dûm insieme con i superstiti della gente di Durin, migrando a Erebor, che fondò lui stesso nell'anno 1999 della Terza Era dove trovo l'Archepietra. Il suo successore fu Thorin I.

Thráin II[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Thráin II.

Thráin II era il padre di Thorin Scudodiquercia, figlio di Thrór, e diretto discendente di Durin il Senzamorte.

Thrór[modifica | modifica wikitesto]

Thrór (2542 T.E.-2790 T.E.) era un re della Gente di Durin, figlio di Dáin I, e fratello di Frór e Grór. Nel 2790 viaggiò con Nár a Moria, per entrarci, e fu ucciso da Azog l'Orco, evento che dette inizio alla Guerra tra i Nani e gli Orchetti.

Thrór fu il primo Re che visse in esilio: dopo che il Balrog di Moria ebbe ucciso Dáin I e Frór, solo una parte della gente di Durin lo seguì verso Erebor, siccome la maggior parte andò con Grór verso i Colli Ferrosi. Fu cacciato da Erebor, diventata ricchissima, a causa dell'arrivo del drago Smaug.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien